60.779.467
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL (REPUBBLICANO) WALL STREET JOURNAL E IL (DEMOCRATICO) WASHINGTON POST DANNO DONALD TRUMP VITTORIOSO SULLA CLINTON

giovedì 5 maggio 2016

NEW YORK - Brutte, davvero brutte notizie per "crooked Hillary" la corrotta Hillary, come la definisce Donald Trump. "La sconfitta netta e inattesa subita dalla democratica Hillary Clinton alle primarie dell'Indiana e' solo l'ultima conferma di quanto in realta' sia debole la sua candidatura", scrive James Taranto in un editoriale per l'autorevole Wall Street Journal.

"Soltanto lunedi', la Clinton derideva il suo avversario, il socialista Bernie Sanders, accusandolo di 'dichiarare guerra alla realtà' per la sua decisione di non ritirarsi dalla contesa e far strada alla sua nomina. Poi e' arrivata la batosta in Indiana. Certo - premette l'editorialista -  la nomina di Clinton e' una certezza, a meno di sorprese sul fronte giudiziario. La Democratica e' infatti indagata dall'Fbi per la sua gestione della corrispondenza ufficiale durante il suo mandato da segretario di Stato. La Clinton, inoltre, sopravanza Sanders per numero di delegati eletti alle primarie e, soprattutto, di superdelegati non eletti".

Tutto bene, quindi? Non esattamente.

"Del resto - sottolinea l'articolo - il suo avversario Sanders non e' nemmeno un vero democratico, ma piuttosto un outsider che si auto-definisce anzitutto socialista. Però dare per assodata la vittoria di Hillary Clinton alle elezioni presidenziali di novembre è un grave azzardo".

Fin qua, potrebbe essere l'opinione di un quotidiano apertamente nel campo repubblicano da sempre, ma a scriverlo, oltre al Wall Street Journal, è l'editorialista e politologa di Harvard, Danielle Allen, sulla prima pagina del Washington Post, giornale che più democratico non si può, negli Stati Uniti.

"Il repubblicano Donald Trump - scrive senza equivoci Danielle Allen - ha trasformato i suoi attacchi retorici alle donne in attacchi alla Clinton, e quest'ultima, almeno per ora, e' caduta nella trappola, rispondendo a questi attacchi con dichiarazioni speculari altrettanto offensive nei confronti dell'elettorato maschile. Quando Trump l'ha accusata di basare la propria candidatura unicamente sul fatto di essere donna, ad esempio, la Clinton ha risposto con una dichiarazione assai infelice: "Sono abituata a gestire uomini che escono dalla loro riserva nel modo di parlare o atteggiarsi", ha dichiarato la Democratica"

"I media hanno in gran parte ignorato il commento, ma i cittadini americani non sono stati altrettanto clementi; alcuni si sono chiesti scherzosamente se la frase fosse riferita a suo marito, l'ex presidente Bill Clinton e alle sue arcinote intemperanze sessuali. Altri hanno accusato la Clinton di aver usato parole offensive nei confronti della minoranza nativo-americana, e degli uomini in generale. Gli uomini - ricorda la politologa di Harvard - hanno ancora il diritto di voto. E la Clinton e' riuscita con le sue parole a stereotipare il 47 per cento degli elettori statunitensi, dipingendoli come trogloditi che il 53 per cento dominante, le donne appunto, devono tenere a bada in apposite riserve".

Danielle Allen muove alla Clinton la stessa critica del Wall Street Journal: "Se cadra' nella trappola retorica di Trump, finira' per avere un enorme problema con l'elettorato maschile; e i sondaggi - avverte la politologa - gia' ne danno sentore".

Infatti, gli ultimimissimi danno Donald Trump in testa con il 52% dei voti. Sì, davvero brutte notizie per crooked Hillary, dalla stampa a stelle e strisce.

Redazione Milano.


IL (REPUBBLICANO) WALL STREET JOURNAL E IL (DEMOCRATICO) WASHINGTON POST DANNO DONALD TRUMP VITTORIOSO SULLA CLINTON




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi
Continua
 
LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono
Continua
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MAZZATA DI LE MONDE A RENZI  E AL PD: ''CORRUZIONE, MAFIA, TRAFFICO DI DROGA, ONDATE DI SCANDALI. IL GOVERNO DURA POCO''

MAZZATA DI LE MONDE A RENZI E AL PD: ''CORRUZIONE, MAFIA, TRAFFICO DI DROGA, ONDATE DI SCANDALI.
Continua

 
DALLE URNE BRITANNICHE EMERGE IL TRACOLLO LABURISTA E L'AVANZATA DELL'UKIP DI FARAGE: GLI ELETTORI VOGLIONO IL BREXIT

DALLE URNE BRITANNICHE EMERGE IL TRACOLLO LABURISTA E L'AVANZATA DELL'UKIP DI FARAGE: GLI ELETTORI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!