54.179.826
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''ALLO STATO ATTUALE, IL DEFAULT DELLA GRECIA A LUGLIO E' INEVITABILE'' (FINE DEI GIOCHI)

martedì 5 aprile 2016

BERLINO - Distratti dalle tante emergenze immediate, che vanno dal disastro migranti al pericolo mortale del terrorismo islamico in Europa, a cui si aggiungono la deflazione nell'area dell'euro e la stagnazione delle principali economie europee, la "questione default della Grecia" sembra passata in secondo ordine, quando invece è di una terribile attualità, fa sapere il principale quotidiano tedesco, il Frankfurter Allgemeine Zeitung.

"C'e' una cosa che non sorprende nell'affaire Fmi-Wikileaks sulla Grecia: il contenuto delle conversazioni condotte dai membri del Fondo Monetario Internazionale sulla prosecuzione delle trattative fra la Troika e il governo di Atene. Tutte le questioni piu' scottanti - scrive l'editorialista Werner Mussler sul quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung in prima pagina -  sono risapute".

"E' vero, i tre membri politicamente decisivi della Troika - accanto all'Fmi, la Commissione Europea e la Bce - non hanno una posizione negoziale comune nei confronti di Atene - prosegue l'articolo - . La Commissione europea, in particolare, appare disposta a qualunque compromesso. La Ue e' politicamente paralizzata, non solo a causa dell'imminente referendum sulla Brexit in Gran Bretagna, ma anche per lo scontro non ancora composto sulla gestione della crisi dei profughi. Gli Stati della Ue sono ancora divisi sulla posizione da adottare di fronte alla crisi del debito greca. La maggior parte degli Stati, cosi' come il Fondo Monetario Internazionale, vogliono concedere ulteriore credito ad Atene".

Quindi, al "questione default" è risolta? Non proprio.

"Una piccola minoranza guidata dalla Germania, invece, e' contraria. E la prossima estate un'insolvenza dello Stato greco non e' solo possibile, ma inevitabile, a meno che Atene non riceva ingenti aiuti finanziari. Anche su questo punto - scrive Mussler - i rappresentanti dell'Fmi hanno ragione: solo sotto una pressione diretta e cioe' la minaccia dell'insolvenza il governo greco potrebbe dirsi disposto ad attuare le riforme che avrebbe dovuto realizzare gia' nell'autunno del 2015. L'immediata e stridente indignazione del governo greco e' per questo poco credibile: il premier Alexis Tsipras - conclude il Frankfurter Allgemeine Zeitung - confonde cause ed effetti quando accusa l'Fmi di voler ricattare il suo governo con la minaccia dell'insolvenza".

"Ma per Il Fondo Monetario - sono le ultime lapidarie parole dell'articolo - una cosa e' chiara: fino a quando lo Stato greco non fallira', il governo di Atene non muovera' un dito". 

Fine dei giochi.

Redazione Milano


FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''ALLO STATO ATTUALE, IL DEFAULT DELLA GRECIA A LUGLIO E' INEVITABILE'' (FINE DEI GIOCHI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FRANKFURTER   ALLGEMEINE   ZEITUNG   GRECIA   DEFAULT   FMI   UE   BCE   INSOLVENZA   TROIKA   ATENE   BERLINO   GERMANIA   MUSSLER   EDITORIALE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ANTICIPAZIONI / ECCO I PUNTI PRINCIPALI DEL  PROGRAMMA PER L'ECONOMIA DELLA LEGA. E PORTA LA FIRMA DI MATTEO SALVINI

ANTICIPAZIONI / ECCO I PUNTI PRINCIPALI DEL PROGRAMMA PER L'ECONOMIA DELLA LEGA. E PORTA LA FIRMA

mercoledì 22 novembre 2017
Diffuse oggi anticipazioni del programma per l'economia della Lega, che sarà asse portante della campagna elettorale prima, poi del governo del Paese in caso di vittoria. Il programma porta
Continua
 
REATI SESSUALI RADDOPPIATI IN GERMANIA PER COLPA DELLE ORDE DI ISLAMICI FATTE ENTRARE DALLA MERKEL NELL'ESTATE DEL 2015

REATI SESSUALI RADDOPPIATI IN GERMANIA PER COLPA DELLE ORDE DI ISLAMICI FATTE ENTRARE DALLA MERKEL

mercoledì 22 novembre 2017
BERLINO - La situazione generale della sicurezza in Germania non si e' deteriorata, sostengono le autorita' di governo, ma i fatti danno loro torto. E' vero che la maggior parte delle aggressioni a
Continua
INCHIESTA-BOMBA DELLA PROCURA DI MILANO: ALTO FUNZIONARIO DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA HA VENDUTO SEGRETI A ERNST & YOUNG

INCHIESTA-BOMBA DELLA PROCURA DI MILANO: ALTO FUNZIONARIO DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA HA VENDUTO

mercoledì 22 novembre 2017
MILANO - La notizia di questa inchiesta di corruzione letteralmente "esplosiva" che potrebbe arrivare a coinvolgere tutti i governi italiani dal 2012 ad oggi, apre il Corriere della Sera in edicola e
Continua
 
ECCO LA STORIA DELLA BANDA DI BANCHIERI GANGSTER - LEGATI AL PD - CHE HA COMANDATO IN MPS FINO A PORTARLA ALLO SFACELO

ECCO LA STORIA DELLA BANDA DI BANCHIERI GANGSTER - LEGATI AL PD - CHE HA COMANDATO IN MPS FINO A

martedì 21 novembre 2017
Il vertice del Monte dei Paschi di Siena ha messo in atto "un insieme di attivita' dolose" facendo "di tutto per occultare le operazioni e soprattutto le perdite realizzate". Il direttore generale
Continua
PER COPRIRE IL BUCO NEI CONTI UE DELLA BREXIT, L'ITALIA DOVRA' DARE UN MILIARDO L'ANNO IN PIU' (IN CAMBIO? NIENTE!)

PER COPRIRE IL BUCO NEI CONTI UE DELLA BREXIT, L'ITALIA DOVRA' DARE UN MILIARDO L'ANNO IN PIU' (IN

martedì 21 novembre 2017
LONDRA - Tutti coloro che soffrono per le politiche di austerita' imposte dalla UE saranno furiosi di sapere che questa istituzione malefica costa ogni anno 140 miliardi di euro (280mila miliardi
Continua
 
LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO STIPENDI, AUMENTO TASSE

LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO

sabato 18 novembre 2017
Il “mitico” commissario della UE Katainen ha alzato per l’ennesima volta il ditino contro l’Italia colpevole di “non fare abbastanza” per abbattere il debito
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LE MONDE: ''L'ITALIA STA PER ESSERE INVASA DA 300.000 MIGRANTI ILLEGALI, TUTTI AFRICANI SENZA DIRITTO D'ASILO NELLA UE''

LE MONDE: ''L'ITALIA STA PER ESSERE INVASA DA 300.000 MIGRANTI ILLEGALI, TUTTI AFRICANI SENZA
Continua

 
NEL SOLITO SILENZIO DELL'INFORMAZIONE ITALIANA DOMANI REFERENDUM IN OLANDA: RATIFICA ACCORDO UCRAINA-UE (SARA' BOCCIATO)

NEL SOLITO SILENZIO DELL'INFORMAZIONE ITALIANA DOMANI REFERENDUM IN OLANDA: RATIFICA ACCORDO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!