48.417.913
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL QUOTIDIANO SOCIALISTA LE MONDE INCORONA MARINE LE PEN: HA I NUMERI PER VINCERE LE ELEZIONI PRESIDENZIALI

giovedì 21 aprile 2016

PARIGI - Ha fatto sensazione, in Francia, un articolo in prima pagina di questa mattina che direttamente "incorona" Marine Le Pen come candidato vincente alle prossime elezioni presidenziali. In sè questa notizia non sarebbe originale ormai, se però a pubblicarla non è un quotidiano di destra, ma il socialista Le Monde, allora sì che fa rumore.

"Esattamente 14 anni fa - esordisce Le Monde - un tuono politico risuono' nel cielo della Francia: il 21 aprile 2002 alle 8 di sera il viso di Jean-Marie Le Pen appari' su tutti gli schermi televisivi la sera del primo turno delle elezioni presidenziali. Un risultato che non era stato previsto da nessuno: dopo i primi momenti di stupore e di sbandamento, tuttavia, milioni di elettori al secondo turno sbarrarono la strada verso la presidenza della Repubblica al leader del Front national".

"Quattordici anni dopo - scrive il quotidiano socialista - lo stupore si e' mutato in abitudine: di scrutinio in scrutinio sempre piu' candidati frontisti riescono a superare il primo turno del sistema elettorale francese; oggi, ad un anno dal voto per le presidenziali del 2017, tutti danno Marine Le Pen qualificata per il secondo turno".

"E la sorte che i sondaggi assegnano al presidente uscente Francois Hollande e' persino peggiore di quella toccata al candidato socialista nel 2002, l'allora primo ministro Lionel Jospin: stando alle intenzioni di voto dei francesi, Hollande non soltanto sarebbe eliminato dalla corsa gia' al primo turno, ma potrebbe persino vedersi relegato al quarto posto dietro al candidato dell'estrema sinistra Jean-Luc Mèlenchon".

"Mano a mano che l'attuale esecutivo socialista affonda nell'opinione pubblica e si perde nelle battaglie interne alla sua stessa maggioranza governativa - scrive Le Monde -  si rafforza la probabilita' di un nuovo 21 aprile: questa prospettiva ormai pesa sulle manovre politiche in vista della campagna presidenziale ed alimenta tutte le conversazioni".

"Se la Francia non sara' presa alla sprovvista come 14 anni fa - conclude Le Monde - le conseguenze politiche rischiano di essere piu' brutali di allora: la maggioranza di sinistra potrebbe persino arrivare ad un divorzio tra il polo liberale incarnato dal ministro dell'Economia Emmanuel Macron e quello socialista guidato da Martin Aubry e il Front National si prepara ad assorbire i voti socialisti in fuga. Anche il Front National ormai ragiona in nuovi termini rispetto al 2002, all'epoca del padre di Marine Le Pen: gia' da adesso la strategia di Marine Le Pen punta ad allargare lo zoccolo duro dei propri elettori in vista del secondo turno, contrastando la demonizzazione del Front National e cercando di attrarre i delusi sia di destra che di sinistra. E ci sta riuscendo".

Davvero inaspettato, questo articolo su Le Monde. Il quotidiano storicamente alfiere del partito socialista francese sta riconoscendo a Marine Le Pen la capacità e il consenso per essere eletta nuovo presidente della Repubblica.

Redazione Milano


IL QUOTIDIANO SOCIALISTA LE MONDE INCORONA MARINE LE PEN: HA I NUMERI PER VINCERE LE ELEZIONI PRESIDENZIALI




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
 
SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE... (COSTO 480 MILIONI)

SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE...

lunedì 19 giugno 2017
LONDRA - I parassiti di Bruxelles sono bravissimi a sprecare il denaro da loro estorto ai contribuenti Ue per progetti faraonici e quindi non deve sorprendere se adesso vogliono demolire il palazzo
Continua
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ANCHE LA SVEZIA NON NE PUO' PIU' DELLA UE: ORA SOLO IL 39% DEI CITTADINI VUOLE RIMANERCI, UN ANNO FA ERANO IL 59%

ANCHE LA SVEZIA NON NE PUO' PIU' DELLA UE: ORA SOLO IL 39% DEI CITTADINI VUOLE RIMANERCI, UN ANNO
Continua

 
SPECIALE ALGERIA / LA FRANCIA DI HOLLANDE ATTACCA (E DIFFAMA)  L'ALGERIA, CHE S'E' SCHIERATA CON RUSSIA, CINA E IRAN

SPECIALE ALGERIA / LA FRANCIA DI HOLLANDE ATTACCA (E DIFFAMA) L'ALGERIA, CHE S'E' SCHIERATA CON
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!