44.315.930
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL GOVERNO RENZI VUOLE SPENDERE I SOLDI DEI FONDI PENSIONE PRIVATI PER SALVARE LA BANCA DEL PD FALLITA. QUALE? MPS.

mercoledì 27 luglio 2016

In queste ore stiamo assistendo a manovre convulse ed al limite del parossismo per cercare di salvare Monte dei Paschi di Siena dal bail in, dato che con ogni probabilità non riuscirà a superare gli stress test i cui esiti saranno resi pubblici venerdì prossimo, ma dopo le 22.00 in modo da non devastare anche la seduta borsistica della fine di questa settimana, sempre ammesso che "indiscrezioni" non filtrino prima con coseguenze immediatamente rilevabili: sfracello degli indici a Milano.

In ogni caso è bene cominciare col dire che Mps, una delle banche più antiche al mondo che è resistita a tutto per oltre cinque secoli, è spacciata: ha resistito perfino a Hitler e Mussolini, a Stalin e alla Guerra Fredda, ma non ha retto alla gestione del PD. 

Ora, che accadrà?

Dopo che il fondo Atlante ha praticamente esaurito tutte le risorse nel salvataggio di BPVI e VenetoBanca (esattamente come avevamo previsto su questo giornale), ecco che il sistema pilotato dal governo Renzi si sta inventando Atlante2, il cui obbiettivo sarebbe di andare ad acquistare gli NPL, ovvero i crediti in sofferenza, in pancia dalle banche italiane, MPS in primis, "per migliorarne la solidità" dicono i giornali e i tg a senso unico a sinistra. Provare a schivare il fallimento sistemico delle banche italiane, la verità.

L’idea, di per sé, però, potrebbe avere anche un senso: da quando esiste la finanza speculativa, andare ad acquistare i crediti incagliati delle banche pagandoli un tozzo di pane sperando di riuscire a recuperare dai clienti debitori parecchio in più, è attività lucrosa. I famosi “derivati” sono serviti proprio a quello: acquisto un credito marcio, lo impacchetto in un bello strumento finanziario con un rendimento interessante e lo rivendo al popolino come “investimento sicuro”. Come sia andato con la crisi del 2008 dei sub prime lo sappiamo bene.

Tuttavia, questa volta stiamo danzando sull’orlo del precipizio, dato che sono state chiamate ad investire in Atlante 2 e quindi in crediti marci, le casse previdenziali private e non per bruscolini, ma per circa 500 milioni di euro. Sì, avete capito bene: le casse previdenziali che dovranno garantire in futuro le pensioni ai professionisti, aderiranno ad Atlante 2 e useranno i contributi dei propri iscritti per acquistare crediti marci, in particolare quelli in pancia a MPS che, in questo momento, è il grande malato che potrebbe travolgere tutto e tutti in Italia.

Il punto è che per salvare una banca (o più banche) si chiede di utilizzare risorse che dovrebbero invece essere impiegate in investimenti sicuri  e non in un gioco alla roulette, dove alla fine a perdere potrebbero essere i pensionati di domani.

Analoga richiesta è stata fatta - dal governo Renzi - alle Assicurazioni Generali, a Unicredit e UBi, e tutte paiono decise ad intervenire, magari usando i soldi dei clienti che hanno deciso di accantonare una parte dei loro risparmi in fondi pensione privati.

Capite che stiamo veramente raschiando il barile e, soprattutto, stiamo seriamente ipotecando le pensioni delle attuali generazioni per salvare una banca che è stata malgestita da manager riconducibili al partito di governo.

E tutto questo perché all’Italia non è consentito di fare oggi quello che venne consentito di fare ai tedeschi ieri. Certo, le regole sono cambiate, ma sempre DOPO che una nazione, quella considerata “virtuosa”, ha sistemato le proprie magagne e malefatte finanziaie. A chi dice che oggi bisogna accettare la normativa vigente, è opportuno ricordare che la Ue ha modificato in corso d’opera i parametri di emissione dei motori diesel, così da far rientrare a norma i motori inquinanti montati sulle automobili tedesche.

