54.274.262
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DATI EUROSTAT DIMOSTRANO CHE L'EURO E' UNA SCIAGURA PER L'ITALIA PARAGONABILE SOLO ALLA SECONDA GUERRA MONDIALE.

lunedì 30 maggio 2016

Chi ancora avesse avuto dubbi o perplessità sul fatto che l'euro sia una sciagura per l'Italia, ora può prendere atto della realtà a prova di qualsiasi smentita: è vero. Pe iniziare a spiegarlo, cominciamo con dire che è ancora peggiorato nel 2015 il rapporto tra il Pil pro capite italiano e quello medio dell'Unione Europea. Lo rileva il Centro Studi Promotor analizzando i dati dell'Istituto di statistica della Ue, Eurostat, il quale sottolinea come nel 2014 il Pil pro capite italiano era sceso al di sotto di quello medio dell'Unione dell'1,9%.

Nel 2015 lo scarto negativo è addirittura del 3%. Alla faccia della sventolata "ripresa economica e occupazionale" fatta dal governo Renzi, i veri dati economici indicano che l'Italia sta letteralmente precipitando. Ma questo è solo l'inizio dell'analisi.

Perchè lo studio mette a confronto la situazione del 2001 con quella del 2015. Nel 2001, che è l'anno che ha preceduto l'adozione dell'euro da parte dell'Italia, il Pil pro capite italiano (espresso in euro) era di 27.800 euro. Nel 2015 il valore corrispondente è stato di 25.500 euro con un calo dell'8,27%.

La gravità del dato è evidente in assoluto anche perché nessun altro paese dell'Unione ha avuto una penalizzazione così forte tra il 2001 e il 2015.

La situazione dell'Italia risulta però ancora più preoccupante se si confronta il Pil pro capite italiano con quello medio dell'Unione.

Nel 2001 il valore dell'Italia superava quello medio del 18,8%. Nel 2015, come si accennava prima, siamo scesi sotto la media del 3%. Dallo studio del Centro Studi Promotor oltre alla penalizzazione dell'Italia emergono anche altri aspetti tutt'altro che trascurabili.

Innanzitutto va segnalato il fatto che un notevole miglioramento in termini di Pil pro capite nei quindici anni considerati lo hanno ottenuto i paesi dell'est che, dopo la caduta del muro di Berlino, hanno gradualmente adottato l'economia di mercato e sono poi entrati nell'Unione, ma evitando accuratamente di adottare la valuta unica europea.

Secondo il Csp vanno però evidenziati anche i risultati ottenuti da paesi economicamente avanzati come la Germania che - grazie all'euro disegnato a unico beneficio della Germania - ha visto il suo scarto dal reddito medio pro capite dell'Unione passare da +25,6% del 2001 a +29,7% del 2015. In sostanza i tedeschi grazie all'euro hnno vito aumentate il Pil pro capite quasi del 30% mentre in Italia è calato nel medesimo arco di tempo quasi del 9%. 

Per la Francia vi è stato invece un peggioramento in termini relativi in quanto lo scarto del Pil pro capite di questo paese dalla media UE è passato dal +26,1% del 2001 al +19,6% del 2015, ma va detto ancora affinchè sia chiaro in modo definitivo  che la Francia è rimasta comunque tra i paesi con Pil pro capite superiore alla media europea mentre l'Italia tra tutti i paesi della Ue è l'unico ad essere passato dal gruppo dei paesi sopra la media al gruppo dei paesi sotto la media.

L'euro, quindi, dati alla mano, ha devastato l'Italia.

Ma al di là del caso clamoroso dell'Italia, dall'elaborazione del Centro Studi Promotor emerge anche la penalizzazione subita dagli altri paesi mediterranei della zona euro per colpa dell'euro.

In particolare per la Spagna, tra il 2001 e il 2015, lo scarto tra il Pil pro capite e quello medio della Ue è passato da -5,6%nel 2001 a -12,2% nel 2015. Per il Portogallo si è scesi da -29,9% del 2001 a -36,9% del 2015, per Cipro da -10,7% a -21,7% e per la Grecia da -22,2% a -35,4%.

