46.410.525
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CAOS MIGRANTI, CORTEO DI AFRICANI A VENTIMIGLIA IN MARCIA VERSO LA FRONTIERA FRANCESE, ALTRI IN ARRIVO DA GENOVA

martedì 31 maggio 2016

VENTIMIGLIA - La situazione dell'ordine pubblico nella cittadina italiana al confine con la Francia sta precipitando. Centinaia di migranti africani senza al alcun diritto di rimanere in Italia e tanto meno in Europa, ma che il governo italiano non espelle lasciandoli liberi di circolare - e possibilmente fuggire oltre frontiera illegalmente - questa mattina hanno deciso di marciare in massa verso il confine francese sperando di superarlo con la forza.

Ma sono stati bloccati da un ingente schieramento di poliziotti in assetto anti sommossa prima di raggiungere il confine con la Francia.

I circa 150 migranti presenti al momento a Ventimiglia e una ventina no borders - estremisti di sinistra accusati a più riprese di atti vandalici, intimidazioni e minacce alle forze dell'ordine - questa mattina attorno alle 10.00 hanno lasciato la chiesa di San Nicola dove venivano ospitati da domenica notte dal parroco per cercare di raggiungere a piedi il valico di frontiera di Ponte San Ludovico, luogo simbolo delle proteste di clandestini africani dell'estate scorsa.

Il corteo, aperto da uno striscione con scritto "Negli ultimi 3 giorni le frontiere hanno ucciso 700 fratelli e sorelle: apritele", è stato fermato all'altezza del Forte dell'Annunziata. Tra manifestanti e forze dell'ordine finora non si sono registrati particolari momenti di tensione, benchè l'atmosfera sia quella che precede allo scontro. I migranti e gli attivisti si sono seduti per terra davanti ai poliziotti in emzzo alla strada e sembrano determinati a non tornare indietro. 

Nel frattanto, la solita e ben remunerata "macchina del buonismo" s'è messa in moto in loro "soccorso": sono stati gli operatori della Caritas a portare loro il classico pacchetto alimentare, che però gli africani hanno rifiutato per protesta, fermi in via Verdi, dopo che la polizia ha bloccato loro l'accesso all'Aurelia.

In mattinata sono stati sottoposti a fermo di identificazione altri No border. Anche loro, come gli otto di ieri sera, rischiano il foglio di via da Ventimiglia. Infatti, quattordici estremisti del collettivo "No border" sono stati prelevati, ieri sera, dalla polizia, mentre si trovavano nella chiesa di San Nicola, dov'erano ospiti del parroco assieme a un centinaio di migranti africani, per essere portati in Commissariato, dove sono stati sottoposti a fermo di identificazione.

All'origine dell'intervento della polizia un atto vandalico avvenuto, poche ore prima, ai danni di un mezzo della Croce Rossa, una Fiat Panda posteggiata di fronte alla sede di via Dante, sul quale e' stato scaricato un estintore che sarebbe stato rubato dal salone della parrocchia.

I sospetti sono subito caduti sui "No border" e dopo un primo tentativo delle forze dell'ordine di ottenere il nome del colpevole con le "buone", tentando una mediazione con gli altri attivisti, alla fine, gli agenti sono stati costretti a portare tutti in caserma. La Croce Rossa ha annunciato che presenterà denuncia contro di loro. Ad una decina di questi estremisti è stato notificato un foglio di via dalla stessa polizia che li ha condotti in Commissariato. Inoltre, è emerso che all'arrivo della polizia l'estremista "No Border" che aveva danneggiato il mezzo della Croce Rossa si era già dileguato, facendo perdere le proprie tracce. Probabilmente si tratta di un delinquente che avrebbe rischiato molto di più di una denuncia e di un foglio di via se fosse stato fermato e identificato. 

In aggiunta a tutto ciò, nel pomeriggio di ieri controlli e tensione nella stazione ferroviaria di Genova Principe, blindata sempre dalla polizia per impedire agli africani - arrivati coi barconi dalla Libia - di raggiungere il confine di Ventimiglia. La polizia ne ha fermati a decine, mentre fra i binari della stazione estremisti No Borders contestano il fermo di questi africani e "presidiavano" la stazione nel tentativo di avvertire dei controlli e della retata gli altri africani che sopraggiungevano. Dieci No Borders sono stati fermati a forza e identificati dai poliziotti. Il tutto, mentre la gente, famiglie italiane, viaggiatori e anche qualche turista cercavano di prendere i treni.

Questa la cronaca di 24 ore di un Paese, di una città come Genova e di una località turistica quale era Ventimiglia prima di essere invasa dagli africani. Una cronaca da spavento.

Redazione Milano.

 


CAOS MIGRANTI, CORTEO DI AFRICANI A VENTIMIGLIA IN MARCIA VERSO LA FRONTIERA FRANCESE, ALTRI IN ARRIVO DA GENOVA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

VENTIMIGLIA   CAOS   MIGRANTI   AFRICANI   NO BORDERS   POLIZIA   STAZIONE CORTEO   AURELIA   BLOCCO   MANIFESTAZIONE   FERMI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI OGNI ORA, +36% DAL 2009

DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI

mercoledì 26 aprile 2017
Fallimenti delle imprese italiane, numeri da spavento. Nei primi tre mesi del 2017 sono state infatti 2.998 le aziende italiane che hanno portato i libri in tribunale, il 16,8% in meno rispetto ad un
Continua
 
IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN COMBUTTA CON LE ONG

IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN

mercoledì 26 aprile 2017
I giornali e l'informazione in Italia ignorano la notizia, ma è di una estrema gravità. Così, ecco che per apprenderla bisogna leggere i quotidiani tedeschi, benchè
Continua
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SPECIALE / STANNO PER ARRIVARE IN ITALIA DALLA LIBIA 800.000 MIGRANTI, SECONDO L'INTERPOL! QUASI UNA MILANO DI AFRICANI!

SPECIALE / STANNO PER ARRIVARE IN ITALIA DALLA LIBIA 800.000 MIGRANTI, SECONDO L'INTERPOL! QUASI
Continua

 
ISIS ANNUNCIA STRAGI A ROMA: ''LE STRADE DI ROMA SARANNO INONDATE DAL VOSTRO SANGUE. VOI VOLETE RAQQA NOI VOGLIAMO ROMA''

ISIS ANNUNCIA STRAGI A ROMA: ''LE STRADE DI ROMA SARANNO INONDATE DAL VOSTRO SANGUE. VOI VOLETE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!