Ciò che è drammatico è che comunque sia, tutte queste manovre saranno perfettamente inutili rimanendo nella moneta unica ed a riprova di questo, abbiamo il fatto che il pil pro capite italiano è più basso oggi di quanto non lo fosse prima della moneta unica. E che la moneta unica sia il cancro che tutto sta divorando, lo testimonia il fatto che la BCE ha deciso di aumentare il QE e di prolungarne la durata. Peccato che se non ha sortito effetti fino ad ora, non li sortirà nemmeno in futuro.

La verità è che il progetto della moneta unica è fallito, e con esso chi l’ha sostenuto, a partire da MPS la banca del partito che maggiormente in questi anni si è speso in difesa di un progetto nato morto e che sta provocando solo disastri a livello continentale.

Sarebbe il caso di prenderne atto e di uscirne quanto prima.

Luca Campolongo

Fonti

http://www.corriere.it/economia/16_luglio_26/nasce-atlante-2-unicredit-avvia-riorganizzazione-1e8e01de-52a7-11e6-9335-9746f12b2562.shtml

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2016-07-25/atlante-2-e-l-operazione-sistema-casse-ma-c-e-chi-si-chiama-fuori-193359.shtml?uuid=ADcRAlx

http://it.reuters.com/article/businessNews/idITKCN10521C

http://tg24.sky.it/tg24/mondo/2016/02/03/parlamento-ue-regolamento-emissioni-nox-auto-ossidi-azoto.html

 

 

 


IL GOVERNO RENZI VUOLE SPENDERE I SOLDI DEI FONDI PENSIONE PRIVATI PER SALVARE LA BANCA DEL PD FALLITA. QUALE? MPS.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MPS   ATLANTE   ATLANTE2   RENZI   GOVERNO   PD   FONDI   PENSIONE   ROULETTE   CREDITI   MARCI   BCE   HITLER   MUSSOLINI   STALIN   QE   DRAGHI   FALLIMENTO   EURO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO DI RENZI'' 11 ANNI

FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO

venerdì 24 febbraio 2017
Quarantacinque imputati, di cui 43 persone e 2 societa', 70 udienze e oltre 3.600 pagine processuali di impianto accusatorio. Sono alcuni dei numeri del processo per il crac dell'ex Credito
Continua
 
CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)

CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI

venerdì 24 febbraio 2017
Stephen K. Bannon, capo della strategia della Casa Bianca ed esponente della "Destra alternativa" statunitense ("Alt-Right"), ritenuto il vero ispiratore di molte posizioni espresse dal presidente
Continua
TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO FA TANTA PAURA ALLA UE

TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO

giovedì 23 febbraio 2017
"Il presidente Trump riafferma il primato della politica sulla finanza". A dirlo in un'intervista con Labitalia Maurizio Primanni, ceo di Excellence Consulting, società di consulenza nel
Continua
 
SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE DIVENTARE SUBITO PRESIDENTE)

SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE

giovedì 23 febbraio 2017
PARIGI - Crescono del 2,5 per cento rispetto a inizio febbraio per il leader del partito Front National, Marine Le Pen, le possibilita' di vincere al primo turno le elezioni presidenziali
Continua
PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
INCHIESTA / COSTO MIGRANTI: NEL 2015 LO STATO HA SPESO 3.180.000 EURO IN CONTANTI AL GIORNO, NEL 2016 SARA' IL DOPPIO

INCHIESTA / COSTO MIGRANTI: NEL 2015 LO STATO HA SPESO 3.180.000 EURO IN CONTANTI AL GIORNO, NEL
Continua

 
''LO STATO ISLAMICO STA ALLA BASE DI TUTTI GLI ATTENTATI IN EUROPA. VA NEUTRALIZZATO'' (MONS. PASCAL GOLLNISH - VATICANO)

''LO STATO ISLAMICO STA ALLA BASE DI TUTTI GLI ATTENTATI IN EUROPA. VA NEUTRALIZZATO'' (MONS.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!