Secondo Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor, "le cause del forte peggioramento del Pil pro capite in termini relativi, oltre che in termini assoluti, dell'area meridionale della zona euro sono indubbiamente molte e complesse, ma dai dati emerge con grande chiarezza l'esigenza di rinegoziare i trattati nell'ambito della UE e della zona euro, in quanto non è certo compatibile con lo spirito dell'Unione, che allo sviluppo dei paesi più ricchi del Nord dell'Eurozona e di quelli dell'Est - senza euro - si contrapponga l'impoverimento e il declino di un'area di grande importanza non solo economica e sociale, ma anche strategica come l'area dei paesi dell'Europa mediterranea".

Questa analisi - quindi - chiarisce definitivamente che l'euro è la più grande disgrazia che ha colpito l'Italia dopo quella della Seconda Guerra Mondiale.

Redazione Milano


DATI EUROSTAT DIMOSTRANO CHE L'EURO E' UNA SCIAGURA PER L'ITALIA PARAGONABILE SOLO ALLA SECONDA GUERRA MONDIALE.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

EUROSTAT   DATI   ITALIA   GERMANIA   GRECIA   FRANCIA   DISASTRO   ECONOMIA   PIL   PRO CAPITE   RENZI   GOVERNO   CENTRO   STUDI   PROMOTOR    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
TUTTI I SONDAGGI INDICANO IL TRACOLLO PD. LA PARTITA DELLE POLITICHE SI GIOCHERA' TRA CENTRODESTRA E M5S (ECCO I DATI)

TUTTI I SONDAGGI INDICANO IL TRACOLLO PD. LA PARTITA DELLE POLITICHE SI GIOCHERA' TRA CENTRODESTRA

venerdì 24 novembre 2017
La china discendente del Pd risale a circa un mese fa e sembra aver subito una netta accelerazione da due settimane a questa parte, ossia dalle elezioni regionali in Sicilia di inizio novembre.
Continua
 
SCENARI DEL DOPO VOTO /  L'UNICA SPERANZA PER L'ITALIA E' CHE VINCA L'ASSE LEGA-FDI DENTRO IL CENTRODESTRA (PD DEFUNTO)

SCENARI DEL DOPO VOTO / L'UNICA SPERANZA PER L'ITALIA E' CHE VINCA L'ASSE LEGA-FDI DENTRO IL

giovedì 23 novembre 2017
Nella primavera del 2018, anche se c’è chi sta alacremente lavorando per ritardare fino a maggio, il popolo italiano potrà finalmente esprimere il proprio giudizio sul governo
Continua
ANTICIPAZIONI / ECCO I PUNTI PRINCIPALI DEL  PROGRAMMA PER L'ECONOMIA DELLA LEGA. E PORTA LA FIRMA DI MATTEO SALVINI

ANTICIPAZIONI / ECCO I PUNTI PRINCIPALI DEL PROGRAMMA PER L'ECONOMIA DELLA LEGA. E PORTA LA FIRMA

mercoledì 22 novembre 2017
Diffuse oggi anticipazioni del programma per l'economia della Lega, che sarà asse portante della campagna elettorale prima, poi del governo del Paese in caso di vittoria. Il programma porta
Continua
 
REATI SESSUALI RADDOPPIATI IN GERMANIA PER COLPA DELLE ORDE DI ISLAMICI FATTE ENTRARE DALLA MERKEL NELL'ESTATE DEL 2015

REATI SESSUALI RADDOPPIATI IN GERMANIA PER COLPA DELLE ORDE DI ISLAMICI FATTE ENTRARE DALLA MERKEL

mercoledì 22 novembre 2017
BERLINO - La situazione generale della sicurezza in Germania non si e' deteriorata, sostengono le autorita' di governo, ma i fatti danno loro torto. E' vero che la maggior parte delle aggressioni a
Continua
INCHIESTA-BOMBA DELLA PROCURA DI MILANO: ALTO FUNZIONARIO DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA HA VENDUTO SEGRETI A ERNST & YOUNG

