66.286.370
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

BALLOTTAGGIO PER L'ELEZIONE DEL PRESIDENTE AUSTRIACO FALSATO DA BROGLI E TRUFFE. FPOE RICORRE ALLA CORTE COSTITUZIONALE

mercoledì 8 giugno 2016

VIENNA - Il Partito della Libertà austriaco, largamente prima forza politica del Paese, ha presentato oggi ricorso contro l'esito delle elezioni presidenziali in Austria, alle quali era stato battuto di poche migliaia di voti il candidato Hofer, voti arrivati tutti per posta e molti dei quali oggetto di evidenti manipolazioni, risultate subito evidenti - ma sottaciute dalla stampa e dall'informazione internazionali - come quelle per cui in diversi comuni avrebbe votato il 400% degli aventi diritto al voto.

Il verde Alexander Van der Bellen aveva vinto - ma a questo punto la sua elezioni sarebbe falsata da truffe elettorali - di un soffio le elezioni presidenziali del 22 maggio scorso davanti a Norbert Hofer dell'Fpo, che per pochissimo non è riuscito a diventare il primo presidente di destra in Europa.

Proprio per questa colossale truffa, perchè sia accertata (o nel caso smentita) il Partito della Libertà ha depositato poco fa ricorso presso la Corte costituzionale per contestare l'esito del voto per le presidenziali. Nelle scorse settimane il partito aveva annunciato l'intenzione di esaminare gli "innumerevoli presunti casi di frode" che - secondo l'Fpo - avrebbero falsificato l'esito del voto.

"Depositato un ricorso contro l'elezione presidenziale da parte di Heinz-Christian Strache" (leader del partito della destra austriaca) confermato su Twitter dal portavoce della Corte costituzionale, nell'ultimo giorno possibile per una contestazione formale dei risultati del voto. Quindi il ricorso è ufficiale.

Il candidato del Fpo, Norbert Hofer, ha ottenuto al ballottaggio il 49,7% delle preferenze, contro il 50,3% dell'ecologista Alexander Van der Bellen, eletto nuovo presidente, ma finchè il ricorso non avrà esito definitivo, un presidente dimezzato sul quale cala l'ombra pesante di una sua elezioni fasulla, ottenuta con truffe perpetrate tramite il voto postale. Non è un caso, infatti, che il Fpoe abbia vinto in oltre il 90% delle circoscrizioni elettorali austriache, difatti è il primo partito politico d'Austria col 34%, mentre Popolari e Socialdemocratici sono entrambi precipitati all'11%. 

Poichè questa è la realtà politica dell'Austria, il fatto che poi al ballottaggio abbia vinto un candidato neppure socialdemocratico e tanto meno popolare, ma di una formazione minore qual è quella dei Verdi, fin da subito aveva suscitato fortissime perplessità sull'onestà della votazione. 

Ora, le schede saranno ricontante e valutate una ad una e il comitato legale del Fpoe ha già pronti decine di episodi di evidentissima contraffazione del voto al ballottaggio, addirittura si ha notizia di prove "fotografiche" di schede a favore di Hofer non scrutinate e gettate nella spazzatura, così come di schede "corrette" contro Hofer, e di schede - a migliaia - riferite a cittadini inesistenti nei comuni dove avrebbero dovuto votare, così da aver prodotto paradossi assurdi come quelli di circoscrizioni che hanno visto quattro volte i votanti rispetto gli  aventi diritto. 

Redazione Milano.


