86.740.661
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / GLI ''ECONOMISTI ALLA ZINGALES'' VOGLIONO LA TROIKA IN ITALIA, NOI INVECE VOGLIAMO LA LIRA.

lunedì 6 giugno 2016

A distanza di poco più di due anni, torniamo ad occuparci di Luigi Zingales, l’economista che piace alla gente che piace. Due anni fa si lasciò andare a previsioni nerissime in caso di uscita dell’Italia dall’euro, con una svalutazione del 30% e l’arrivo dell’iperinflazione. Peccato che in questi 24 mesi l’euro sia passato da un massimo di 1,3993 ad un minimo di 1,0455 (oggi galleggia intorno 1,1 quindi ha subito una svalutazione micidiale in questi due anni) senza che si siano scatenati cataclismi  e, anzi, il paese e l’intera eurozona sono sprofondati nella deflazione, come ha annuniato Draghi da Vienna giovedì scorso avvisando che "l'inflazione sarà negativa nei prossimi mesi". Tutto ciò è l’esatto contrario di quanto teorizzato dal telegenico economista molto chic e anche molto radical.

Ora, dopo una simile cantonata, molti riterrebbero opportuno evitare di esternare, ed invece il nostro prode Zingales dalle colonne del Fatto Quotidiano è tornato a far sentire il suo pensiero, affermando che l’Italia dovrebbe dichiarare la crisi sistemica, attingere al fondo salva stati e consegnarsi alla troika. Proprio come fatto dalla Grecia, i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti: dopo le amorevoli cure del trio infernale FMI-BCE-UE, il paese ellenico è praticamente morto. Problemi risolti dalla troika? Nessuno, semmai ne ha generati molti in precedenza assenti.

Non si capisce quindi quale sarebbe l’utilità di consegnarsi alla troika, se non quello di annientare, distruggere, massacrare quel poco di tessuto economico e sociale che è rimasto nell’italico stivale dopo le “riforme” realizzate dall’altro trio infernale, quello composto da Monti-Letta-Renzi, sotto dettatura tedesca.

Ecco, sulla Germania, l’economista che vien bene in fotografia ha un sussulto di onestà, affermando testualmente “Ovviamente il governo non lo vuole fare (di ricorrere alla troika ndr). Però guardi, è l’unica strada per dare uno scossone al Paese, e poi, tra essere governati dalla Germania o dalla Troika la differenza è poca.”

Incredibile a dirsi, Zingales ha il coraggio di ammettere che la Ue e l’Italia sono un mero protettorato germanico, sottomessi ai voleri del fuhrer Merkel e del suo fiero ministro Schaeuble.

Proprio alla luce di questa affermazione, ci saremmo aspettati una proposta diversa, l’unica razionale e percorribile: salutare l’euro e la ue e tornare alla lira ed alla sovranità monetaria oltreché politica.

Ricordiamoci, difatti, che con la tanto vituperata lira, l’Italia era la quinta potenza economica mondiale, mentre oggi, grazie all’euro, è franata all’ottavo posto. Un gran bel successo dell’adozione della moneta unica. D’altra parte non poteva essere altrimenti, visto che il rapporto di cambio fissato tra le diverse monete europee è stato strutturato per avvantaggiare esclusivamente una nazione: la Germania, che oggi vanta il più grande surplus commerciale al mondo, pari a ben 286 miliardi di dollari. Com’è stato possibile per la Germania ottenere un simile risultato? Semplice: l’euro è una moneta decisamente svalutata rispetto al vecchio marco, per cui essa può esportare in modo predatorio nelle altre nazioni che, al contrario, si trovano un euro sopravvalutato rispetto alla loro precedente moneta nazionale, Italia in primis.

Per riuscire a riequilibrare la bilancia, queste nazioni hanno una sola via: la svalutazione interna, ovvero tagliare stipendi e guadagni per riuscire ad abbassare i costi e quindi far tornare competitivi i propri prodotti rispetto alla concorrenza sleale dei tedeschi. Difatti è quello che il trio infernale Monti-Letta-Renzi stanno portando avanti con arrogante pervicacia: impoverire gli italiani. Non ci credete? Ebbene, nel 2001 (ultimo anno della lira), il PIL pro capite era pari a 27.800 euro, oggi è franato a 25.500. Il dato rispetto alla media europea è addirittura agghiacciante: nel 2001 il nostro Pil pro capite era superiore a quello medio del 18,8%, oggi è inferiore del 3%. Un calo del 21,8% del PIL pro capite dall’introduzione dell’euro significa una sola cosa: la moneta unica è il cancro che sta annientando l’italico stivale e non ci sarà benessere fino a che ci si intestardirà a rimanervi all’interno.

Chi si ostina a difendere la moneta unica e la permanenza nella Ue, magari invocando la troika come Zingales, ha la responsabilità morale di condannare alla miseria un’intera nazione. Noi abbiamo il dovere di indicare la via della salvezza: mandare a quel paese i tedeschi e l’euro e tornare padroni a casa nostra. L’alternativa è la morte economica, sociale, morale.

 

Luca Campolongo

 

Fonti:

http://www.nextquotidiano.it/pil-pro-capite-2/

http://www.cinquantamila.it/storyTellerArticolo.php?storyId=574eb4a8f13f3

http://www.wallstreetitalia.com/zingales-shock-italia-invochi-crisi-sistemica-e-faccia-venire-la-troika/

 


L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / GLI ''ECONOMISTI ALLA ZINGALES'' VOGLIONO LA TROIKA IN ITALIA, NOI INVECE VOGLIAMO LA LIRA.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ZINGALES   ECONOMISTA   TROIKA   LIRA   EURO   DEFLAZIONE   SVALUTAZIONE   GERMANIA   ITALIA   DISASTRO   RENZI   GOVERNO   PIL   G8    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
INVECE DI FARE LA ''GUERRA SANTA'' ALLA REGIONE, LA GIUNTA DI MILANO E IL SINDACO LAVORINO!  (FUCILATA DI ASSOIMPREDIL)

INVECE DI FARE LA ''GUERRA SANTA'' ALLA REGIONE, LA GIUNTA DI MILANO E IL SINDACO LAVORINO!

giovedì 24 settembre 2020
MILANO - "L'invito rivolto dall'Assessore Maran al Consiglio Comunale di Milano a fare la guerra santa contro la Regione Lombardia, approvando provvedimenti che blocchino gli effetti della legge
Continua
 
SONDAGGI CHE IN ITALIA VENGONO CENSURATI: IL 67% DEGLI ITALIANI VALUTA LA UE NEGATIVA E DANNOSA PER L'ITALIA

SONDAGGI CHE IN ITALIA VENGONO CENSURATI: IL 67% DEGLI ITALIANI VALUTA LA UE NEGATIVA E DANNOSA PER

martedì 22 settembre 2020
LONDRA - La nostra classe politica non smette mai di tessere le lodi della UE e di accusare tutti coloro che si oppongono a questa istituzione malefica di essere razzisti e ignoranti ma cosa pensano
Continua
IL FANGO ROSSO GETTATO SULLA LEGA: REPLICA GIULIO CENTEMERO, PARLAMENTARE E TESORIERE DEL PARTITO

IL FANGO ROSSO GETTATO SULLA LEGA: REPLICA GIULIO CENTEMERO, PARLAMENTARE E TESORIERE DEL PARTITO

giovedì 17 settembre 2020
"Abbiamo scoperto in questi giorni che donare soldi alla lega (nel pieno rispetto della legge) è illegale o, comunque, sospetto; non così, ovviamente, per tutti gli altri partiti...",
Continua
 
GRAN BRETAGNA GRAZIE ALLA BREXIT FIRMA ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO MERCI COL GIAPPONE 99% SENZA DOGANA (NOTIZIA CENSURATA)

GRAN BRETAGNA GRAZIE ALLA BREXIT FIRMA ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO MERCI COL GIAPPONE 99% SENZA

lunedì 14 settembre 2020
LONDRA - Dalla fine di Gennaio 2020 la Gran Bretagna e' un paese indipendente dalla Ue e quindi ha la liberta' di concludere accordi di libero scambio con chi vuole senza dover tenere conto del
Continua
AZIENDA DI MERATE - LA ALLUM SRL - HA INVENTATO TAMPONE SALIVARE PER IL COVID: RISULTATO IN 3 MINUTI INIZIATA PRODUZIONE

AZIENDA DI MERATE - LA ALLUM SRL - HA INVENTATO TAMPONE SALIVARE PER IL COVID: RISULTATO IN 3

mercoledì 9 settembre 2020
E' un tampone 'express'' made in Italy, per rilevare la positività o meno al coronavirus Sars-CoV-2. Si esegue su un campione di saliva e dà il risultato in tre minuti. Arriva da
Continua
 
BOOM INDUSTRIALE IN BRASILE: PRODUZIONE +7,4% A LUGLIO, +34,5% DA MAGGIO. LE POLITICHE ECONOMICHE DI BOLSONARO VINCONO

BOOM INDUSTRIALE IN BRASILE: PRODUZIONE +7,4% A LUGLIO, +34,5% DA MAGGIO. LE POLITICHE ECONOMICHE

mercoledì 9 settembre 2020
Rispetto la narrazione catastrofista dei mezzi di informazione italiani, in Brasile la realtà è completamente differente, anzi opposta: è boom industriale. Altro, che Covid.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA BCE SETTIMANA PROSSIMA A VIENNA DECIDERA' L'ACQUISTO DELLE OBBLIGAZIONI AZIENDALI: GERMANIA IN RIVOLTA CONTRO DRAGHI

LA BCE SETTIMANA PROSSIMA A VIENNA DECIDERA' L'ACQUISTO DELLE OBBLIGAZIONI AZIENDALI: GERMANIA IN
Continua

 
LE BANCHE ITALIANE NON POSSONO ESSERE SALVATE DAL ''FONDO ATLANTE'' PERCHE' NON HA IL DENARO PER FARLO (BAIL IN GLOBALE)

LE BANCHE ITALIANE NON POSSONO ESSERE SALVATE DAL ''FONDO ATLANTE'' PERCHE' NON HA IL DENARO PER
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

VANNO A GIOCARE IN SALE SCOMMESSE CON TESSERE DEL REDDITO DI

24 settembre - TORINO - Sale scommesse di Torino che accettano pagamenti Pos con ''la
Continua

PIANO AFRICANI DELLA LEYEN DOCCIA GELATA SUI CAPOCCIONI DI CONTE E

24 settembre - ''Piano immigrazione della UE: niente redistribuzione automatica in
Continua

TRUMP: ''LA CINA HA INFETTATO IL MONDO. HANNO SCATENATO QUESTA

22 settembre - Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump all'ONU: “La Cina ha
Continua

AFRICANI AGGREDISCONO AGENTI DELLA POLFER NELLA STAZIONE DI BRINDISI

17 settembre - BRINDISI - Una 21enne nigeriana è stata arrestata dalla Polizia
Continua

ARRESTATO ATTIVISTA NO TAV: ERA TERRORISTA DI PRIMA LINEA

17 settembre - TORINO - I carabinieri hanno arrestato a Bussoleno, in Val di Susa,
Continua

ONU: MADURO RESPONSABILE DI CRIMINI CONTRO L'UMANITA'

16 settembre - GINEVRA - Il presidente Nicolas Maduro e membri di spicco del suo
Continua

PER I VOLI AEREI CANCELLATI, PRIMA I SOLDI, POI SEMMAI I VOUCHER!

16 settembre - ''Per i voli cancellati, prima il rimborso in denaro. Poi,
Continua

GIORGIA MELONI: VERO TEST PER IL GOVERNO E' IL VOTO ALLE REGIONALI

16 settembre - ''Il vero test sul Governo sono le elezioni regionali''. Lo ha detto
Continua

CONFCOMMERCIO: PIL3° TRIMESTRE +10% RISPETTO 2° TRIMESTRE. PIL

16 settembre - Confcommercio stima un rimbalzo del Pil nel III trimestre con una
Continua

MAROCCHINO UBRIACO AGGREDISCE DONNA IN STAZIONE PICCHIA POLIZIOTTI.

15 settembre - IVREA - Prende a calci la volante della polizia dopo aver attraversato a
Continua

A MILANO MAROCCHINO CHIEDE L'ELEMOSINA MINACCIANDO CON LA PISTOLA.

15 settembre - MILANO - Un marocchino di 35 anni e' stato arrestato dalla polizia dopo
Continua

SALVINI: CLANDESTINO CHE HA UCCISO UN PRETE A COMO NON DOVEVA

15 settembre - ''Il voto per il sindaco non è solo per Bondeno, i fatti di cronaca ci
Continua

BERLUSCONI DIMESSO, TORNA A CASA E FA GLI AUGURI PER IL 1° GIORNO

14 settembre - MILANO - ''Oggi è il giorno in cui milioni di bambini e ragazzi
Continua

SCIGLIO Mc ARRESTATO PER DETENZIONE E SPACCIO DI COCAINA

10 settembre - COMO - La Polizia di Como ha arrestato per detenzione e spaccio di
Continua

IL GOVERNATORE FONTANA FA GLI AUGURI DI BUON COMPLEANNO A LILIANA

10 settembre - MILANO - ''Liliana Segre oggi compie 90 anni, una vita che testimonia e
Continua

NESSUNO STOP AL VACCINO DELL'UNIVERSITA' DI OXFORD, ARRIVERA' A

10 settembre - LONDRA - Il vaccino sperimentale anti-coronavirus elaborato
Continua

BELLEGGIA, INDICATO DAGLI INQUIRENTI COME L'ASSASSINO DI WILLY,

10 settembre - Francesco Belleggia, uno dei quattro aggressori di Willy Monteiro e
Continua

AFRICANO VIOLENTA PENSIONATA E TENTA DI RAPINARLA. ARRESTATO.

10 settembre - PARMA - Prima ha tentato di rapinarla, poi ha abusato di lei
Continua

SALVINI: CHI MI HA AGGREDITO SI VERGOGNI, E SIGNORA MI HA OFFERTO

9 settembre - PONTASSIEVE - ''Ognuno puo' avere idee politiche, calcistiche, religiose
Continua

AFRICANA AGGREDISCE MATTEO SALVINI A PONTASSIEVE, GLI STAPPA

9 settembre - Strattonato da una giovane che gli ha strappato la camicia e anche la
Continua
Precedenti »