44.316.005
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GRECIA E' IN BANCAROTTA PER COLPA DI UE-BCE-FMI USURAI: SU 86,9 MLD DI DEBITI CHE AVEVA, PRETESI 52,5 MLD D'INTERESSI

mercoledì 4 maggio 2016

BERLINO - ATENE - Lo spettro della bancarotta greca e' tornato: il ritorno della crisi nonostante il terzo pacchetto di salvataggio deciso nell'estate del 2015 e' da imputare soprattutto all'impasse nel processo di riforme e la ragione è nota: la Troika pretende ulteriori massacranti tagli delle pensioni, delgi stipendi pubblici, della sanità e della scuola. E questo, dopo che i governi filo-Troika degli anni passati hanno già abbattuto del 50% ciascuna delle voci di spesa summenzionate. Per il governo Tsipras, quindi, è inaccettabile continuare su questa strada, che porterebbe la Grecia direttamente alla guerra civile, se fosse di nuovo intrapresa.  

Resta il fatto che finora la cancelliera tedesca Angela Merkel e i suoi omologhi europei, i rappresentanti della Ue e dell'Fmi in testa, hanno risposto picche alla richiesta del premer greco Alexis Tsipras di nuovi aiuti per evitare il default.

La realtà è che la cancelliera tedesca ormai e' assuefatta alla crisi ellenica e alle tattiche del governo socialista di Atene, e la minaccia della bancarotta greca non sembra spaventarla piu': da quando nella primavera del 2010 ha accordato il primo pacchetto di salvataggio per Atene, la Grecia ha vissuto una teoria interminabile di crisi.

Ma perche' dopo sei anni di salvataggio perpetuo, tre pacchetto d'aiuti e piu' di 220 miliardi di euro di crediti la Grecia non riesce ad uscire dalla crisi? La colpa e' veramente solo degli oppositori alle riforme ad Atene?

La risposta è nota da tempo, ma il fatto che ora venga data anche da un grande quotidiano tedesco, è una vera novità.

Uno studio della European School of Management and Technology, riportato per la prima volta in Germania dal quotidiano tedesco "Handelsblatt", torna a puntare l'indice contro i contenuti dei programmi di aiuto concepiti dai creditori internazionali della Grecia.

Negli ultimi anni, dal 2010 ad oggi, gli europei, ovvero la Ue e la Bce, assieme il Fondo Monetario Internazionale, hanno salvato non solo e non tanto al Grecia, ma soprattutto le banche e altri creditori privati che greci non sono.

L'accusa, come dicevamo, non e' nuova. Gli economisti della ESMT succitata - scrive Handelsblatt  -hanno esaminato le singole tranche di crediti e hanno verificato a chi sono arrivati realmente i 215,9 miliardi di euro dei primi due pacchetti di salvataggio.

Il risultato: solo 9,6 miliardi di euro su 215,9 miliardi di euro di "aiuti alla Grecia", e cioe' meno del 5 per cento del totale, e' finito nel bilancio greco. Tutto il resto e' stato utilizzato per saldare i vecchi debiti ed interessi da strozzini, cosi' da mettere al sicuro gli istituti bancari europei, primi tra tutti quelli tedeschi, dall'esposizione alla crisi greca.

"Con i pacchetti d'aiuto sono state salvate soprattutto le banche europee", conferma il presidente di Esmt Joeri Rocholl, - scrive l'importante quotidiano tedesco - secondo cui 86,9 miliardi di euro sarebbero stati utilizzati per saldare i vecchi debiti, 52,5 miliardi di euro sono stati stanziati per il pagamento degli interessi (vi redente conto: 52,5 miliardi di interessi su 86,9 miliardi di debiti, si tratta di una percentuale da usura perpetrata dal crimine organizzato) e 37,3 miliardi di euro sono confluiti nella ricapitalizzazione delle banche elleniche.

Ecco perchè la Grecia non solo non è uscita dalla crisi, ma al contrario è precipitata in un disastro senza vie d'uscita diverse dalla bancarotta.

Redazione Milano. 


LA GRECIA E' IN BANCAROTTA PER COLPA DI UE-BCE-FMI USURAI: SU 86,9 MLD DI DEBITI CHE AVEVA, PRETESI 52,5 MLD D'INTERESSI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GRECIA   BANCAROTTA   DEFAULT   ATENE   BERLINO   BANCHE   TEDESCHE   INTERESSI   USURAI   CRINE   ORGANIZZATO   BRUXELLES   BCE   FMI   MERKEL   TSIPRAS    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO DI RENZI'' 11 ANNI

FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO

venerdì 24 febbraio 2017
Quarantacinque imputati, di cui 43 persone e 2 societa', 70 udienze e oltre 3.600 pagine processuali di impianto accusatorio. Sono alcuni dei numeri del processo per il crac dell'ex Credito
Continua
 
CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)

CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI

venerdì 24 febbraio 2017
Stephen K. Bannon, capo della strategia della Casa Bianca ed esponente della "Destra alternativa" statunitense ("Alt-Right"), ritenuto il vero ispiratore di molte posizioni espresse dal presidente
Continua
TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO FA TANTA PAURA ALLA UE

TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO

giovedì 23 febbraio 2017
"Il presidente Trump riafferma il primato della politica sulla finanza". A dirlo in un'intervista con Labitalia Maurizio Primanni, ceo di Excellence Consulting, società di consulenza nel
Continua
 
SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE DIVENTARE SUBITO PRESIDENTE)

SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE

giovedì 23 febbraio 2017
PARIGI - Crescono del 2,5 per cento rispetto a inizio febbraio per il leader del partito Front National, Marine Le Pen, le possibilita' di vincere al primo turno le elezioni presidenziali
Continua
PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA RIVISTA ''TIME'': IL TRATTATO DI LIBERO SCAMBIO USA-UE E' SEGRETO OBAMA NON VUOLE SIA RESO PUBBLICO PRIMA DELLA FIRMA

LA RIVISTA ''TIME'': IL TRATTATO DI LIBERO SCAMBIO USA-UE E' SEGRETO OBAMA NON VUOLE SIA RESO
Continua

 
MAZZATA DI LE MONDE A RENZI  E AL PD: ''CORRUZIONE, MAFIA, TRAFFICO DI DROGA, ONDATE DI SCANDALI. IL GOVERNO DURA POCO''

MAZZATA DI LE MONDE A RENZI E AL PD: ''CORRUZIONE, MAFIA, TRAFFICO DI DROGA, ONDATE DI SCANDALI.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!