50.020.932
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

VIOLENTA ACCUSA A DRAGHI DEL GOVERNO TEDESCO: ''E' IL MANDANTE DELL'ASCESA DI ALTERNATIVA PER LA GERMANIA'' (ADDIO DRAGHI)

lunedì 11 aprile 2016

BERLINO - Il governo tedesco ha un nuovo "bersaglio" contro cui scagliare fulmini e saette politiche, ed è un bersaglio che prima d'ora non era mai stato attaccato e la cui "distruzione" porterebbe in breve alla fine dell'euro. Avete letto bene.

"Sono frasi degne di nota quelle pronunciate negli scorsI giorni da diversi esponenti politici tedeschi", scrive l'editorialista Patrick Berna sul quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung.

Che continua così: "Il ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble accusa il governatore della Bce Mario Draghi di essere la causa dell'ascesa del partito euroscettico e nazionalista Alternativa per la Germania (AfD). Ad un convegno a porte chiuse, gli esperti di finanza dell'Unione di centro-destra hanno criticato la Bce, poiche' si starebbe muovendo sull'orlo del suo mandato relativo alla stabilita' della moneta".

E' un'accusa gravissima, quella di Schaeuble rivolta a Draghi, perchè non sta nell'abito delle decisioni, criticabili o meno che siano, relative alle scelte monetarie della Bce. Il ministro delle Finanze della Gemania accusa invece Mario Draghi di avere un ruolo politico decisivo - che non gli compete - nell'ascesa della principale forza politica antagonista al governo di Angela Merkel. In sostanza, Draghi è accusato dal governo tedesco di aiutare con le sue decisioni al vertice della Bce gli avversari del cancellierato. Quindi, Draghi è un avversario politico del governo della Germania.

E non è finita.

Prosegue il Frankfurter Allgemeine Zeitung: "Anche il ministro dei Trasporti ha trovato modo di lamentarsi: il crollo degli interessi (tagliati a zero da Draghi - ndr) ha creato un buco enorme nel sistema assicurativo dei pensionati. La politica monetaria della Banca Centrale Europea fa infuriare l'Unione di centro-destra: secondo la Bce, infatti, i prezzi non starebbero crescendo abbastanza velocemente. La Bce vuole un tasso di inflazione quasi del due per cento ma, da mesi, non riesce a raggiungere un tasso superiore allo zero. Di qui - scrive Patrik Berna - la pressione sempre maggiore della politica sulla Bundesbank, affinche' faccia tutto quanto le e' possibile moderare la politica espansiva dell'Eurotower".

E' in corso - quindi - uno scontro immane dentro l'esecutivo della Bce.

"All'atto dell'istituzione dell'unione monetaria, la Germania e' stata il paese che piu' ha premuto per una Banca Centrale Europea politicamente indipendente - scrive in un altro articolo Heike Goebel sempre sul quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung pubblicato in contemporanea- . Berlino ha espresso orgoglio per la nascita di una banca centrale piu' indipendente addirittura della stimatissima Bundesbank. Ora, pero', il disagio della politica tedesca di fronte all'azione della Bce e di Mario Draghi e' evidente. La misura e' colma da quando l'Eurotower ha portato a zero il tasso guida ed ha portato il tasso di deposito in territorio negativo, cosi' da costringere le banche ad aumentare il credito: tutte misure che pesano fortemente sui risparmiatori". 

E risparmiatori sono anche alettori. Alternativa per la Germania li sta provando a raccogliere tutti. Ma prima che ciò possa accadere, Mario Draghi sarà allontanato dalla guida della Bce, oppure sarà la Germania a lasciarla.

Redazione Milano


VIOLENTA ACCUSA A DRAGHI DEL GOVERNO TEDESCO: ''E' IL MANDANTE DELL'ASCESA DI ALTERNATIVA PER LA GERMANIA'' (ADDIO DRAGHI)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento

LA STAMPA TEDESCA E BRITANNICA SOTTOLINEA IL NAZIONALISMO FRANCESE A DISCAPITO DELL'ITALIA IN LIBIA

venerdì 28 luglio 2017
Il presidente della Francia, Emmanuel Macron, riferiscono i quotidiani britannici "Financial Times", "The Guardian" e "The Telegraph", e' intervenuto per la prima volta nell'industria nazionalizzando
Continua
 
ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE PROFUGHI DA MIGRANTI''

ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE

giovedì 27 luglio 2017
PARIGI -  Certamente possiede una insospettata capacità diplomatica e lo ha dimostrato con il vertice di Parigi con il premier libico Fayez Serraj e il generale Khalifa Haftar, e
Continua
DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE

mercoledì 26 luglio 2017
BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia
Continua
 
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PROFONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PROFONDA FRUSTRAZIONE''

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
 
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL POPOLO ARMENO HA DIRITTO ALL'INDIPENDENZA, NAGORNO KARABAKH NON VA AGGREDITO (INCONTRO SALVINI-AMBASCIATORE ARMENO)

IL POPOLO ARMENO HA DIRITTO ALL'INDIPENDENZA, NAGORNO KARABAKH NON VA AGGREDITO (INCONTRO
Continua

 
REPUBBLICA CECA DICE BASTA ALL'ACCOGLIENZA DEI PROFUGHI CRISTIANI: ''SCAPPANO E VANNO IN GERMANIA, NON NE VOGLIAMO PIU'!''

REPUBBLICA CECA DICE BASTA ALL'ACCOGLIENZA DEI PROFUGHI CRISTIANI: ''SCAPPANO E VANNO IN GERMANIA,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!