47.355.441
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DONALD TRUMP TRIONFA ALLE PRIMARIE DI NEW YORK: GLI SERVIVA IL 50% DEI VOTI PER PRENDERE TUTTO, HA CONQUISTATO IL 60%

mercoledì 20 aprile 2016

NEW YORK - Vittoria decisiva alle primarie nello Stato di New York per Donald Trump e Hillary Clinton, i due principali candidati alla corsa alla Casa Bianca. Con il 60 per cento dei voti scrutinati il Trump ha ottenuto il 60,1 per cento dei voti con Governatore dell'Ohio John Kasich molto indietro con il 25,1 per cento e il senatore Ted Cruz al terzo posto con 14,9 per cento.

Nella corsa democratica, l'ex segretario degli Stati Uniti ha registrato il 58,5 per cento dei consensi mentre lo sfidante, Bernie Sanders del Vermont ha avuto 41,5 per cento delle preferenze con il 72 per cento dei voti scrutinati. Un'importante inversione di tendenza, quest'ultima, dopo che Sanders aveva vinto otto delle nove precedenti elezioni primarie in Stati minori. I sondaggi, tuttavia, lo mostrano ora in svantaggio in Pennsylvania e in altre grandi del nord-est degli Stati Uniti dove sperava di fare bene.

Ma è Donald Trump il vero "eroe" delle importantissime primarie di New York. I votanti repubblicani sono tutti con lui. E' stata davvero una notte felice per Trump. Il suo trionfo nello Stato di New York gli apre la strada della vittoria in tutta una serie di primarie e caucus nel nordest degli Stati Uniti nel corso del mese successivo.

"Ci aspettiamo di fare davvero bene in Pennsylvania, Indiana, Maryland, Rhode Island" ha detto Trump dopo la vittoria. "Siamo in vantaggio di parecchio e non possiamo essere ripresi, e' impossibile riprenderci". New York e' lo stato natale di Trump e il terzo piu' popoloso degli Stati Uniti.

Trump parlando a braccio con i giornalisti ha anche sottolineato l'importanza dell'umiliazione inflitta a Cruz (che ha vissuto a New York) uno Stato che proprio Cruz aveva denigrato l'anno scorso in un dibattito televisivo a livello nazionale tra i candidati repubblicani.

"Abbiamo preso milioni di voti in piu' del senatore Cruz. Quasi 300 delegati in piu'. Siamo davvero, davvero gongolanti. Stiamo tornando alle vecchie maniere, che si chiamano tu voti, tu vinci", ha detto Trump.

Secondo le regole dello Stato di New York, Trump deve vincere con oltre il 50 per cento dei voti in ognuno dei distretti congressuali dello Stato al fine di ottenere tutti i suoi 95 delegati per la Convention Nazionale Repubblicana nel mese di luglio, ed è esattamente quello che è accaduto.

Trump ha bisogno di 1.237 delegati per essere nominato candidato presidente al primo turno, e la scalata alla vittoria del tycoon ha superato le aspettative dei sui stessi esperti della campagna elettorale. Ieri, prima che i sondaggi fossero chiusi, il responsabile della campagna Corey Lewandowski aveva detto ai giornalisti che era certo che Trump avrebbe vinto in modo chiaro, ma aveva avvertito che era improbabile che vincesse con oltre la meta' del totale dei voti, e invece non solo è accauto, ma con un margine che non lascia dubbi sul favore per lui dell'elettorato repubblicano.

I prossimi confronti saranno in Pennsylvania, Indiana, Maryland e Connecticut. Cruz, che gode di forti finanziamenti, puo' sopravvivere alle probabili sconfitte nella maggior parte se non in tutti questi Stati, e cercherà poi di sfidare Trump nelle ultime e decisive primarie della California nel mese di giugno, anche se attualmente i sondaggi danno Trump in forte vantaggio rispetto Cruz anche li', fose anche più che a New York.

Non sembra esseci ornai alcun dubbio: è Donald Trump il canditato repubblicano alla Casa Bianca che sfiderà la Clinton per prendere il posto di Obama.

