67.696.162
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

WALL STREET JOURNAL: ''PER SALVARE LE BANCHE ITALIANE SERVONO ALMENO 45 MILIARDI DI EURO, IL FONDO ATLANTE NE HA SOLO 6''

mercoledì 13 aprile 2016

NEW YORK - Gli investitori hanno reagito con scetticismo ieri all'annuncio del fondo di garanzia "Atlante" da 5-6 miliardi di euro, co-partecipato dallo Stato italiano attraverso la Cassa Depositi e Prestiti, che garantira' l'inoptato degli aumenti di capitale delle banche in difficolta' e comprera' crediti in sofferenza. I titoli delle banche italiane che parteciperanno direttamente al fondo - prime tra tutte UniCredit e Intesa Sanpaolo, che dovrebbero contribuire con un miliardo di euro ciascuna - hanno incassato pesanti ribassi in Borsa, e i titoli delle banche piu' piccole hanno vissuto una giornata di forte volatilita'.

Sul "Wall Street Journal", Paul J. Davies giustifica la reazione dei mercati: "Le difficolta' di un piccolo istituto bancario a raccogliere capitale hanno spinto l'Italia sull'orlo di una grave crisi di fiducia. La risposta del governo e' stata quella di sbattere le teste tra loro e spingere l'intera industria finanziaria ad accollarsi il problema dei crediti deteriorati da 360 miliardi di euro". Missione ovviamente impossibile.

"Il fondo di garanzia annunciato ieri, sostiene Davies, rischia di apparire una soluzione di ripiego, una sorta di scorciatoia per evitare una necessaria quanto dolorosa riforma sistemica. Il fondo Atlante dovrebbe contenere una crisi sistemica, ma il successo dell'iniziativa dipende dalla riforma del sistema fallimentare a lungo promessa dal governo, che consentirebbe l'inizio del vero lavoro di smaltimento delle sofferenze".

"In molti, scrive Davies, si chiedono quanto denaro sia necessario a fugare ogni dubbio in merito alla crisi delle sofferenze bancarie italiane. La risposta esiste gia': servirebbero circa 45 miliardi di euro per coprire il costo della svalutazione dei crediti inesigibili al 20 per cento del loro valore nominale", afferma l'economista, che sottolinea come "rapportati a questa cifra, i 5 o 6 miliardi del nuovo fondo appaiono inadeguati".

"Va inoltre aggiunto che questi dati non tengono conto degli immobili posti a garanzia di questi crediti, specie nel Nord Italia: il vero problema, per i creditori italiani, e' sempre stato quello di mettere le mani su questi collaterali, che sono per l'appunto beni non mobili. In Italia, sottolinea Davies, una procedura di bancarotta richiede in media sette anni, contro i due o tre anni del resto d'Europa. In alcune zone del Meridione i tempi si dilatano ulteriormente, sino a giungere a 15 anni o piu'. E' anche e soprattutto per questa ragione, sottolinea l'autore dell'editoriale, che l'Italia ha accumulato il suo attuale monte di sofferenze, e non e' ancora riuscita a invertire la tendenza. Il governo ha anticipato alle istituzioni che sostengono il nuovo fondo che varera' un decreto in materia la prossima settimana. Si tratta di un passaggio critico, avverte Davies: senza un intervento drastico in materia di diritto fallimentare, qualunque sforzo di risanamento delle sofferenze e' destinato a fallire".

E il fallimento di questa ultima possibilità di salvezza non prevede ve ne siano di ulteriori. 

Redazione Milano 


WALL STREET JOURNAL: ''PER SALVARE LE BANCHE ITALIANE SERVONO ALMENO 45 MILIARDI DI EURO, IL FONDO ATLANTE NE HA SOLO 6''




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA TROVATA DEL ''FONDO ATLANTE'' PER SALVARE LA POP.VICENZA E VENETO BANCA DAL BAIL IN NON FUNZIONA, BANCHE A PICCO.

LA TROVATA DEL ''FONDO ATLANTE'' PER SALVARE LA POP.VICENZA E VENETO BANCA DAL BAIL IN NON
Continua

 
COL CROLLO DELLA UE ARRIVA LA FINE DELL'EURO: NON SOPRAVVIVERA'. (COSA PENSATE DI FARE COI VOSTRI SOLDI?)

COL CROLLO DELLA UE ARRIVA LA FINE DELL'EURO: NON SOPRAVVIVERA'. (COSA PENSATE DI FARE COI VOSTRI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »