42.240.886
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PER TORNARE AI LIVELLI DI PRIMA DELLA CRISI, BISOGNA ASPETTARE IL 2024, MA IN REALTA' IL 2040. ADDIO, ITALIA...

domenica 19 maggio 2013

Milano - In cinque anni di crisi l'Italia ha perso ricchezza per quasi 300 mld. E' il costo pagato al settimo trimestre consecutivo di calo del Pil italiano e, soprattutto, alla seconda recessione in soli 5 anni. Il paese, emerge da uno studio di Riccardo Trezzi per Lavoce.info, in questa doppia caduta (il cosiddetto double dip) ha perso ricchezza per 287 miliardi di euro. Lo si calcola confrontando l'andamento reale del Pil con la proiezione del Pil se avesse continuato a crescere ai ritmi del quindicennio precedente la crisi. In questo quadro, "il problema della politica economica in Italia e' principalmente invertire il pericoloso declino sul quale e' incanalata l'economia italiana. Il costo dell'insuccesso e' una perdita permanente del benessere che e' stato faticosamente accumulato nel corso dei passati decenni". Mentre l'Istat comunica che il Pil italiano negli ultimi quattro trimestri e' stato pari a 1381,9 miliardi di euro, assumendo dal 2008 ad oggi una crescita lineare, il prodotto interno lordo sarebbe oggi di 1668,9 miliardi di euro.

Piuttosto eloquente anche il confronto fra la doppia crisi italiana e la Grande Depressione americana. A sei anni dall'inizio della crisi la perdita di ricchezza italiana e' stimata attorno all'8,5 per cento. Nello stesso periodo, gli Stati Uniti avevano accumulato una perdita di ricchezza di poco piu' di 10 punti percentuali. Tuttavia, mentre gli Stati Uniti si trovavano in piena espansione (per 3 anni consecutivi - 1934, 1935 e 1936 - i tassi di crescita furono vicini od addirittura superiori al 10 percento annuo), l'Italia si trova in una nuova fase recessiva della quale non si riesce ad intravedere il termine. Utizzando i dati del Fondo Monetario Internazionale (Weo, Aprile 2013) l'attuale crisi sembra risultare in una perdita cumulata di ricchezza superiorie alla Grande Depressione gia' a partire dal 2014. Inoltre, secondo le proiezioni del Fondo Monetario, l'Italia non tornerebbe ai livelli pre-crisi prima della fine del 2018.

Per semplicita' lo studio delinea solo due possibili scenari futuri. In un caso il tasso annuo costante di crescita e' pari al 3,5 per cento, mentre nel secondo scenario e' del 2,5 percento. Queste ipotesi sono piuttosto ottimiste, data l'esperienza recente dell'Italia. In ogni caso, nel primo scenario il Pil torna attorno al potenziale solo nel 2024; nel secondo scenario solo nel 2040. Questi scenari, puntualizza l'economista de Lavoce.info, non sono il frutto di una sofisticata proiezione macroeconometrica. E' solo un modo diretto per ragionare sulla crisi. Per arrivare a concludere che "il problema della politica economica in Italia e' principalmente quello di invertire il pericoloso clivio sul quale e' incanalata l'economia italiana. Il costo dell'insuccesso e' una perdita permanente di quel benessere che e' stato faticosamente accumulato nel corso dei passati decenni". 

Redazione Milano


PER TORNARE AI LIVELLI DI PRIMA DELLA CRISI, BISOGNA ASPETTARE IL 2024, MA IN REALTA' IL 2040. ADDIO, ITALIA...




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'AUMENTO DELL'IVA A LUGLIO DARA' IL COLPO DI GRAZIA ALLE FAMIGLIE ITALIANE. (IL GOVERNO LETTA NON HA DETTO DI FERMARLO)

L'AUMENTO DELL'IVA A LUGLIO DARA' IL COLPO DI GRAZIA ALLE FAMIGLIE ITALIANE. (IL GOVERNO LETTA NON
Continua

 
OMBRE ROSSE (SU TREVISO). GENTILINI O VINCE O AFFONDA LA LEGA.

OMBRE ROSSE (SU TREVISO). GENTILINI O VINCE O AFFONDA LA LEGA.


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SARDEGNA, LA GIUNTA REGIONALE VA IN PEZZI, TRAVOLTA DAL COLOSSALE

7 dicembre - CAGLIARI - Il Pd si sgretola in Sardegna. ''L'assessora regionale
Continua

IL TESORO SBUGIARDA (BUFALA) DELLA STAMPA DI TORINO: NIENTE FONDO

7 dicembre - ''Smentiamo che sia in preparazione una richiesta di prestiti al Fondo
Continua

LA LEGA CHIEDE UFFICIALMENTE CHE LA CORTE COSTITUZIONALE ANTICIPI

6 dicembre - ROMA - PARLAMENTO - La Lega - riunita con il segretario Matteo Salvini -
Continua

RENZI HA NOMINATO LA COMANDANTE DEI VIGILI DI FIRENZE ''CONSIGLIERE

6 dicembre - Nonostante il crollo del governo, ha una sorta di assicurazione a vita
Continua

CORTE COSTITUZIONALE: UDIENZA SU ITALICUM IL 24 GENNAIO (ADDIO

6 dicembre - La Corte costituzionale ha fissato per l'udienza del 24 gennaio 2017 la
Continua

SALVINI: ANDIAMO A COSTRUIRE UNA GRANDE ALLEANZA PER SCONFIGGERE

6 dicembre - ''Con Forza Italia ci sono stati contatti positivi. Noi andiamo a
Continua

''EFFETTO SCHIANTO RENZI'' COME ''EFFETTO BREXIT'': LA BORSA VOLA,

6 dicembre - MILANO - BORSA - Ora si può parlare apertamente di ''effetto Renzi''
Continua

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua
Precedenti »