52.870.175
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ISIS ANNUNCIA STRAGI A ROMA: ''LE STRADE DI ROMA SARANNO INONDATE DAL VOSTRO SANGUE. VOI VOLETE RAQQA NOI VOGLIAMO ROMA''

martedì 7 giugno 2016

"Loro vogliono Raqqa e noi vogliamo Roma". Con questo titolo lo Stato Islamico, cioè l'Isis, ha pubblicato in rete un documento che contiene minacce dirette ed esplicite di stragi di massa nella capitale d'Italia definita "covo" del Vaticano. Stragi che vedono come bersaglio, per la prima volta detto in modo chiaro, il Papa. E si tratta della seconda minaccia alla città eterna in quattro giorni.

La minaccia postata sui social media oggi segue infatti un video diffuso da jihadisti sabato scorso nel quale, tra l'altro, si afferma che le strade di Roma "saranno inondate dal vostro sangue".

Il documento di oggi è un PDF con una "copertina" con immagine del Colosseo e del Teatro Marcello che è stato postato su Twitter dalla Fondazione al Wafa, un organo media dell'Isis che nonostante la cyber guerra in atto continua imperterrito a di diffondere appelli per il compimento di stragi islamiche a Roma.

Tuttavia, a differenza del passato, questa volta assoluta novità è il fatto che l'autore del documento è una donna che si fa chiamare "Um al Samh al Qureishyah" (che in arabo significa "Madre della Tolleranza di al Qureish", che il nome di una tribù della Mecca ai tempi del profeta Maommetto)

"Voi volete Raqqa perchè è governata dalla legge di Allah e noi vogliamo Roma perchè sia governata dalla legge di Allah", scrive l'autrice prima di ribadire: "Si è Roma che vogliamo, città covo del Vaticano che è il punto di riferimento dei nazareni, dalla quale un uomo impuro noto come Papa delle guerre crociate lanciate sempre contro i musulmani".

Quindi i dettagli delle minacce: Umilieremo i miscredenti di Roma, stupreremo le loro donne. Si salverà solo chi abbraccerà l'Islam o si sottometterà all'Islam. Non vi è altra fede che l'Islam. Di questo vi ricrederete presto".

E dopo una lunga premessa sulla guerra lanciata contro il Califfato da "ben 60 Paesi" della coalizione per la ripresa di quella che è la capitale del califfato, l'autore ricorda le macerie lasciate dai jihadisti a Kobane prima di ritirarsi dalla città curda-siriana liberata dopo un lungo assedio nel gennaio del 2015 grazie all'eroica difesa della popolazione civile guidate dalle milizie curde delle Unita di Difesa del Popolo.

"Come via hanno lasciato i nostri jihadisti la città di Kobane"? Un cumulo di macerie senza neanche un solo muro eretto che indichi che una volta vi erano costruzioni", si legge ancora nel documento che definisce "idioti" coloro che credono nella caduta di Raqqa. L'autore (o l'autrice) ricorda infine che "sulla faccia della terra del nostro Signore non devono riamanere che musulmani e sottmessi all'Islam".

Redazione Milano


ISIS ANNUNCIA STRAGI A ROMA: ''LE STRADE DI ROMA SARANNO INONDATE DAL VOSTRO SANGUE. VOI VOLETE RAQQA NOI VOGLIAMO ROMA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ISIS   STRAGI   ROMA   VATICANO   PAPA   RAQQA   ALLAH   CALIFFATO   CAPITALE   ITALIA   SIRIA   IRAQ    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE STELLE DI NEUTRONI

RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE

lunedì 16 ottobre 2017
Una nuova scoperta scuote la comunità scientifica internazionale. A due settimane dall'annuncio della vittoria del premio Nobel per la Fisica, gli scienziati dell'osservatorio Ligo (Laser
Continua
 
LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON SERVE E' SOLO BUROCRAZIA

LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON

lunedì 16 ottobre 2017
LONDRA - L'Unione Europea ha sempre usato le crisi come scusa per estendere i suoi poteri e quindi non deve sorprendere se la guerra al terrorismo viene usata dai parassiti di Bruxelles come scusa
Continua
PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE 66%

PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA

domenica 15 ottobre 2017
Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d'Europa. L'Italia
Continua
 
RISO ASIATICO, CONSERVE DI POMODORO CINESI, NOCCIOLE TURCHE: NEI SUPERMARKET PRODOTTI DELLO SCHIAVISMO CON L'OK DELLA UE

RISO ASIATICO, CONSERVE DI POMODORO CINESI, NOCCIOLE TURCHE: NEI SUPERMARKET PRODOTTI DELLO

sabato 14 ottobre 2017
Dal riso asiatico alle conserve di pomodoro cinesi, dall'ortofrutta sudamericana alle nocciole turche, gli scaffali dei supermercati dell'Unione Europea sono invasi dalle importazioni di prodotti
Continua
''LASCIARE L'UNIONE EUROPEA E' LA COSA MIGLIORE CHE L'ITALIA POSSA FARE'' FIRMATO: ARTHUR LAFFER, INVENTORE DELLA FLAT TAX

''LASCIARE L'UNIONE EUROPEA E' LA COSA MIGLIORE CHE L'ITALIA POSSA FARE'' FIRMATO: ARTHUR LAFFER,

mercoledì 11 ottobre 2017
“Sono molto preoccupato per l’unione europea. Francamente quando hai tutti quei paesi gestiti da un governo non eletto, finisci col rimetterci in termini di competizione, oltre che a
Continua
 
IL LABURISTA GUARDIAN LANCIA L'ALLARME: ''I NEONAZISTI POTREBBERO TORNARE AL GOVERNO DELL'AUSTRIA!'' MA E' UNA CALUNNIA

IL LABURISTA GUARDIAN LANCIA L'ALLARME: ''I NEONAZISTI POTREBBERO TORNARE AL GOVERNO

mercoledì 11 ottobre 2017
LONDRA - Il prossimo governo austriaco potrebbe avere al suo interno una componente di "estrema destra", quella che il quotidiano laburista britannico The Guardian oggi, in un articolo in prima
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CAOS MIGRANTI, CORTEO DI AFRICANI A VENTIMIGLIA IN MARCIA VERSO LA FRONTIERA FRANCESE, ALTRI IN ARRIVO DA GENOVA

CAOS MIGRANTI, CORTEO DI AFRICANI A VENTIMIGLIA IN MARCIA VERSO LA FRONTIERA FRANCESE, ALTRI IN
Continua

 
SONDAGGIO IN FRANCIA: MARINE LE PEN SALDAMENTE IN TESTA NELLE INTENZIONI DI VOTO ALLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2017

SONDAGGIO IN FRANCIA: MARINE LE PEN SALDAMENTE IN TESTA NELLE INTENZIONI DI VOTO ALLE ELEZIONI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!