50.803.322
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''VITTORIA DI PIRRO, QUELLA DEL PRESIDENTE AUSTRIACO. LA DESTRA VINCERA' LE POLITICHE''

martedì 24 maggio 2016

BERLINO - Il Frankfurter Allgemeine Zeitung non usa mezzi termini per definire la vittoria del "verde" Van Der Bellen eletto presidente dell'Austria: è una vera vittoria di Pirro.

"I cittadini austriaci e molti cittadini europei hanno atteso con grande tensione l'esito delle elezioni presidenziali in Austria - scrive oggi in prima pagina il più autorevole quotidiano conservatore tedesco -. La vittoria, infatti, e' stata assegnata sulla base di un pugno di voti: l'ex segretario dei Verdi Alexander Van Der Bellen ha sconfitto il rappresentante della destra Norbert Hofer del Fpo con un vantaggio risicatissimo dello 0,3 per cento, appena 31.026 voti in più".

Ma questo risultato - sottolinea il giornale - salutato dalla socialdemocrazia europea e anche dai partiti centristi come una vittoria contro la destra definita populista, benchè abbia coinvolto il 72,7 per cento dei votanti, con un'affluenza alle urne nettamente superiore a quella del 2010, quando furono solo il 53,6 per cento, non rappresenta affatto la sconfitta della destra in Austria.

"L'avvincente esito elettorale - continua l'articolo - dimostra invece la profonda divisione del paese: da una parte i cittadini frustrati che con un presidente della destra populista alla Wiener Hofburg speravano in un cambio di sistema. Dall'altra, i borghesi, gli intellettuali e gli imprenditori che credono nella capacita' di trasformazione del paese grazie ad un presidente verde e liberale. Meta' Austria tira dunque un sospiro di sollievo, cosi' come una larga fetta del governo di Berlino e presumibilmente anche molti politici a Bruxelles: il candidato della destra populista austriaca Hofer non salira' alla Wiener Hofburg, la sede del cancellierato austriaco".

E veramente c'è di che rallegrarsene? Chi rappresenterebbe, questo nuovo presidente, si domanda il quotidiano.

"Dopo aver surclassato al primo turno i candidati del Partito popolare austriaco e del Partito socialdemocratico d'Austria, l'esponente della destra austriaca Norbert Hofer e' stato sconfitto piu' che dall'ex segretario dei Verdi, formazione politica ininfluente, da una vasta coalizione a lui ostile. L'ex esponente del partito ambientalista Van der Bellen cerchera' ora di diventare - come si dice in questi casi - il presidente di tutti gli austriaci. Tuttavia - sottolinea il quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung -  ad unire questa accozzaglia di forze politiche e' stata soltanto la volonta' di impedire l'avanzata di Hofer".

"Quella degli oppositori del partito Fpo, all'interno e al di fuori dell'Austria, e' stata - conclude il quotidiano - una "vittoria di Pirro". Le possibilita' del segretario di Fpo di diventare presto Cancelliere, infatti, non sono di certo diminuite dopo la sconfitta di Hofer. L'Austria, divisa finora in due meta' - una rossa e l'altra nera - non sa vivendo una rivoluzione verde ma una "rivoluzione blu" come il colore che contraddistingue il Partito della Libertà che prima delle elezioni presidenziali era in testa in Austria con oltre il 35% dei voti, adesso è arrivato  sfiorare il 50% dei voti certificati dalle presidenziali. Nessun partito, mai, in Austria è arrivato a possedere un consenso di queste dimensioni. Non è una probabilità, è una certezza che il nuovo Cancelliere proverrà dalle sue file".

Redazione Milano


FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''VITTORIA DI PIRRO, QUELLA DEL PRESIDENTE AUSTRIACO. LA DESTRA VINCERA' LE POLITICHE''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

VAN   DER   BELLEN   VITTORIA   PIRRO   AUSTRIA   FPO   STRACHE   HOFER   DESTRA   POLITICHE   SOCIALDEMOCRATICI   CENTRISTI   GOVERNO   ACCOZZAGLIA   VIENNA   BERLINO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI ITALIANI'' L'AMATA UE

DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI

domenica 20 agosto 2017
Siete ancora in vacanza o siete già tornati? Non ci siete andati? Tutto ciò è irrilevante, perchè c'è un gigantesco debito che vi aspetta a settembre sull'uscio di
Continua
 
STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO NORDADRICANO.

STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO

giovedì 17 agosto 2017
BARCELLONA - La polizia catalana ha identificato il terrorista o uno dei terroristi che alla guida di un furgone ha investito e ucciso numerosi passanti sulla Rambla prima di darsi alla fuga a piedi.
Continua
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
 
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
 
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCONTRO FRONTALE IN FRANCIA SULLA ''RIFORMA DEL LAVORO'': PAESE FERMO, CARBURANTI FINITI, POMPE CHIUSE, SCIOPERI A CATENA

SCONTRO FRONTALE IN FRANCIA SULLA ''RIFORMA DEL LAVORO'': PAESE FERMO, CARBURANTI FINITI, POMPE
Continua

 
SONDAGGI MANIPOLATI: GLI AVVERSARI DEL BREXIT NON SONO IN TESTA. IL TIMES DI LONDRA PUBBLICA UN VERO SONDAGGIO DI YOUGOV

SONDAGGI MANIPOLATI: GLI AVVERSARI DEL BREXIT NON SONO IN TESTA. IL TIMES DI LONDRA PUBBLICA UN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!