61.494.854
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CONFEDERCONTRIBUENTI LANCIA L'ALLARME: ''RIMBORSI NON FATTI, ORA C'E' LO SPETTRO DELLA LIQUIDAZIONE DELLE 4 NUOVE BANCHE''

venerdì 1 aprile 2016

Nel silenzio più assoluto del governo Renzi, le conseguenze disastrose del decreto Salva-banche aumetano: i risarcimenti non partono, la data entro la quale avrebbero dovuto essere autorizzati dal governo è scaduta, era quella del 30 marzo 2016, i cittadini risparmiatori rapinati rimangono senza tutela e all'orizzonte appare lo spettro della liquidazione delle quattro banche. 

A fronte di tutto questo, è interventuto il presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro: “E’ inammissibile che, entro la scadenza prevista del 30 marzo, non siano stati varati i decreti attuativi per l’accesso al fondo di risarcimento. Sono trascorsi più di quattro mesi ed ancora il Governo non ha dato attuazione alle promesse fatte: non ci sono i decreti attuativi, non è stato ampliato il fondo previsto per i risarcimenti, non si possono avviare gli arbitrati. Le vittime delle quattro banche soggette al bail-in (Banca Etruria, Cariferrara, Carichieti e Banca Marche) si sentono prese in giro. Siamo pronti ad iniziative eclatanti di protesta, serve un tavolo di confronto immediato con il Ministero dell’Economia e con la Banca d’Italia; ci devono dare risposte concrete”.

“La situazione è paradossale ed è divenuta insostenibile. Al momento siamo fermi alle promesse fatte mesi fa dal Governo, che già erano insufficienti. In realtà non si sono realizzate nemmeno quelle” - sottolinea l’avv. Marco Carollo, responsabile dell’Ufficio Legale Nazionale di Confedercontribuenti.

“E’ incredibile, - prosegue l’avv. Carollo, - invece di essere tutelati dalle istituzioni con un intervento concreto, ormai sono gli stessi risparmiatori a proporre soluzioni tecniche all’Unità di crisi presso la Banca d’Italia. Non si può proseguire in questo modo, a questo punto aumenteranno i cittadini truffati che decideranno di rivolgersi ai Tribunali, senza attendere le risposte che il Governo non sta fornendo”.

E se è grave quanto disgustosa l'assenza d'azione del governo Renzi, c'è all'orizzonte un altro drammatico problema, rispetto il quale addirittura la rapina ai risparmiatori delle quattro banche fallite diventa una baggianata. Lo spettro della messa in liquidazione dei nuovi istituti. 

"Le obbligazioni subordinate erano state annullate nell'ambito della procedura di bail-in, che prevedeva l’acquisto delle nuove quattro good-bank da parte di altri istituti, entro il 30 aprile. Il sacrificio delle obbligazioni subordinate era stato giustificato - dal governo Renzi - per consentire tali acquisti; invece non vi è stata alcuna offerta ed è ormai chiaro che anche questo termine decorrerà invano. A questo punto non si può escludere nulla, nemmeno che le quattro banche finiscano in liquidazione. Ed in questo caso, a rischiare saranno tutti, non solo gli investitori, ma anche i risparmiatori e di correntisti” - conclude l'avv. Carollo.

Per tali motivi, Confedercontribuenti mette a disposizione dei cittadini i propri consulenti legali, per chi avesse bisogno di tutela e per il coordinamento delle prossime iniziative comuni: info@confedercontribuenti.it  06/98356829

Redazione Milano.

 


CONFEDERCONTRIBUENTI LANCIA L'ALLARME: ''RIMBORSI NON FATTI, ORA C'E' LO SPETTRO DELLA LIQUIDAZIONE DELLE 4 NUOVE BANCHE''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CONFEDERCONTRIBUENTI   BANCHE   FALLITE   OBBLIGAZIONI   SUBORDINATE   LIQUIDAZIONE   RIMBORSI   CONTI   CORRENTI   CLIENTI   BCE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi
Continua
 
LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono
Continua
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL FINANCIAL TIMES SFERRA UN COLPO DA K.O. ALLE BANCHE ITALIANE: ''CLIENTELARI, INCAPACI, SOMMERSE DI SOFFERENZE'' (ADDIO)

IL FINANCIAL TIMES SFERRA UN COLPO DA K.O. ALLE BANCHE ITALIANE: ''CLIENTELARI, INCAPACI, SOMMERSE
Continua

 
IL CASO CARIFE / RICHIESTA AL TAR DI ANNULLARE IL DECRETO SALVA BANCHE, SENTENZA IL 18 APRILE (PREPARATIVI DI TERREMOTO)

IL CASO CARIFE / RICHIESTA AL TAR DI ANNULLARE IL DECRETO SALVA BANCHE, SENTENZA IL 18 APRILE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!