73.685.066
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''RENZI A RISCHIO: RIPRESA FRAGILE EMERGENZA MIGRANTI BANCHE IN CRISI. A OTTOBRE PUO' PERDERE TUTTO'' (FINANCIAL TIMES)

mercoledì 13 luglio 2016

LONDRA - Si potrebbe anche dire, nel caso di Renzi, che uno schiaffone tira l'altro, a livello della grande stampa internazionale, dato che non passa giorno senza un articolo al vetriolo contro il suo governo insipiente e la sua stessa evanescente figura di politico. Oggi a menargli sganassoni è il Financial Times, accidentalmente il più autorevole quotiano finanziario europeo.

"Il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, sta combattendo con scarso successo su tutti i fronti, - osserva un editoriale non firmato del Financial Times quindi attribuibile alla direzione -. La fragile ripresa economica e l'emergenza migrazioni hanno scatenato il malcontento, spingendo il Movimento 5 stelle in testa nei sondaggi. La crisi bancaria ha acuito le tensioni con Bruxelles. Il referendum costituzionale d'autunno minaccia la sua sopravvivenza politica".

Questo, tanto per gradire, è l'incipit dell'articolo.

"Non meraviglia per conseguenza che gli investitori vedano ora nell'Italia il rischio piu' immediato per la stabilita' dell'area dell'euro. Non rassicurano le ultime previsioni del Fondo monetario internazionale, che si aspetta una crescita di appena l'uno per cento quest'anno e un lieve miglioramento l'anno prossimo, mentre per l'Fmi il paese non tornera' ai livelli pre-crisi prima di meta' anni Venti - prosegue a scrivere il Financial Times -."

Di fatto, il quotidiano annuncia che l'Italia si deve aspettare, con Renzi e il governo del Pd, altri dieci anni di crisi, stagnazione, deflazione, povertà e disoccupazione. 

"Si tratta di due decenni persi, mentre nello stesso periodo alcuni partner dell'eurozona saranno cresciuti del 20-25 per cento. Proprio la mancanza di crescita e' la sfida fondamentale che Renzi non sembra in grado finora di vincere. L'Italia soffre per carenza di investimenti, una scarsa partecipazione della forza lavoro e una crescita della produttivita' inesistente. Questi problemi precedono la crisi dell'area dell'euro e l'austerita'; sono il risultato di una cattiva allocazione delle risorse, con capitali e competenze non collocati nei settori piu' innovativi e troppe piccole imprese che non crescono con le banche hanno contribuito ai problemi, non alle soluzioni".

"Le riforme di Renzi, in particolare quella del mercato del lavoro, stanno dando frutti contraddittori. Servono invece risultati rapidi (con riforme) che potrebbero arrivare da un piu' efficiente sistema giudiziario, da una maggiore competizione nei servizi, dall'incentivare le aziende ad andare nelle regioni piu' povere del Sud, dall'eliminazione del clientelismo nel sistema bancario" ma finora nulla di tutto questo sta accadendo.

"Tuttavia - conclude il Financial Times - c'e' un limite a quello che i partner europei possono aspettarsi da Renzi nei prossimi mesi. La sua priorita' deve essere stabilizzare il sistema bancario. Secondo l'Fmi si puo' fare senza violare le norme europee. Si spera che i partner saranno disposti a un'interpretazione aperta, ma non sembra. Dovranno anche essere comprensivi in materia di politica fiscale, se gli impegni italiani non saranno rispettati a causa di una crescita inferiore alle aspettative. Non e' il momento per la Commissione europea di stringere i cordoni della borsa. Infine, i partner dell'Italia devono riconoscere che una pausa nell'impopolare riforma strutturale e' inevitabile. Finchè il referendum costituzionale di ottobre non sara' archiviato con una vittoria di Renzi, dovranno dimostrare pazienza. Se dovesse essere sconfitto, si aprirebbe una crisi che investirebbe tutta la zona eruo e l'Unione europea".

Redazione Milano


''RENZI A RISCHIO: RIPRESA FRAGILE EMERGENZA MIGRANTI BANCHE IN CRISI. A OTTOBRE PUO' PERDERE TUTTO'' (FINANCIAL TIMES)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE CANCELLARE ISRAELE E' ANTISEMITA

''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE

giovedì 16 gennaio 2020
A dieci giorni dalla ricorrenza del Giorno della Memoria in omaggio alle vittime dell'Olocausto, la Lega ha organizzato a Roma il convegno 'Le nuove forme dell'antisemitismo'. A Palazzo Giustiniani,
Continua
 
UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL BUCO-BREXIT DI 15 MLD/ANNO

UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL

lunedì 13 gennaio 2020
LONDRA - Pochi giorni fa, il parlamento britannico ha approvato a larga maggioranza la legge che stabilisce che la Gran Bretagna lascera' definitivamente l'Unione Europea il 31 Gennaio del 2020. Al
Continua
CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI E FORMARE FAMIGLIE

CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI

martedì 7 gennaio 2020
LONDRA - Negli ultimi anni, in diversi Paesi e' aumentato il numero di coloro che sono contrari al libero movimento delle persone all'interno della UE in quanto questa politica ha visto le nazioni
Continua
 
GOVERNO TEDESCO TRABALLA, CSU PROPONE UN ''RIMPASTO'' SOSTITUENDO INNANZITUTTO IL MINISTRO DELL'ECONOMIA (CRISI IN ARRIVO)

GOVERNO TEDESCO TRABALLA, CSU PROPONE UN ''RIMPASTO'' SOSTITUENDO INNANZITUTTO IL MINISTRO

martedì 7 gennaio 2020
BERLINO - In vista delle elezioni che si terranno in Germania nel 2021, e' necessario "un rimpasto e un ringiovanimento" del governo federale, attualmente formato dalla Grande coalizione tra Unione
Continua
EUROZONA IN GINOCCHIO NEL 2020, DECOLLA CON LA BREXIT IL REGNO UNITO, MOLTO BENE GLI USA, GOVERNICCHIO CONTE S'AFFLOSCIA

EUROZONA IN GINOCCHIO NEL 2020, DECOLLA CON LA BREXIT IL REGNO UNITO, MOLTO BENE GLI USA,

giovedì 2 gennaio 2020
Il dodici dicembre 2019 - archiviato molto in fretta dalla solita stampa serva ue italiana -  sarà festeggiato negli anni a venire come il giorno del trionfo della democrazia sulle elites
Continua
 
LOMBARDIA, APPROVATO IL BILANCIO 2020-2022. FONTANA E CAPARINI: ''TAGLIO TASSE E INVESTIMENTI IN SANITA' E TRASPORTI''

LOMBARDIA, APPROVATO IL BILANCIO 2020-2022. FONTANA E CAPARINI: ''TAGLIO TASSE E INVESTIMENTI IN

martedì 17 dicembre 2019
Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in una nota commenta l'approvazione da parte del Consiglio regionale del bilancio di previsione 2020-2022, della legge di stabilita' e del
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA VERITA' CHE NON VIENE DETTA: I MINISTRI DELLE FINANZE DELL'EUROZONA HANNO DECISO. PER LE BANCHE ITALIANE SOLO BAIL IN

LA VERITA' CHE NON VIENE DETTA: I MINISTRI DELLE FINANZE DELL'EUROZONA HANNO DECISO. PER LE BANCHE
Continua

 
CONTRO-GOLPE E ERDOGAN RIESCE A RIMANERE IN SELLA IN TURCHIA, DOPO ESSERE STATO RESPINTO DA GERMANIA E GRAN BRETAGNA

CONTRO-GOLPE E ERDOGAN RIESCE A RIMANERE IN SELLA IN TURCHIA, DOPO ESSERE STATO RESPINTO DA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »