48.335.420
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA SVIZZERA RESPINGE A CENTINAIA AL GIORNO ORDE DI MIGRANTI AFRICANI CHE ENTRANO ILLEGALMENTE DALLA FRONTIERA ITALIANA

lunedì 11 luglio 2016

Alcuni mesi fa il governo svizzero ha dichiarato che avrebbe schierato l'esercito ai confini dell'Italia per impedire l'invasione di immigrati arrivati in massa dal Mediterraneo perchè trasportati in Italia dal governo Renzi dalla Libia, finanziando con questo le feroci mafie islamiche che gestiscono da anni i traffici di esseri umani con fatturati da milioni di euro alla settimana che vanno direttamente a finanziare il terrorismo islamico dell'isis, come molte polizie e servizi di sicurezza europei vanno denunciando già dal 2013. 

Fino ad ora non e' stato schierato nessun soldato pero' il governo svizzero non e' rimasto a guardare tant'e'  che molte migliaia di migranti senza alcun diritto d'essere considerati profughi, in quanto non provengono affatto da paesi in guerra, entrati illegalmente in Svizzera in massima parte utilizzando i treni in partenza dall'Italia, sono stati fermati e respinti di nuovo in Italia dalla polizia di frontiera elvetica, oltre quattromila nel solo mese di giugno.

Secondo la NZZ am Sonntag si tratta del numero più elevato mai registrato sino ad ora. A titolo di paragone, nella prima metà dello scorso anno, erano stati censiti 2'300 casi di immigrazione clandestina, ora si può parlare di veri e propri tentativi di invasione.

La maggior parte delle persone fermate e che non hanno potuto rimanere sul territorio della Confederazione elvetica provenivano da Eritrea, Somalia, Gambia e Nigeria. Tutti in verità avevano quale obiettivo di proseguire il loro viaggio verso altri paesi, al nord, ma la Svizzera non vuole fare la fine dell'Austria, che l'anno scorso ha fatto entrare - su autorizzazione del governo di "grande coalizione" formato da socialdemocratici e popolari - oltre 140.000 migranti che avrebbero voluto andare in Germania, ma quando il governo della Baviera decise di bloccare gli arrivi dall'Austria, sono rimasti in oltre 60.000 lì, causando un disastro tale per cui alla prima tornata elettorale, che è stata quella delle presidenziali di quest'anno, gli elettori si sono riversati in massa a destra, schiantando entrambe le formazioni politiche della sciagurata maggioranza di governo responsabile di questa tragica situazione.

Secondo l’Amministrazione federale svizzera delle dogane, le entrate illegali di profughi o richiedenti l’asilo sono state 4'732 nel solo mese di giugno, 3'600 sono state registrate sul confine ticinese.

E cosi' come era prevedibile, molti di questi immigrati respinti rimarranno in Italia creando non pochi problemi ai comuni vicini visto che rimarranno - ad sempio -  a Como in attesa di tentare di nuovo di entrare in territorio elvetico illegalmente, cosa che è ovvio non potrà accadere.

Quindi, dopo Ventimiglia ecco che un'altra situazione simile si sta per creare ai confini della Svizzera e forse non e' un caso che mezzi di informazione italiani abbiano censurato questa notizia perche' chiaramente sarebbe troppo imbarazzante per il governo Renzi.

Noi non ci stiamo e abbiamo deciso di riportarla perche' crediamo che il pubblico abbia il diritto di sapere e perche' auspichiamo che gli italiani decidano di scendere in piazza e dire basta a questa sciagurata politica migratoria.

GIUSEPPE DE SANTIS


LA SVIZZERA RESPINGE A CENTINAIA AL GIORNO ORDE DI MIGRANTI AFRICANI CHE ENTRANO ILLEGALMENTE DALLA FRONTIERA ITALIANA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SVIZZERA   INVASIONE   MIGRANTI   CANTON   TICINO   ITALIA   GOVERNO   RENZI   RESPINTI   POLIZIA   FRONTIERA   VALICHI   GERMANIA   VENTIMIGLIA   CALAIS    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
 
SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE... (COSTO 480 MILIONI)

SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE...

lunedì 19 giugno 2017
LONDRA - I parassiti di Bruxelles sono bravissimi a sprecare il denaro da loro estorto ai contribuenti Ue per progetti faraonici e quindi non deve sorprendere se adesso vogliono demolire il palazzo
Continua
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'ECONOMIST: ''COL BAIL I RISPARMIATORI ITALIANI PERDERANNO 200 MILIARDI, RENZI CADRA' E CON LUI CADRANNO EURO E UE''

L'ECONOMIST: ''COL BAIL I RISPARMIATORI ITALIANI PERDERANNO 200 MILIARDI, RENZI CADRA' E CON LUI
Continua

 
LA VERITA' CHE NON VIENE DETTA: I MINISTRI DELLE FINANZE DELL'EUROZONA HANNO DECISO. PER LE BANCHE ITALIANE SOLO BAIL IN

LA VERITA' CHE NON VIENE DETTA: I MINISTRI DELLE FINANZE DELL'EUROZONA HANNO DECISO. PER LE BANCHE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!