48.440.008
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ESTATE 2016 DI TEMPESTE: GRANDINATE DI GREXIT FULMINI DI BREXIT MAREGGIATE DI CLANDESTINI INONDAZIONI DI DEBITO PUBBLICO

venerdì 29 aprile 2016

Cari italiani, se dovete andare in vacanza, approfittatene ora, subito, adesso. Non perché ci siano offerte interessanti da parte di agenzie di viaggi o compagnie aeree, ma perché quest’estate potrebbe essere particolarmente “calda” e ricca di tempeste, tale da far passare ben più che in secondo piano il desiderio di riposarsi dal lavoro.

Vediamo un po’ quello che ci aspetta:

1) La Grecia è ormai prossima a morire e questa volta non ci sarà nessuno disponibile ad aiutarla: in fondo i tedeschi hanno già razziato tutto il possibile, aeroporti compresi, per cui di dover pagare per un osso, non hanno la minima intenzione. Non ci credete? Alla spiegateci come mai Schauble abbia risposto con un secco “nein!” alla richiesta di Tsipras (un incapace di proporzioni bibliche, visto che oggi non si troverebbe in questa situazione se avesse rispettato il volere del popolo greco espresso col referendum di quasi un anno fa) di un vertice straordinario per evitare il default del paese ellenico.

2) Nel Regno Unito si andrà a votare per l’uscita dalla ue in versione IV Reich e nonostante le ignobili ingerenze di un presidente americano delegittimato oltretutto dal fatto di essere a fine mandato, l’esito del referendum non è affatto scontato che si risolva con la permanenza della terra d’Albione dentro la cortina di ferro ue. Ed una sua fuoriuscita provocherà una reazione a catena in molti paesi che non aspettano altro che una causa scatenante per mandare a quel paese la ue e la germania.

3) I servizi segreti americani hanno messo in guarda dal pericolo di attentati sul suolo italiano per opera di cellule di terroristi islamici. Era sufficiente il buon senso della casalinga di Voghera senza scomodare la CIA, per capire che le orde di sedicenti profughi (tutti maschi, belli in carne e muscolosi, gente che potrebbe tranquillamente combattere per il proprio paese anziché fuggire come vigliacchi e codardi) che sono sbarcate e stanno sbarcando sulle coste italiane sono tutto tranne che bisognose di accoglienza ed asilo e che non sono altro che avanguardie di fanatici islamici. Chiaro per tutti, ma non per la banda di incapaci che abbiamo al governo.

4) Sia che vinca, come auspichiamo, l’FPOE di Hofer in Austria, sia che “trionfi” la grande ammucchiata, la svolta contro il buonismo imperante è già avvenuta e i politici di oltre confine non torneranno indietro. Né loro, né i cugini svizzeri, che già hanno schierato l’esercito. E le sparate renziste non serviranno certo a cambiare le cose: il Brennero sarà un confine blindato e la masnada di sedicenti profughi rimarrà sigillata entro i confini dell’italico stivale. Con quali costi economici e sociali, potete facilmente immaginare, visto che due anni di “accoglienza” sono costati la bellezza di 7 miliardi (fonte ministero del tesoro), all’incirca la stessa cifra che è stata tagliata alla sanità dei cittadini italiani.

5) Il debito pubblico, nel frattempo continua a lievitare, mentre le esportazioni, l’unico motore economico che ci era rimasto visti i consumi interni decrepiti, ha subito un’inchiodata del 5,7%. Il risultato è l’attacco frontale, fatto proprio sul nostro territorio, da parte del governatore della Bundesbank (e futuro governatore della BCE) all’operato del governo italiano e di Draghi, “reo” di acquistare i titoli di stato di paesi brutti sporchi e cattivi e di non tutelare la pura razza ariana. Il mandato di Draghi finirà a ottobre 2017 e da quel momento non ci sarà più nessun QE a difenderci.

6) Capitolo banche: chi aveva un’azione della popolare di Vicenza a dicembre 2015, aveva in tasca 60 euro, oggi la stessa azione vale 0,10 euro. E quello che è accaduto per BPVI, è solo l’anteprima di quello che succederà alla maggior parte del sistema bancario nazionale, vista la continua crescita di crediti marci.

Che dite, siamo troppo pessimisti? Pensate che ci siamo limitati a citare dati di fatto, concreti e già in atto, perché se dovessimo fare delle previsioni a medio periodo, lo scenario sarebbe semplicemente infernale.

Godetevi questi sprazzi di primavera, perché per l’estate potrebbero servirvi ombrelli di acciaio.

Luca Campolongo

Fonti:

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/migranti-laustria-fa-sul-serio-ora-controlli-anche-italia-1251610.html

http://www.quotidiano.net/jens-weidmann-1.2100381

http://www.ilfattoquotidiano.it/tag/grecia/

http://it.ibtimes.com/popolare-di-vicenza-aumento-di-capitale-deserto-e-quotazione-verso-il-naufragio-ma-qualcuno-ci

 

 


ESTATE 2016 DI TEMPESTE: GRANDINATE DI GREXIT FULMINI DI BREXIT MAREGGIATE DI CLANDESTINI INONDAZIONI DI DEBITO PUBBLICO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ESTATE   TEMPESTA   CLANDESTINI   DEBITO   PUBBLICO   ATTENTATI   BRENNERO   BANCHE   DEFAULT   PRIMAVERA   BUNDESBANK   FPOE   AUSTRIA   DRAGHI   EURO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
 
SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE... (COSTO 480 MILIONI)

SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE...

lunedì 19 giugno 2017
LONDRA - I parassiti di Bruxelles sono bravissimi a sprecare il denaro da loro estorto ai contribuenti Ue per progetti faraonici e quindi non deve sorprendere se adesso vogliono demolire il palazzo
Continua
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
OGGI, 28 APRILE 2016, E' FINITO L'INGANNO: IL ''CENTRODESTRA'' BERLUSCONIANO E' MORTO. E' L'ORA DEL NAZIONALISMO.

OGGI, 28 APRILE 2016, E' FINITO L'INGANNO: IL ''CENTRODESTRA'' BERLUSCONIANO E' MORTO. E' L'ORA DEL
Continua

 
ARRESTATO IL SINDACO PD DI LODI CHE E' STATO ASSESSORE PIU' VOLTE DELLA GIUNTA GUERINI. GUERINI E' IL NUMERO DUE DEL PD

ARRESTATO IL SINDACO PD DI LODI CHE E' STATO ASSESSORE PIU' VOLTE DELLA GIUNTA GUERINI. GUERINI E'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!