48.308.969
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALLIANZ IN ITALIA VUOLE LIBERARSI DEL PORTAFOGLIO POLIZZE-VITA PER NON GARANTIRE IL CAPITALE SE L'ITALIA FA DEFAULT

mercoledì 6 aprile 2016

Le tensioni sui rendimenti dei BTP e Bonos di questi giorni sono diretta conseguenza del rischio più che concreto del default della Grecia tra giugno e luglio. D’altra parte, solo uno sprovveduto poteva credere che la situazione ellenica si fosse risolta.

Che la situazione sia rovente dalle parti di Atene lo si deduce anche dallo scambio di mail intercorse tra i funzionari del FMI e prontamente rivelate dal sito wikileaks, dove traspare chiaramente il metodo mafioso, per non dire peggio, con cui i membri del fondo monetario internazionale portano avanti i negoziati con i vertici politici greci. Ricatti, pressioni, minacce che neanche il peggiore dei capibastone “dell’onorata società” di sognerebbe di usare con una vittima del pizzo. 

Chiaramente il tutto con la benedizione della Germania, che non vuol  sentir parlare di ammorbidimento della linea sulla Grecia, incurante di una situazione sociale ormai tragica. In fondo lo stesso Schauble ha messo nero su bianco su una mail mandata a Hilary Clinton il fatto che una fine dell’euro provocherebbe danni incalcolabili alla Germania che si troverebbe di colpo con una moneta sensibilmente rivalutata rispetto all’euro (e questo dovrebbe far capire agli italiani come la moneta unica avvantaggi esclusivamente le industrie tedesche a danno di tutto il resto del continente) che comprometterebbe le sue esportazioni.

La Grecia, oggettivamente, non è più in grado di rispettare i diktat criminali della ue, della bce e del fmi, per cui a meno di un serio allentamento della presa da parte di queste tre istituzioni criminali, il fallimento greco sarà inevitabile.

Questo porterà fortissime tensioni sul fronte dei titoli di stato, in primis quelli italiani e spagnoli, che costringeranno questi stati a nuove manovre lacrime e sangue per placare i “mercati” preoccupati della sostenibilità dei loro conti pubblici. Gli stessi “mercati” che hanno fatto schizzare in alto il debito pubblico italiano dal 2011 ad oggi proprio seguendo le loro ricette, ma questo i media nazionali si guardano bene dal dirlo. Traduzione per il popolo italiano: patrimoniale su conti correnti e polizze vita, introduzione di tasse di successione ai limiti dell’esproprio (basta andare a vedere i disegni di legge al riguardo) e ulteriori tagli a sanità e sicurezza.

Il vicolo cieco in cui si è infilata la Ue e l’eurozona è ormai evidente: il default della Grecia trascinerà nel baratro tutti i paesi mediterranei, ma se la criminale troika dovesse allentare la presa sulla nazione ellenica, sarebbe il segnale per le altre nazioni “cattive” di partire all’offensiva per rinegoziare i vari patti di stabilità, gettando alle ortiche quell’austerità tanto cara alla Germania per l’unico motivo che è grazie ad essa che può dominare incontrastata in Europa. All’austerità e ad una classe politica incapace e priva di spina dorsale come quella italica del regime renzista.

Se a questo dobbiamo aggiungere la situazione più che drammatica del sistema bancario italiano, con gli istituti di credito prossimi al collasso, come dimostrano i continui ribassi dei loro valori in borsa di questi giorni, si capisce perché Allianz Italia abbia deciso di mettere in vendita oltre 4 miliardi di portafoglio di polizze vita a rendimento minimo e capitale garantito.

Iniziate a chiedervi perché il colosso tedesco vuole sbarazzarsi del portafoglio di polizze vita degli italiani, dove, anche in caso di default dello stato italico sarebbe costretta non solo a garantire il capitale investito (per la maggior parte in titoli di stato italiani), ma pure un tasso di interesse annuo che in molti casi oscilla tra il 2 ed il 4% annuo. Noi una risposta ce la siamo data, e non è certo quella di un futuro sereno.

Luca Campolongo

Fonti

http://finanza.lastampa.it/Notizie/0,792806/Allianz_mette_in_vendita_polizze_vita_in_Italia.aspx

http://it.reuters.com/article/businessNews/idITKCN0X20IS

http://it.euronews.com/2016/04/02/wikileaks-svela-i-metodi-coercitivi-dello-fmi-in-grecia/

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=15005


ALLIANZ IN ITALIA VUOLE LIBERARSI DEL PORTAFOGLIO POLIZZE-VITA PER NON GARANTIRE IL CAPITALE SE L'ITALIA FA DEFAULT


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GRECIA   ITALIA   ALLIANZ   POLIZZE   VITA   GARANTITE   PAGARE   DEBITO   COLOSSO   ASSICURAZIONI   GERMANIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
 
SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE... (COSTO 480 MILIONI)

SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE...

lunedì 19 giugno 2017
LONDRA - I parassiti di Bruxelles sono bravissimi a sprecare il denaro da loro estorto ai contribuenti Ue per progetti faraonici e quindi non deve sorprendere se adesso vogliono demolire il palazzo
Continua
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
WWF ACCUSA IL GOVERNO RENZI: ''ITALIA PARADISO PER PETROLIERI, INDEBOLITO DA RENZI PER QUATTRO SOLDI IL CONTROLLO RISCHI''

WWF ACCUSA IL GOVERNO RENZI: ''ITALIA PARADISO PER PETROLIERI, INDEBOLITO DA RENZI PER QUATTRO
Continua

 
FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''IL GOVERNO ITALIANO E' RESPONSABILE DEL CROLLO DI SCHENGEN, E' IPOCRITA E AMBIGUO''

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''IL GOVERNO ITALIANO E' RESPONSABILE DEL CROLLO DI SCHENGEN, E'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!