INCHIESTA-BOMBA DELLA PROCURA DI MILANO: ALTO FUNZIONARIO DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA HA VENDUTO

mercoledì 22 novembre 2017
MILANO - La notizia di questa inchiesta di corruzione letteralmente "esplosiva" che potrebbe arrivare a coinvolgere tutti i governi italiani dal 2012 ad oggi, apre il Corriere della Sera in edicola e
Continua
 
ECCO LA STORIA DELLA BANDA DI BANCHIERI GANGSTER - LEGATI AL PD - CHE HA COMANDATO IN MPS FINO A PORTARLA ALLO SFACELO

ECCO LA STORIA DELLA BANDA DI BANCHIERI GANGSTER - LEGATI AL PD - CHE HA COMANDATO IN MPS FINO A

martedì 21 novembre 2017
Il vertice del Monte dei Paschi di Siena ha messo in atto "un insieme di attivita' dolose" facendo "di tutto per occultare le operazioni e soprattutto le perdite realizzate". Il direttore generale
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL SINDACO DEL PD DI VENTIMIGLIA E TUTTI I SUOI CONSIGLIERI ABBANDONANO IL PD PER PROTESTA CONTRO IL CAOS MIGRANTI!

IL SINDACO DEL PD DI VENTIMIGLIA E TUTTI I SUOI CONSIGLIERI ABBANDONANO IL PD PER PROTESTA CONTRO
Continua

 
SPECIALE / STANNO PER ARRIVARE IN ITALIA DALLA LIBIA 800.000 MIGRANTI, SECONDO L'INTERPOL! QUASI UNA MILANO DI AFRICANI!

SPECIALE / STANNO PER ARRIVARE IN ITALIA DALLA LIBIA 800.000 MIGRANTI, SECONDO L'INTERPOL! QUASI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

RIPARTONO LE ORDE DALLA LIBIA VERSO L'ITALIA: NAVI ONG CARICANO

24 novembre - Circa 1.500 africani sono stati trasbordati dai barconi alle solite navi
Continua

ALFANO & LUPI ''TRATTANO'' COL PD (E COSI' FINISCE LA MANFRINA CON

24 novembre - Un documento in cui si da mandato al presidente Angelino Alfano e al
Continua

NEI 28 STATI DELLA UE, SOLO IN ITALIA E GRECIA SI VA IN PENSIONE A

24 novembre - ''In Italia l'età per l'accesso alla pensione è la più alta d'Europa.
Continua

MATTEO SALVINI: CENTRODESTRA VINCERA' MA NON RICOMMETTERE GLI

24 novembre - ''Il centrodestra vincera' perche' sta vincendo ovunque in Europa,
Continua

IL PARLAMENTO EUROPEO ''STERILIZZA'' LA BCE CON NUOVE NORME SUGLI

24 novembre - Vola tutto il comparto bancario a Piazza Affari sull'ipotesi che il
Continua

MATTEO SALVINI: PATTO ANTI-RIBALTONE (POST VOTO) CON GLI ALLEATI

23 novembre - ''Chiederemo a Silvio Berlusconi e al centrodestra di fare un nuovo
Continua

LA BCE HA PAURA: PROROGATO SENZA UNA DATA DI TERMINE, IL QE (EURO

23 novembre - FRANCOFORTE - La paura che l'euro tracolli, se venisse bloccato
Continua

''RENZI E' STATO TRAVIATO (COMPRATO) DA FINANZA INTERNAZIONALE''

23 novembre - Il presidente del Consiglio dell'epoca Matteo Renzi ''e' stato traviato
Continua

SENATO FRANCESE: LE PROMESSE DI MACRON DI ESPELLERE I CLANDESTINI

23 novembre - PARIGI - Un rapporto del Senato critica aspramente l'operato, o per
Continua

ARCHIVIATE LE ACCUSE DI APOLOGIA DEL FASCISMO PER GIANNI SCARPA

23 novembre - VENEZIA - Il gip per le indagini preliminari Roberta Marchiori,
Continua
Precedenti »