55.122.590
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ISIS ANNUNCIA STRAGI A ROMA: ''LE STRADE DI ROMA SARANNO INONDATE DAL VOSTRO SANGUE. VOI VOLETE RAQQA NOI VOGLIAMO ROMA''

martedì 7 giugno 2016

"Loro vogliono Raqqa e noi vogliamo Roma". Con questo titolo lo Stato Islamico, cioè l'Isis, ha pubblicato in rete un documento che contiene minacce dirette ed esplicite di stragi di massa nella capitale d'Italia definita "covo" del Vaticano. Stragi che vedono come bersaglio, per la prima volta detto in modo chiaro, il Papa. E si tratta della seconda minaccia alla città eterna in quattro giorni.

La minaccia postata sui social media oggi segue infatti un video diffuso da jihadisti sabato scorso nel quale, tra l'altro, si afferma che le strade di Roma "saranno inondate dal vostro sangue".

Il documento di oggi è un PDF con una "copertina" con immagine del Colosseo e del Teatro Marcello che è stato postato su Twitter dalla Fondazione al Wafa, un organo media dell'Isis che nonostante la cyber guerra in atto continua imperterrito a di diffondere appelli per il compimento di stragi islamiche a Roma.

Tuttavia, a differenza del passato, questa volta assoluta novità è il fatto che l'autore del documento è una donna che si fa chiamare "Um al Samh al Qureishyah" (che in arabo significa "Madre della Tolleranza di al Qureish", che il nome di una tribù della Mecca ai tempi del profeta Maommetto)

"Voi volete Raqqa perchè è governata dalla legge di Allah e noi vogliamo Roma perchè sia governata dalla legge di Allah", scrive l'autrice prima di ribadire: "Si è Roma che vogliamo, città covo del Vaticano che è il punto di riferimento dei nazareni, dalla quale un uomo impuro noto come Papa delle guerre crociate lanciate sempre contro i musulmani".

Quindi i dettagli delle minacce: Umilieremo i miscredenti di Roma, stupreremo le loro donne. Si salverà solo chi abbraccerà l'Islam o si sottometterà all'Islam. Non vi è altra fede che l'Islam. Di questo vi ricrederete presto".

E dopo una lunga premessa sulla guerra lanciata contro il Califfato da "ben 60 Paesi" della coalizione per la ripresa di quella che è la capitale del califfato, l'autore ricorda le macerie lasciate dai jihadisti a Kobane prima di ritirarsi dalla città curda-siriana liberata dopo un lungo assedio nel gennaio del 2015 grazie all'eroica difesa della popolazione civile guidate dalle milizie curde delle Unita di Difesa del Popolo.

"Come via hanno lasciato i nostri jihadisti la città di Kobane"? Un cumulo di macerie senza neanche un solo muro eretto che indichi che una volta vi erano costruzioni", si legge ancora nel documento che definisce "idioti" coloro che credono nella caduta di Raqqa. L'autore (o l'autrice) ricorda infine che "sulla faccia della terra del nostro Signore non devono riamanere che musulmani e sottmessi all'Islam".

Redazione Milano


ISIS ANNUNCIA STRAGI A ROMA: ''LE STRADE DI ROMA SARANNO INONDATE DAL VOSTRO SANGUE. VOI VOLETE RAQQA NOI VOGLIAMO ROMA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ISIS   STRAGI   ROMA   VATICANO   PAPA   RAQQA   ALLAH   CALIFFATO   CAPITALE   ITALIA   SIRIA   IRAQ    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua
INCHIESTA / MEDICI INGEGNERI ARCHITETTI: ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER STIPENDI E COSI' LA NOSTRA MEGLIO GIOVENTU' NE VA!

INCHIESTA / MEDICI INGEGNERI ARCHITETTI: ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER STIPENDI E COSI' LA NOSTRA

martedì 12 dicembre 2017
Nel 2016, ben 124.000 italiani sono emigrati all’estero e di questi il 39% aveva tra i 18 ed 34 anni, per la maggior parte con titolo di studio qualificato. Come mai una simile emorragia di
Continua
 
SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE IMPOSIZIONE DI MIGRANTI

SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE

martedì 12 dicembre 2017
BUDAPEST - Il parlamento ungherese ha approvato oggi la risoluzione che condanna la decisione del Parlamento europeo sulla riforma del sistema di asilo. Lo riferisce l'agenzia slovacca "Tasr" citando
Continua
CATALOGNA: I SONDAGGI DANNO LA VITTORIA AL BLOCCO DI PARTITI INDIPENDENTISTI. RAJOY CHE FARA'? UN BEL GOLPE FRANCHISTA?

CATALOGNA: I SONDAGGI DANNO LA VITTORIA AL BLOCCO DI PARTITI INDIPENDENTISTI. RAJOY CHE FARA'? UN

martedì 12 dicembre 2017
BARCELLONA - La trategia repressiva decisa dal governo Rajoy contro la Catalogna si sta trasformando in un boomerang micidiale per Madrid. Il gruppo di partiti indipendentisti molto probabilmente
Continua
 
IL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO ACCUSA LA CHIESA CATTOLICA: NASCONDE CLANDESTINI CHE INVECE DEVONO ESSERE ESPULSI

IL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO ACCUSA LA CHIESA CATTOLICA: NASCONDE CLANDESTINI CHE INVECE DEVONO

martedì 12 dicembre 2017
BERLINO - Il ministro dell'Interno tedesco, il cristiano democratico Thomas de Maizière (della Cdu, partito di orientamento cristiano simile alla vecchia Dc italiana), in un'intervista
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CAOS MIGRANTI, CORTEO DI AFRICANI A VENTIMIGLIA IN MARCIA VERSO LA FRONTIERA FRANCESE, ALTRI IN ARRIVO DA GENOVA

CAOS MIGRANTI, CORTEO DI AFRICANI A VENTIMIGLIA IN MARCIA VERSO LA FRONTIERA FRANCESE, ALTRI IN
Continua

 
SONDAGGIO IN FRANCIA: MARINE LE PEN SALDAMENTE IN TESTA NELLE INTENZIONI DI VOTO ALLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2017

SONDAGGIO IN FRANCIA: MARINE LE PEN SALDAMENTE IN TESTA NELLE INTENZIONI DI VOTO ALLE ELEZIONI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!