49.856.307
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'AUSTRIA ANNUNCIA IL RAFFORZAMENTO DELLA SICUREZZA AL BRENNERO CON L'ITALIA (MENTRE A MILANO ASSALTANO IL CONSOLATO)

mercoledì 30 marzo 2016

VIENNA - Mentre a Milano - in pieno centro e senza che le forze dell'ordine intervenissero a bloccarli - un gruppo di facinorosi filo-islamici ha tentato l'assalto al Consolato austriaco per "protestare" contro la chiusura delle frontiere dell'Austria ai migranti illegali senza diritto d'asilo nella Ue, il governo austriaco annuncia da Vienna il rafforzamento della sicurezza dei propri confini al Brennero e nel Burgenland e l'introduzione da meta' maggio del procedimento accelerato per l'asilo al confine, con l'obiettivo di ridurre ulteriormente la pressione dei profughi.

Lo hanno detto a Vienna i ministri dell'Interno Johanna Mikl-Leitner e della Difesa Hans Peter Doskozil. "Non ci sono motivi per un cessato allarme", ha detto Mikl-Leitner, con riferimento al fatto che la chiusura della rotta balcanica potrebbe riaprire secondo molti la rotta dell'Italia. Nel procedimento accelerato in appositi centri di registrazione al confine, nell'arco di poche ore si dovra' stabilire individualmente se esistono motivi per un respingimento del migrante in un Paese terzo sicuro, che ovviamente in questo scenario non potrà che essere l'Italia. 

Le misure sono state annunciate dai due ministri austriaci dopo che un gruppo di esperti, incaricato dal governo, aveva valutato a rischio di conflitto col diritto internazionale il tetto di 37.500 migranti previsto originariamente da Vienna per il 2016.

Mikl-Leitner ha quindi spiegato che le nuove misure verranno giustificate con il principio di minaccia "all'ordine pubblico e alla sicurezza interna", dovute all'elevato numero di profughi entrati in Austria nei mesi scorsi. Con la loro entrata in vigore, cessera' anche la concessione del transito in Germania per i migranti che lo richiedessero. Al confine si valuteranno dunque solo le condizioni per avviare un procedimento di asilo in Austria, nei casi in cui un eventuale respingimento in un Paese confinante dovesse comportare rischi di morte o di trattamento inumano. Ovviamente nessuna di queste condizioni varrebbe per i migrati illegali provenienti dall'Italia.

Intanto, i responsabili dell'assalto al Consolato austriaco a Milano durante il quale addirittura l'ingresso della sede diplomatica è stata chiusa con del filo spinato, compiendo con questo un reato grave anche sotto il profilo diplomatico, annunciano: "La protesta - si legge su un comunicato in rete di questi delinquenti - preannuncia la manifestazione prevista domenica 3 aprile al Brennero contro la blindatura dei confini nazionali in funzione anti-migranti".

In quella sede, però, se non dovesse intervenire a bloccarli la polizia italiana, ci penseranno le energiche forze dell'ordine austriache.

Redazione Milano


L'AUSTRIA ANNUNCIA IL RAFFORZAMENTO DELLA SICUREZZA AL BRENNERO CON L'ITALIA (MENTRE A MILANO ASSALTANO IL CONSOLATO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MILANO   CONSOLATO   AUSTRIA   ASSALTO   FILOISLAMICI   MIGRANTI   ILLEGALI   UE   VIENNA   GOVERNO   CONFINI   BRENNERO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
 
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA AMERICANA DELLA GIUSTIZIA

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA

mercoledì 19 luglio 2017
"Di fronte al grave attacco contro l'indipendenza della giustizia in Polonia" la Commissione europea oggi ha minacciato di fare un passo senza precedenti verso sanzioni contro il governo nazionalista
Continua
 
COSA NOSTRA HA UCCISO PAOLO BORSELLINO E LO HA RESO UN EROE IMMORTALE, ESEMPIO DI RETTITUDINE E CORAGGIO PER TUTTI NOI

COSA NOSTRA HA UCCISO PAOLO BORSELLINO E LO HA RESO UN EROE IMMORTALE, ESEMPIO DI RETTITUDINE E

mercoledì 19 luglio 2017
Riportiamo - parola per parola - l'ultimo intervento pubblico del giudice Paolo Borsellino, la sera del  25 giugno del 1992, quando decise di partecipare ad un dibattito organizzato da Micromega
Continua
THE SUN, TABLOID BRITANNICO AD ALTISSIMA TIRATURA, SEGNALA NAPOLI TRA LE 10 CITTA' PIU' PERICOLOSE AL MONDO (COME RAQQA)

THE SUN, TABLOID BRITANNICO AD ALTISSIMA TIRATURA, SEGNALA NAPOLI TRA LE 10 CITTA' PIU' PERICOLOSE

martedì 18 luglio 2017
LONDON - Naples, the Italian city, is famed throughout the world for its links to organised crime. Mafia hits in Naples are more frequent than elsewhere in the home of Italy’s oldest crime
Continua
 
ORRORE IN GERMANIA: 547 BAMBINI DEL CORO DELLE VOCI BIANCHE DEL DUOMO DI RATISBONA HANNO SUBITO VIOLENZE, ANCHE SESSUALI

ORRORE IN GERMANIA: 547 BAMBINI DEL CORO DELLE VOCI BIANCHE DEL DUOMO DI RATISBONA HANNO SUBITO

martedì 18 luglio 2017
RATISBONA -  GERMANIA - Esplode lo scandalo dei maltrattamenti e degli abusi sessuali subiti da centinaia di ragazzi e bambini del coro cattolico del Duomo di Ratisbona, il piu' antico coro di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FINANCIAL TIMES: ''RENZI RISCHIA DI PERDERE ELEZIONI E REFERENDUM COSTITUZIONALE PER COLPA DEI MIGRANTI ILLEGALI''

FINANCIAL TIMES: ''RENZI RISCHIA DI PERDERE ELEZIONI E REFERENDUM COSTITUZIONALE PER COLPA DEI
Continua

 
IL PROCURATORE DI VENEZIA, CARLO NORDIO: ''DICIAMO UNA VOLTA PER TUTTE CHE SIAMO IN GUERRA ED E' UNA GUERRA DI RELIGIONE''

IL PROCURATORE DI VENEZIA, CARLO NORDIO: ''DICIAMO UNA VOLTA PER TUTTE CHE SIAMO IN GUERRA ED E'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!