Redazioone Milano


DONALD TRUMP TRIONFA ALLE PRIMARIE DI NEW YORK: GLI SERVIVA IL 50% DEI VOTI PER PRENDERE TUTTO, HA CONQUISTATO IL 60%


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DONALD   TRUMP   USA   PRIMARIE   REPUBBLICANI   NEW YORK   ELEZIONI CRUZ   CLINTON   VITTORIA   SCHIACCIANTE   TRIONFO   PRESIDENTE   CASA   BIANCA   OBAMA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO DEBITO-PIL AL 2,4%)

GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO

mercoledì 24 maggio 2017
LONDRA - In diverse occasioni abbiamo parlato di miracolo economico ungherese perche', al contrario delle nazioni dell'area euro, l'Ungheria ha ridotto le tasse e le bollette di luce, acqua, gas e
Continua
 
VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA LE ALTRE DUE KAPUTT

VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA

mercoledì 24 maggio 2017
La vicenda delle tre banche italiane da salvare, MPS, BPVI e VenetoBanca sembra assumere sempre più i contorni della farsa se non della tragedia. Mentre i tedeschi hanno sistemato le loro
Continua
BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL DIRITTO DI FARLO?)

BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL

mercoledì 24 maggio 2017
FRANCOFORTE - Ormai, la Bce si comporta non più come una banca, ma come fosse a capo della Ue con il diritto di veto e critica su stati, governi, elezioni. Questa sua invadenza ormai non ha
Continua
 
IL KAMIKAZE ISLAMICO DI MANCHESTER HA UCCISO IN NOME DI ALLAH BAMBINI INNOCENTI ANDATI A SENTIRE UN CONCERTO

IL KAMIKAZE ISLAMICO DI MANCHESTER HA UCCISO IN NOME DI ALLAH BAMBINI INNOCENTI ANDATI A SENTIRE UN

martedì 23 maggio 2017
LONDRA - Un "attacco codardo contro persone innocenti e giovani indifesi". Cosi' la premier britannica Theresa May ha definito l'attentato kamikaze di ieri sera alla Manchester Arena, che ha
Continua
KAMIKAZE ISLAMICO FA STRAGE DI ADOLESCENTI A UN CONCERTO A MANCHESTER (22 MORTI) E SUL WEB ALTRI ISLAMICI LO FESTEGGIANO

KAMIKAZE ISLAMICO FA STRAGE DI ADOLESCENTI A UN CONCERTO A MANCHESTER (22 MORTI) E SUL WEB ALTRI

martedì 23 maggio 2017
MANCHESTER - La "massiccia esplosione" avvenuta la notte scorsa nella MANCHESTER arena, proprio alla fine del concerto di Ariana Grande, sarebbe avvenuta nel foyer dell'Arena, nella zona
Continua
 
LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA' L'INVASIONE DELL'ITALIA

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA'

lunedì 22 maggio 2017
LONDRA - Tutto coloro che sono nauseati dall'arrivo di finti rifugiati sulle coste italiane trasportati dalla LIbia da una sorta di "agenzia viaggi" per metà formata dalla mafie islamiche sul
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ORBAN INCONTRA OGGI KOHL CHE DICHIARA: ''L'EUROPA NON PUO' ESSERE RIFUGIO DI MILIONI DI DISPERATI DA TUTTO IL MONDO''

ORBAN INCONTRA OGGI KOHL CHE DICHIARA: ''L'EUROPA NON PUO' ESSERE RIFUGIO DI MILIONI DI DISPERATI
Continua

 
ANCHE LA SVEZIA NON NE PUO' PIU' DELLA UE: ORA SOLO IL 39% DEI CITTADINI VUOLE RIMANERCI, UN ANNO FA ERANO IL 59%

ANCHE LA SVEZIA NON NE PUO' PIU' DELLA UE: ORA SOLO IL 39% DEI CITTADINI VUOLE RIMANERCI, UN ANNO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!