67.757.569
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''L'ECONOMIA ITALIANA E' SUL PUNTO DI CROLLARE E LA RESPONSABILITA' E' DELL'INTRODUZIONE DELL'EURO'' (THE INDEPENDENT)

martedì 21 giugno 2016

LONDRA - "Dopo il successo del Movimento 5 stelle nelle ultime elezioni amministrative, il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, le cui riforme non  hanno dato gli effetti sperati, probabilmente comprende che cosa volesse dire Benito Mussolini affermando governare gli italiani non è impossibile, è semplicemente inutile", scrive in prima pagina oggi sul quotidiano britannico The Independent l'esperto di mercati finanziari e stimato economista, Satyajit Das.

"L'economia italiana si e' contratta del 10% dal 2007, dopo una tripla recessione. La disoccupazione è al 12-13 per cento, intorno al 40% quella giovanile. Consumi e investimenti sono fiacchi. Il danno è a lungo termine, dato che è andato distrutto il 15% della capacita' industriale con conseguenze sull'occupazione e il potenziale di crescita" si legge nelle prime righe dell'articolo.

"Le piccole imprese - prosegue l'Independent - un tempo la forza dell'economia nazionale, soffrono del calo delle vendite e della redditività e della carenza di finanziamenti. Dopo anni di deficit, l'Italia registra un avanzo delle partite correnti dell'1,9%, riflesso più del deterioramento dell'economia che di una variazione nei commerci".

Ed è un'analisi chiara quanto spietata: "Le banche sono alle prese con prestiti inesigibili o dubbi per 150-200 miliardi di euro, con la conseguente limitazione del credito all'economia. Il debito dell'economia reale dello Stato, delle famiglie e delle imprese è del 259% del prodotto interno lordo, il 55% in piu' rispetto al 2007", ma questi dati non vengono diffusi, in Italia. Gli italiani ne restano all'oscuro. L'informazione "non vede" e non "vuol vedere".

"Gli investimenti internazionali - continua l'economista - sono al -32% del Pil. Il disavanzo è al 3% del Pil, il vero dato percentuale del debito pubblico al 140%. Le tasse non raccolte in Italia ogni anno ammontano a 160 miliardi di euro".

E ora l'analisi sulla situazione italiana pubbicata dall'Independent questa mattina arriva al cuore della catastrofe in corso: "La crisi del debito dell'area dell'euro è stata sicuramente un fattore negativo anche per l'Italia, ma al cuore dei problemi c'e' la crescita stentata causata dall'introduzione della moneta unica. La produttivita' aumenta lentamente. L'economia e' sempre piu' sbilanciata tra produttori di fascia alta, come quelli del lusso, e comparti che non riescono a competere. A ciò si aggiunge il divario tra Nord e Sud. Le debolezze strutturali sono numerose: la difficoltà di avviare un'impresa, le infrastrutture datate, una spesa per l'istruzione inferiore al 5% del Pil contro una media Ocse del 6,3% e un burocratismo leggendario".

"Le tasse in Italia - conclude Satyajit Das - rappresentano il 46% del Pil, ma secondo la Banca Mondiale la pressione fiscale effettiva in Italia è del 65% contro una media degli stati che formano l'Unione europea del 41%. Inoltre, le dimensioni del settore pubblico non sono proporzionate alla qualità dei servizi effettivamente erogati e le cose non vanno meglio nel settore privato, dominato da società monopolistiche o oligopolistiche collegate tra loro. In ultimo ma non per ultimo il livello della corruzione in Italia è alto e il suo costo è stimato dalla Corte dei Conti italiana in circa sessanta miliardi di euro all'anno, pari al 4% del Pil. L'economia italiana, l'Italia, è sul punto di crollare".

Redazione Milano


''L'ECONOMIA ITALIANA E' SUL PUNTO DI CROLLARE E LA RESPONSABILITA' E' DELL'INTRODUZIONE DELL'EURO'' (THE INDEPENDENT)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LE MONDE DENUNCIA: ''CHE FINE HA FATTO L'IMMENSO TESORO DI GHEDDAFI ALL'ESTERO? PERCHE' NON VIENE RESO AL POPOLO LIBICO?''

LE MONDE DENUNCIA: ''CHE FINE HA FATTO L'IMMENSO TESORO DI GHEDDAFI ALL'ESTERO? PERCHE' NON VIENE
Continua

 
FINANCIAL TIMES PUBBLICA OGGI L'ULTIMISSIMO SONDAGGIO PRIMA DEL VOTO SUL BREXIT DI DOMANI: ''LEAVE 45% - REMAIN 44%''

FINANCIAL TIMES PUBBLICA OGGI L'ULTIMISSIMO SONDAGGIO PRIMA DEL VOTO SUL BREXIT DI DOMANI: ''LEAVE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »