44.323.121
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FINANZA INTERNAZIONALE SPAVENTATA DALLA VITTORIA DELL'M5S: ''VUOLE IL REFERENDUM SULL'EURO!'' (FINANCIAL TIMES, OGGI)

martedì 21 giugno 2016

LONDRA - Il mondo finanziario europeo, che ha il proprio cuore a Londra, sembra aver accantonato il rischio di che vinca il Brexit e ora ha puntato la propria preoccupazione sul Movimento 5 stelle, "un partito anti-sistema che minaccia da anni di cambiare il panorama politico italiano, e che ha registrato il suo più grande successo nelle elezioni amministrative di domenica conquistando Roma e Torino".

Lo scrive oggi il Financial Times.

"E' un duro colpo per il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in un momento difficile per la sua premiership - osserva un editoriale non firmato e quindi da attribuire alla direzione dell'importante quotidiano finanziario britannico e mondiale.

"L'M5S - prosegue il preoccupato commento - e' stato dominato a lungo dal suo fondatore, il comico Beppe Grillo, e dalle sue invettive contro l'euro e l'immigrazione, ma ora ha mostrato un nuovo volto e piazzato due giovani donne alla guida di due grandi citta', compresa la capitale, in una politica che, nonostante la giovane eta' di Renzi, resta dominata da uomini maturi. Il risultato del Movimento - continua il Financiai Times - riflette la volontà degli elettori di protestare contro il governo, dopo anni di crescita lenta, salari stagnanti e disoccupazione elevata".

"Il partito e' popolare anche per la sua lotta contro la corruzione, che rimane endemica, soprattutto a Roma. Tuttavia - ecco l'attacco dei circoli finanziari -  il Movimento 5 Stelle è ancora lontano dal dimostrare di essere un contendente credibile a livello nazionale, soprattutto per le sue incoerenti politiche economiche basate sull'ipotesi di un referendum sull'euro che porti al ritorno della valuta sovrana in Italia, sulla riduzione delle tasse contestualmente all'aumento della spesa pubblica".

"La domanda principale dopo le comunali - prosegue l'articolo - è come reagirà Renzi. Il capo del governo ha scommesso il suo futuro sul referendum costituzionale d'autunno. Una sconfitta, seguita dalle sue dimissioni, è ora un esito possibile, anzi probabile. Renzi deve riprendere l'iniziativa - esorta il giornale -. Una delle critiche che gli vengono mosse è di guidare il Partito democratico come un one-man show. E allora, dovrebbe far brillare i suoi alleati e dare l'idea di guidare una forte squadra nazionale".

E' interessante osservare come i circoli finanziari mondiali provino a dettare la linea di condotta politica al segretario del Pd italiano, oltre che al presidente del Consiglio italiano.

"La sua sconfitta a ottobre - sottolinea allarmato il Financial Times -  sarebbe un danno per l'Italia. Il Pd potrebbe sopravvivere alla caduta di Renzi e restare al governo per un po', ma poi precipiterebbe in un nuovo scontro tra fazioni e probabilmente farebbe marcia indietro sulle politiche economiche riformiste renziane".

E il Financial Times conclude l'editoriale così: "Ora il Movimento 5 stelle è alla prova: dovrà andare oltre la facile retorica populista e dimostrare di essere capace di amministrare due grandi città. Il suo successo a livello locale, comunque, non puo' coprire le carenze del suo programma politico, basato sull'uscita dell'Italia dall'euro. Il partito ha introdotto facce nuove nella politica italiana, ma con questi presupposti di politica economica non è neanche lontanamente in grado di gestire l'Italia".

La paura dell'Italiexit dall'euro è alta, a Londra...

Redazione Milano


FINANZA INTERNAZIONALE SPAVENTATA DALLA VITTORIA DELL'M5S: ''VUOLE IL REFERENDUM SULL'EURO!'' (FINANCIAL TIMES, OGGI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

M5S   UE   FINANCIAL   TIMES   LONDRA   BREXIT   ITALEXIT   EURO   REFERENDUM   GOVERNO   RENZI   PD   ITALIA   RETORICA   POPULISTA   ROMA   TORINO   GRILLO   RAGGI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO DI RENZI'' 11 ANNI

FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO

venerdì 24 febbraio 2017
Quarantacinque imputati, di cui 43 persone e 2 societa', 70 udienze e oltre 3.600 pagine processuali di impianto accusatorio. Sono alcuni dei numeri del processo per il crac dell'ex Credito
Continua
 
CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)

CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI

venerdì 24 febbraio 2017
Stephen K. Bannon, capo della strategia della Casa Bianca ed esponente della "Destra alternativa" statunitense ("Alt-Right"), ritenuto il vero ispiratore di molte posizioni espresse dal presidente
Continua
TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO FA TANTA PAURA ALLA UE

TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO

giovedì 23 febbraio 2017
"Il presidente Trump riafferma il primato della politica sulla finanza". A dirlo in un'intervista con Labitalia Maurizio Primanni, ceo di Excellence Consulting, società di consulenza nel
Continua
 
SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE DIVENTARE SUBITO PRESIDENTE)

SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE

giovedì 23 febbraio 2017
PARIGI - Crescono del 2,5 per cento rispetto a inizio febbraio per il leader del partito Front National, Marine Le Pen, le possibilita' di vincere al primo turno le elezioni presidenziali
Continua
PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
E SE IL 23 GIUGNO SI VOTASSE ANCHE IN ITALIA PER L'USCITA - IN UN COLPO SOLO - DA UE E EURO, CHE ACCADREBBE? (LEGGERE)

E SE IL 23 GIUGNO SI VOTASSE ANCHE IN ITALIA PER L'USCITA - IN UN COLPO SOLO - DA UE E EURO, CHE
Continua

 
VIOLENTO ALLARME DI BLOOMBERG: ''IL VULCANO DELLE SOFFERENZE BANCARIE ITALIANE E' PROSSIMO ALL'ERUZIONE'' (DEFAULT ITALIA)

VIOLENTO ALLARME DI BLOOMBERG: ''IL VULCANO DELLE SOFFERENZE BANCARIE ITALIANE E' PROSSIMO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!