72.380.374
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PER TORNARE AI LIVELLI DI PRIMA DELLA CRISI, BISOGNA ASPETTARE IL 2024, MA IN REALTA' IL 2040. ADDIO, ITALIA...

domenica 19 maggio 2013

Milano - In cinque anni di crisi l'Italia ha perso ricchezza per quasi 300 mld. E' il costo pagato al settimo trimestre consecutivo di calo del Pil italiano e, soprattutto, alla seconda recessione in soli 5 anni. Il paese, emerge da uno studio di Riccardo Trezzi per Lavoce.info, in questa doppia caduta (il cosiddetto double dip) ha perso ricchezza per 287 miliardi di euro. Lo si calcola confrontando l'andamento reale del Pil con la proiezione del Pil se avesse continuato a crescere ai ritmi del quindicennio precedente la crisi. In questo quadro, "il problema della politica economica in Italia e' principalmente invertire il pericoloso declino sul quale e' incanalata l'economia italiana. Il costo dell'insuccesso e' una perdita permanente del benessere che e' stato faticosamente accumulato nel corso dei passati decenni". Mentre l'Istat comunica che il Pil italiano negli ultimi quattro trimestri e' stato pari a 1381,9 miliardi di euro, assumendo dal 2008 ad oggi una crescita lineare, il prodotto interno lordo sarebbe oggi di 1668,9 miliardi di euro.

Piuttosto eloquente anche il confronto fra la doppia crisi italiana e la Grande Depressione americana. A sei anni dall'inizio della crisi la perdita di ricchezza italiana e' stimata attorno all'8,5 per cento. Nello stesso periodo, gli Stati Uniti avevano accumulato una perdita di ricchezza di poco piu' di 10 punti percentuali. Tuttavia, mentre gli Stati Uniti si trovavano in piena espansione (per 3 anni consecutivi - 1934, 1935 e 1936 - i tassi di crescita furono vicini od addirittura superiori al 10 percento annuo), l'Italia si trova in una nuova fase recessiva della quale non si riesce ad intravedere il termine. Utizzando i dati del Fondo Monetario Internazionale (Weo, Aprile 2013) l'attuale crisi sembra risultare in una perdita cumulata di ricchezza superiorie alla Grande Depressione gia' a partire dal 2014. Inoltre, secondo le proiezioni del Fondo Monetario, l'Italia non tornerebbe ai livelli pre-crisi prima della fine del 2018.

Per semplicita' lo studio delinea solo due possibili scenari futuri. In un caso il tasso annuo costante di crescita e' pari al 3,5 per cento, mentre nel secondo scenario e' del 2,5 percento. Queste ipotesi sono piuttosto ottimiste, data l'esperienza recente dell'Italia. In ogni caso, nel primo scenario il Pil torna attorno al potenziale solo nel 2024; nel secondo scenario solo nel 2040. Questi scenari, puntualizza l'economista de Lavoce.info, non sono il frutto di una sofisticata proiezione macroeconometrica. E' solo un modo diretto per ragionare sulla crisi. Per arrivare a concludere che "il problema della politica economica in Italia e' principalmente quello di invertire il pericoloso clivio sul quale e' incanalata l'economia italiana. Il costo dell'insuccesso e' una perdita permanente di quel benessere che e' stato faticosamente accumulato nel corso dei passati decenni". 

Redazione Milano


PER TORNARE AI LIVELLI DI PRIMA DELLA CRISI, BISOGNA ASPETTARE IL 2024, MA IN REALTA' IL 2040. ADDIO, ITALIA...




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'AUMENTO DELL'IVA A LUGLIO DARA' IL COLPO DI GRAZIA ALLE FAMIGLIE ITALIANE. (IL GOVERNO LETTA NON HA DETTO DI FERMARLO)

L'AUMENTO DELL'IVA A LUGLIO DARA' IL COLPO DI GRAZIA ALLE FAMIGLIE ITALIANE. (IL GOVERNO LETTA NON
Continua

 
OMBRE ROSSE (SU TREVISO). GENTILINI O VINCE O AFFONDA LA LEGA.

OMBRE ROSSE (SU TREVISO). GENTILINI O VINCE O AFFONDA LA LEGA.


