43.273.009
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
++++++ La Commissione Ue ha inviato all'Italia la lettera con la richiesta di aggiustamento dei conti ++++++

LA GERMANIA DECIDE DI BLOCCARE L'ASSISTENZA SOCIALE AGLI IMMIGRATI EUROPEI: NIENTE WELFARE PRIMA DI 5 ANNI DI PERMANENZA

venerdì 29 aprile 2016

BERLINO - Anche la Germania alza un muro, come ha fatto già la Gran Bretagna, per fermare l'immigrazione di cittadini della Ue, tagliando loro il welfare. Il ministro del Lavoro Andrea Nahles, infatti, ha pronunciato per la prima volta parole dure in materia di accoglienza e politiche sociali.

La ministra, che è anche esponente dell'Spd - si noti - intende limitare l'accesso alle prestazioni sociali ai cittadini europei che vivono in Germania. Chi e' senza lavoro e non ha versato i contributi in precedenza, in futuro non potra' piu' ricevere il sussidio di disoccupazione "Hartz IV": solo dopo cinque anni di permanenza in Germania, ha spiegato il ministro, i "migranti europei" potranno richiedere l'assistenza sociale dello Stato.

La decisione della ministra e' d'obbligo, scrive l'opinionista Dorothea Siems sul quotidiano "die Welt": ogni anno centinaia di migliaia di cittadini europei arrivano in Germania alla ricerca di un impiego. Molti, pero', dopo una breve ricerca rinunciano a trovare un'occupazione e richiedono le prestazioni sociali.

Nahles ha messo in chiaro che "la libera circolazione dei lavoratori in Europa non significa che il cittadino possa scegliere il sistema sociale che piu' gli aggrada".

In passato, ricorda Siems, anche la Corte Europea di Giustizia ha piu' volte sancito che i governi nazionali hanno il diritto a non concedere le prestazioni sociali ai cittadini Ue. La maggior parte dei cittadini tedeschi guarda con favore all'immigrazione di cittadini dalla Polonia, dalla Grecia o dalla Spagna, poiche' la considerano una fonte di arricchimento per il paese, "ma questo spirito di apertura al mondo potrebbe svanire presto se il paese dovra' 'alimentare' sempre piu' immigrati europei", conclude Siems. 

Queste decisioni del governo tedesco non sono sfuggite al governatore del Veneto, Luca Zaia: "Adesso vien da chiedersi se anche l'illuminata Germania, dopo l'illuminata Gran Bretagna che l'ha già fatto, siano diventate razziste e becere come fummo accusati di essere noi del Veneto quando proponemmo la stessa cosa, ad esempio per l'assegnazione delle case popolari con priorità agli italiani e per altri aspetti del cosiddetto welfare".  

E' questo il commento di Zaia alla notizia. "Nell'immaginario collettivo e nel politically correct - incalza il Governatore - la Germania e l'Inghilterra sono esempi luminosi, applicano tante buone pratiche che vanno seguite. Noi ci proviamo, ma immediatamente si alza il muro dei Governi, delle Giurisdizioni, delle Corti, che bocciano, respingono, annullano atti. Guardando a quei civilissimi Paesi - si chiede il Presidente del Veneto - non sarebbe il caso che costoro si ponessero almeno dei quesiti e avessero qualche dubbio su cosa sia più giusto fare per tutelare i cittadini?".  

"Sarebbe bello - conclude Zaia - un mondo in cui tutti potessero avere tutto, ma è pura utopia. Tutta l'Europa vive una fase storica di crisi e di difficoltà di finanza pubblica e il welfare è uno dei meccanismi pubblici più costosi. E' quindi realista che le poche risorse disponibili vadano utilizzate con priorità per i propri cittadini, giovani, pensionati, famiglie, disoccupati. In Germania, Gran Bretagna, e altri Paesi è azione virtuosa, da noi razzismo. Ma quale Europa è quella vera?"

Redazione Milano


LA GERMANIA DECIDE DI BLOCCARE L'ASSISTENZA SOCIALE AGLI IMMIGRATI EUROPEI: NIENTE WELFARE PRIMA DI 5 ANNI DI PERMANENZA




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua
 
IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META' FUORI'' (THERESA MAY)

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META'

martedì 17 gennaio 2017
LONDRA - La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il Financial Times  questa mattina, mettera' alla prova i mercati valutari oggi, quando annuncera' un taglio netto con l'Unione
Continua
IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA DETTO ''SOVRANISTA'')

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA

martedì 17 gennaio 2017
ROMA - "I sovranisti sono tutti quelli che vogliono mettere al centro della propria proposta gli interessi nazionali, la tutela delle nostre imprese, del made in Italy, la difesa dei confini, la
Continua
 
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua
L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI DELLA COSTITUZIONE

L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI

lunedì 16 gennaio 2017
Il Fondo Monetario Internazionale taglia di nuovo le stime di crescita del Pil italiano e prevede che quest'anno verra' registrata una crescita dello 0,7% anziche' dello 0,9%, che era la proiezione
Continua
 
RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN SALUTE (LEGGERE)

RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN

lunedì 16 gennaio 2017
L'epicentro della catastrofe delle banche italiane resta sempre Siena, dove l'intervento dello Stato, seppure ha arrestato lo spettro del bail, in e' peraltro ancora da svolgersi, ma le situazioni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LO SCONTRO DRAGHI - GERMANIA PER IL FINANCIAL TIMES NON HA VIE D'USCITA INDOLORI: I TEDESCHI POTREBBERO MOLLARE L'EURO

LO SCONTRO DRAGHI - GERMANIA PER IL FINANCIAL TIMES NON HA VIE D'USCITA INDOLORI: I TEDESCHI
Continua

 
WALL STREET JOURNAL: ''IL VERO PERICOLO E' UNICREDIT BANCA DEBOLE PIENA DI CREDITI DETERIORATI IN UN'ECONOMIA MORIBONDA''

WALL STREET JOURNAL: ''IL VERO PERICOLO E' UNICREDIT BANCA DEBOLE PIENA DI CREDITI DETERIORATI IN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua

RUSSIA PRONTA A COOPERARE CON USA, UE E NATO CON RISPETTO RECIPROCO

17 gennaio - MOSCA - La Russia e' pronta a cooperazione con gli Stati Uniti, l'Unione
Continua

SCANDALO MOTORI DIESEL SI ALLARGA ANCHE ALLA RENAULT

16 gennaio - PARIGI - Lo scandalo dei motori diesel ''truccati'' si allarga. Oltre a,
Continua

ISTAT: E' UFFICIALE, 2016 L'ANNO DELLA DEFLAZIONE IN ITALIA (DAL

16 gennaio - Italia in deflazione nel 2016. In media d'anno, i prezzi al consumo
Continua

BORIS JOHNSON: ''BREXIT, TRUMP PER UN ACCORDO RAPIDO CON IL REGNO

16 gennaio - BRUXELLES - ''Una gran bella notizia'': così il ministro degli Esteri
Continua

SETTE CLANDESTINI INDIVIDUATI AD ASTI SU UN TRENO PROVENIENTE DALLA

16 gennaio - ASTI - Sette uomini, cinque algerini e due marocchini, sono stati
Continua
Precedenti »