50.769.060
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALTERNATIVA PER LA GERMANIA: ''L'ISLAM E' INCOMPATIBILE CON LA GERMANIA E SUA LA COSTITUZIONE. E' UN CORPO ESTRANEO''.

lunedì 18 aprile 2016

BERLINO - Il partito della signora Merkel, la Cdu, è disperato, attacca la nuova destra tedesca, manon sa come ribattere nel merito. Il programma politico marcatamente anti-islamico del partito euroscettico tedesco Alternativa per la Germania gli e' valso severe critiche da parte dell'Unione di centro-destra al governo. "AfD si sta radicalizzando sempre più" ha dichiarato l'incaricato del gruppo parlamentare della Cdu/Csu per le Chiese e le Comunita' religiose, Franz Josef Jung.

"La loro posizione sull'Islam e' prova di un pensiero chiaramente estremista, non compatibile con la Legge Fondamentale del paese - afferma -. AfD diffama sommariamente tutto il credo musulmano e con la messa al bando dei minareti vuole limitare la libertà religiosa", ha aggiunto l'esponente della Cdu.

Ma è proprio questo programma politico di Alternativa per la Germania che ne decreta un successo dilagante, successo che pesca i suoi tantissimi voti proprio dentro il bacino elettorale della Cdu.

Di recente, i segretari del partito euroscettico, Beatrix von Storch e Alexander Gauland, hanno definito l'ideologia dell'Islam "incompatibile con la Legge Fondamentale, la Costituzione della Germania, e un corpo estraneo in Germania, che qua non puo' trovare la sua patria".

Nel suo programma elettorale, AfD chiede di mettere al bando i simboli dell'Islam come i minareti, vietare il canto del muezzin cosi' come i veli integrali delle donne islamiche.

Il segretario nazionale di AfD, Joeri Meuthen, chiede che la Germania rimarchi con determinazione le radici cristiane della propria identità culturale: "L'Islam non fa parte della Repubblica Federale Tedesca, tuttavia i musulmani fanno parte della realtà tedesca. Dev'essere chiaro però che qui in Germania bisogna garantire il rispetto delle leggi e della laicità. Non e' possibile accettare i musulmani che si rifanno alla Sharia", ha affermato Meuthen.

A seguito dei pessimi risultati elettorali incassati nelle ultime tre votazioni regionali, rafforzati da successivi sondaggi che vedono Alternativa per la Germania in ascesa verticale, anche i vertici della Cdu vogliono puntare sul tema della sicurezza, una questione che aveva sempre rappresentato un punto di forza del partito, ma sono spiazzati.

La politica migratoria di Angela Merkel ha fatto arrivare in Germania un milione di islamici mediorientali e nordafricani.

"Si tratta di riprendere il tema della sicurezza in tutte le sue sfaccettature e quindi la sicurezza interna, esterna ma anche la sicurezza sociale", ha comunicato domenica sera la direzione della Cdu, dopo una agitatissima seduta straordinaria durata piu' di tre ore alla Konrad-Adenauer Haus di Berlino.

Ma nonostante lo straordinario successo elettorale di AfD, l'attuale direzione della Cdu e la cancelliera Merkel sono convinti che il rilancio del partito che si sta sgretolando debba avvenire attraverso un'adesione ancora piu' convinta all'immagine e all'identita' di "centro politico" nazionale mantenendo le attuali posizioni che hanno condotto in Germania orde immani di migranti islamici.

Alla notizia delle "conclusioni" a cui è arrivato il vertice Cdu al termine della riunione, in ambienti politici vicini ad Alternativa per la Germania si è manifestato entusiasmo: AfD continuerà a crescere fino a diventare il primo partito.

Redazione Milano


ALTERNATIVA PER LA GERMANIA: ''L'ISLAM E' INCOMPATIBILE CON LA GERMANIA E SUA LA COSTITUZIONE. E' UN CORPO ESTRANEO''.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO NORDADRICANO.

STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO

giovedì 17 agosto 2017
BARCELLONA - La polizia catalana ha identificato il terrorista o uno dei terroristi che alla guida di un furgone ha investito e ucciso numerosi passanti sulla Rambla prima di darsi alla fuga a piedi.
Continua
 
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
 
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
 
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DUELLO DI GIORNALI (CHE RENZI NON LEGGE): IL FINANCIAL TIMES PRENDE A CALCI SCHAEUBLE, L'HANDELSBLATT LO DIFENDE...

DUELLO DI GIORNALI (CHE RENZI NON LEGGE): IL FINANCIAL TIMES PRENDE A CALCI SCHAEUBLE,
Continua

 
IL MINISTRO DELL'INTERNO DEL BELGIO: L'INTEGRAZIONE E' FALLITA. LE COMUNITA' MUSULMANE SONO UN CANCRO DELLA SOCIETA'

IL MINISTRO DELL'INTERNO DEL BELGIO: L'INTEGRAZIONE E' FALLITA. LE COMUNITA' MUSULMANE SONO UN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!