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI: SCUDO ARCELORMITTAL NOI AL GOVERNO L'AVEVAMO RIMESSO,

19 novembre - La questione dello 'scudo' per ArcelorMittal ''era uno dei motivi delle
Continua

M5S SI RIBELLA A CONTE E INTIMA A DI MAIO DI CONVOCARE VERTICE DI

19 novembre - ''Il Parlamento aveva dato un preciso mandato al Presidente del
Continua

IN ARRIVO ALTA MAREA ECCEZIONALE A VENEZIA: 160 CENTIMETRI ALLARME

15 novembre - VENEZIA - L'ultimo bollettino (ore 8:15) del Centro maree di Venezia ha
Continua

DI MAIO HA PAURA E MINACCIA I SUOI: ''CHI FA POLEMICHE SE NE VADA''

14 novembre - Il capo politico dell'M5s sente odore di scissione e attacca: ''Chi fa
Continua

GOVERNATORE FONTANA: BRUTTO EPISODIO CHE NON RAPPRESENTA LA REALTA'

14 novembre - MILANO - ''Non sono preoccupato, perche' non credo che esista questo
Continua

SONDAGGI/ SUPERMEDIA YOUTREND: CENTRODESTRA 50,6% CON LEGA 33,5%

14 novembre - Buona la performance di Fratelli d'Italia che sfiora il 10%, salendo al
Continua

PIL TERZO TRIMESTRE 2019 EUROZONA: GERMANIA E ITALIA APPAIATE NEL

14 novembre - BRUXELLES - Nel terzo trimestre 2019 il Pil e' salito dello 0,2%
Continua

LAURA COMI E PAOLO ORRIGONI AI DOMICILIARI, ZINGALE IN CARCERE

14 novembre - VARESE - I finanzieri del Nucleo Polizia economico-finanziaria di Milano
Continua

SONDAGGIO: CENTRODESTRA AL 50,2% LEGA AL 33%

14 novembre - Secondo un sondaggio EMG Acqua presentato oggi ad Agora', il programma
Continua

GOOGLE ENTRA NEL SETTORE BANCARIO: OFFRIRA' A BREVE CONTI CORRENTI

13 novembre - Google รจ pronta a entrare nel settore bancario. Il prossimo anno,
Continua

RENZI LO METTE PER ISCRITTO: IL MIO OBBIETTIVO E' ANNIENTARE IL PD

13 novembre - Lo mette pure per iscritto. Matteo Renzi vuole annientare il Pd.
Continua

IL GOVERNO TEDESCO DI SPACCA SULL'UNIONE BANCARIA: SPD A FAVORE CDU

13 novembre - BERLINO - Il governo tedesco vacilla sempre piu. Raggiunto faticosamente
Continua

GOVERNO SI SPACCA SU EMENDAMENTO PER RIPRISTINO SCUDO LEGALE ALL'EX

13 novembre - ''Lo stop in commissione alla Camera degli emendamenti che ripristinano
Continua

TOTI: GRANDE DOLORE PER CHI HA PERSO LA VITA IN VENETO PER MALTEMPO

13 novembre - GENOVA - ''Grande dolore per chi ha perso la vita in Veneto a causa del
Continua

GOVERNATORE FONTANA OFFRE UOMINI E MEZZI A BASILICATA E VENETO PER

13 novembre - MILANO - ''Questa mattina ho chiamato i governatori di Veneto e
Continua

DIRETTORE ASSOCIAZIONE VENEZIANA ALBERGATORI: UNA DEVASTAZIONE E

13 novembre - VENEZIA - ''E' una devastazione: i danni sono ingentissimi e purtroppo
Continua

MATTEO SALVINI: GOVERNO DEVE DARE 1 MILIARDO A VENEZIA PER I DANNI

13 novembre - ''Un patrimonio dell'umanita' che il governo non puo' ignorare: per i
Continua

SONDAGGIO: LEGA SALE ANCORA, CENTRODESTRA A UN SOFFIO DAL 50%

13 novembre - La Lega si conferma il primo partito e cresce al 32,6% dal 32% dei
Continua

GOVERNATORE FONTANA: PROVENZANO PROVA ACRIMONIA VERSO UNA PARTE

13 novembre - MILANO - ''Provenzano ha espresso concetti sbagliati e mi stupisco che
Continua

LA UILM DI TARANTO: ''NON ACCETTEREMO NEPPURE UN SOLO ESUBERO

11 novembre - TARANTO - ''Chiunque verra', Stato o non Stato, noi non possiamo
Continua
Precedenti »