50.755.909
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

TUTTA LA STAMPA MONDIALE SUONA LA CAMPANA A MORTO PER RENZI E SI SOTTOLINEA: ''L'M5S STA CALAMITANDO IL VOTO DI DESTRA''

lunedì 20 giugno 2016

Secondo tutti i quotidiani esteri, tanto euriopei quanto d'oltre Atlantico, le elezioni di ieri hanno segnato una dura sconfitta di Renzi - principalmente - e poi del Pd. 

La vittoria di Virginia Raggi campeggia sulle prime pagine dei giornali francesi e tedeschi, ad esempio, dove si sottolinea che si tratta della prima donna sindaco della capitale italiana e il duro colpo subito dal Pd. Per Le Figaro si tratta di un vero "schiaffo al Partito Democratico del capo del governo Matteo Renzi", che i commentatori interpretano come "una protesta degli elettori romani contro gli scandali di corruzione e mafia".

Per Le Monde, l'elezione della Raggi rappresenta "un fatto storico, ma non inatteso". Storico perchè la Raggi è la prima donna sindaco della capitale italiana, ma non inatteso per il "disastro" creato in città da "una classe politica calamitosa". Se una parte degli elettori vede "nell'inesperienza della Raggi una garanzia della sua onestà", secondo il quotidiano francese sono anche numerosi quelli, a destra come a sinistra, che hanno scommesso "sul fallimento" dell'amministrazione della Raggi "per sbarazzarsi una volta per tutte del Movimento 5 Stelle".

Concentrata sul referendum di giovedì per il Brexit, la stampa britannica non dedica molta attenzione alle vicende politiche italiane. Ma per la Bbc, il voto rappresenta "una grande vittoria" per il partito "di protesta" dei 5 Stelle. Per l'emittente britannica, la vittoria della Raggi "è un colpo" per Renzi e il suo partito, e "un colpo ulteriore" arriva dal successo di Chiara Appendino a Torino.

In Germania, Die Welt scrive che l'elezione della Raggi "mette in difficoltà" Renzi, ma sottolinea che il nuovo sindaco ha di fronte "un compito titanico". La Faz sottolinea che gli elettori "hanno dato un duro avvertimento al partito di Matteo Renzi".

Laddove il Pd si è trovato di fronte un candidato del Movimento Cinque Stelle, scrive il New York Times, ha perso. E infatti il Pd è riuscito a perdere addirittura a Carbonia, dove governava dagli anni Cinquanta del secolo scorso. 

Alcuni commentatori esteri si spingono ad analizzare più che la vittoria dei Cinque Stelle, quale sia la composizione del suo elettorato che l'ha spinto al successo anche in città dove arrivava al ballottaggio molto dietro il candidato del Pd, come a Torino. E' evidente che l'elettorato che ha fatto vincere l'M5S non sia di sinistra, a meno che non si voglia sostenere che in Italia più del 70% degli elettori sia schierato da quella parte, valutazione completamente errata, vista la storia della politica italiana - scrivono i quotidiani tedeschi. 

E lo stesso tipo di valutazione è fatta dall stampa francese, ceh sottolinea come l'M5S che batte il Pd non rappresenta la vittoria della "sinistra-sinistra" contro la "sinistra al caviale", ma piuttosto l'avvicinamento dell'elettorato di destra che ora vota i Cinque Stelle perchè non c'è un partito della destra nazionale degno di tal nome. Si fa notare, infatti, che tre dei punti cardine del programma del Movimento Cinque Stelle sono identici ai tre punti di forza del programma della Lega di Salvini: l'uscita dell'Italia dall'euro, l'uscita dell'Italia dalla Ue, la nascita di una nuova valuta nazionale italiana. 

Il processo politico in Italia sta subendo una forte "accelerazione" scrive la stampa americana, che sottolinea come la sconfitta del Partito Democratico alle amministrative va letta come la sconfitta del premier, prima di tutto. Il New York Times si domanda a questo punto che fine farà il referendum di ottobre sulle riforme costituzionali, che Renzi legato al proprio destino politico, avendo dichiarato che in caso di sconfitta lascerà la guida del governo.

Un'ultima osservazione sul voto arriva dal Washington Post che avverte: con il nuovo sistema elettorale voluto dal premier italiano, e con questi risultati elettorali, si spiana la strada per il Movimento Cinque Stelle verso la guida dell'Italia.

Redazione Milano.


TUTTA LA STAMPA MONDIALE SUONA LA CAMPANA A MORTO PER RENZI E SI SOTTOLINEA: ''L'M5S STA CALAMITANDO IL VOTO DI DESTRA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

M5S   RENZI   GOVERNO   ELEZIONI   SCONFITTA   CENTRODESTRA   LEGA   SALVINI   BBC   BREXIT   DIE WELT   FAZ   RAGGI   ROMA   TORINO   PD   SCHIAFFO   APPENDINO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO NORDADRICANO.

STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO

giovedì 17 agosto 2017
BARCELLONA - La polizia catalana ha identificato il terrorista o uno dei terroristi che alla guida di un furgone ha investito e ucciso numerosi passanti sulla Rambla prima di darsi alla fuga a piedi.
Continua
 
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
 
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
 
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA UE CREDE D'ESSERSI SALVATA DAL BREXIT GRAZIE ALL'OMICIDIO COX, MA ORA BRUXELLES S'AFFACCIA SU UN CIMITERO.

LA UE CREDE D'ESSERSI SALVATA DAL BREXIT GRAZIE ALL'OMICIDIO COX, MA ORA BRUXELLES S'AFFACCIA SU UN
Continua

 
''RENZI CORRE IL CRESCENTE RISCHIO DI DOVER LASCIARE PREMATURAMENTE LA POLITICA'' (SCHIAFFONE DELLA STAMPA FRANCESE)

''RENZI CORRE IL CRESCENTE RISCHIO DI DOVER LASCIARE PREMATURAMENTE LA POLITICA'' (SCHIAFFONE DELLA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!