BALLOTTAGGIO PER L'ELEZIONE DEL PRESIDENTE AUSTRIACO FALSATO DA BROGLI E TRUFFE. FPOE RICORRE ALLA CORTE COSTITUZIONALE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

AUSTRIA   VOTO   BALLOTTAGGIO   PRESIDENZIALI   PRESIDENTE   HOFER   ELEZIONI   BROGLI   TRUFFE   SCHEDE   FALSE   SCRUTINIO   POSTALE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE, UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ADESSO I CORROTTI FINIRANNO DAVVERO IN GALERA

NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE, UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ADESSO I CORROTTI FINIRANNO

giovedì 13 dicembre 2018
La nuova legge anti corruzione, definita "spazzacorrotti" incassa anche il secondo via libera da parte del Senato, e si appresta a compiere l'ultimo giro di boa verso l'approvazione definitiva alla
Continua
 
LA NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE E' UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ORA I CORROTTI FINIRANNO DAVVERO IN GAL

LA NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE E' UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ORA I CORROTTI FINIRANNO

giovedì 13 dicembre 2018
La nuova legge anti corruzione, definita "spazzacorrotti" incassa anche il secondo via libera da parte del Senato, e si appresta a compiere l'ultimo giro di boa verso l'approvazione definitiva alla
Continua
IL PREMIER CONTE NEGOZIA CON LA UE, SPREAD AFFONDA A 261 PUNTI, I MERCATI PREMIANO L'ITALIA (E SMENTISCONO MOSCOVICI)

IL PREMIER CONTE NEGOZIA CON LA UE, SPREAD AFFONDA A 261 PUNTI, I MERCATI PREMIANO L'ITALIA (E

giovedì 13 dicembre 2018
"Continuiamo a sostenere con convinzione la nostra proposta. Piena fiducia nel lavoro di Conte. Siamo persone di buon senso e soprattutto teniamo fede a ciò che avevamo promesso ai cittadini,
Continua
 
MOSCOVICI ''TIENE FAMIGLIA'' E TRA POCHI MESI SARA' DISOCCUPATO: CHI PIU' DEL (DA  LUI) SALVATO MACRON POTRA' AIUTARLO?

MOSCOVICI ''TIENE FAMIGLIA'' E TRA POCHI MESI SARA' DISOCCUPATO: CHI PIU' DEL (DA LUI) SALVATO

mercoledì 12 dicembre 2018
BRUXELLES - Per tentare di soddisfare le rivendicazioni dei gilet gialli e provare a porre fine alla loro protesta,Macron è stato costretto, pena una vera "rivoluzione" di piazza in tutta la
Continua
REGIONE LOMBARDIA STANZIA 26 MILIONI DI EURO PER LE  PICCOLE E MEDIE IMPRESE. FONTANA: ATTENZIONE A PMI E' FONDAMENTALE

REGIONE LOMBARDIA STANZIA 26 MILIONI DI EURO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. FONTANA: ATTENZIONE A

mercoledì 12 dicembre 2018
MILANO - Oltre 26 milioni di euro per rifinanziare importanti bandi a favore delle micro, piccole e medie imprese. La Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell'assessore allo Sviluppo
Continua
 
LA COMMISSIONE UE DA' DEL BUGIARDO A MACRON: ''LE SUE SONO SOLO PAROLE, PER NOI VALE IL DOCUMENTO DI BILANCIO PRESENTATO''

LA COMMISSIONE UE DA' DEL BUGIARDO A MACRON: ''LE SUE SONO SOLO PAROLE, PER NOI VALE IL DOCUMENTO

martedì 11 dicembre 2018
BRUXELLES - Nella sostanza, la Commissione Ue ha dato del "parolaio" e implicitamente del bugiardo al presidente francese Macron.  "La situazione e' questa: in Francia per ora abbiamo un
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCIOPERI A TEMPO INDETERMINATO CONTRO HOLLANDE, FRANCIA NEL CAOS, E SALE ANCHE L'ALLARME TERRORISMO ISLAMICO

SCIOPERI A TEMPO INDETERMINATO CONTRO HOLLANDE, FRANCIA NEL CAOS, E SALE ANCHE L'ALLARME TERRORISMO
Continua

 
L'USCITA DALLA UE DONERA' ALLA GRAN BRETAGNA IL PIU' GRANDE BOOM ECONOMICO DELLA SUA STORIA (PIU' DELL'USCITA DALLO SME)

L'USCITA DALLA UE DONERA' ALLA GRAN BRETAGNA IL PIU' GRANDE BOOM ECONOMICO DELLA SUA STORIA (PIU'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!