46.373.895
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DONALD TRUMP: ''DA PRESIDENTE, L'IMPIEGO DI ARMI NUCLEARI TATTICHE CONTRO L'ISIS LO CONSIDERO UN'OPZIONE PRATICABILE''.

giovedì 24 marzo 2016

NEW YORK - La rubrica "With All Due Respect" di "Bloomberg" intervista Donald Trump, magnate delle costruzioni e candidato alla nomination che ha dominato sino a questo momento le primarie del Partito repubblicano in vista delle prossime elezioni presidenziali statunitensi.

Nel corso dell'intervista, Trump si sofferma in particolare sulla sua visione della sicurezza nazionale alla luce dei tragici attentati di Bruxelles: punta l'indice contro l'obsolescenza della Nato, definisce "l'imprevedibilita'" una dote fondamentale per un presidente, e dichiara che in linea di principio l'impiego di armi nucleari tattiche contro lo Stato islamico è un'opzione praticabile, che da presidente in caso di necessità attuerebbe.

Parlando delle comunita' islamiche in Europa e negli Stati Uniti, Donald Trump ammonisce che "devono rispettarci. Oggi non ci rispettano per nulla, e francamente non mi riferisco solo al nostro paese in sè. La prima cosa da fare con gli islamici e' costringerli a rispettare noi e l'Occidente. Se non si parte da questo assunto non funzionera' mai  nulla".

Per conseguire obiettivo di salvare gli Stati Uniti e l'Occidente dalla minaccia mortale dell'isis, Trump afferma che è lecito il ricorso a qualunque mezzo, dall'utilizzo della tortura durante gli interrogatori, alla sorveglianza serrata delle moschee per individuare i fondamentalisti pronti al terrorismo, sino all'impiego di armi nucleari contro lo Stato islamico.

"Non escludero' mai alcuna opzione, e anche se lo facessi non lo direi. E' necessario essere imprevedibili col nemico. Non conosciamo l'identita' del nemico, e domande come questa non sono appropriate, perche' il nemico osserva e francamente non voglio che sappia cio' a cui sto pensando".

Il candidato repubblicano critica il sindaco progressista di New York, Bill de Blasio, per aver interrotto un programma di sorveglianza delle moschee, e afferma che le autorita' europee e statunitensi non sono state sufficiente dure contro le reti terroristiche presenti in Occidente.

"Io espanderei gli strumenti legislativi per darci un maggior margine d'azione. Oggi non giochiamo sullo stesso campo. Loro non hanno alcuna legge. Loro uccidono le persone e non si preoccupano di alcuna legge. Noi facciamo qualcosa di appena efficace contro i terroristi e questo o quel soldato o generale perde la pensione e vede la sua vita distrutta".

Trump rompe nettamente con l'establishment repubblicana mettendo in dubbio il ruolo e l'utilita' della Nato: "Credo che la Nato sia obsoleta. E' stata istituita molto tempo fa, e oggi le cose sono diverse. Tanto per cominciare, paghiamo troppo per tenerla in piedi", ha affermato l'alfiere del fronte conservatore Usa. Reduce dalla vittoria alle primarie in Arizona, Trump fa infine il punto della corsa verso la nomina a candidato presidenziale repubblicano, che lo vede correre da solo contro l'establishment del suo partito.

"Credo vinceremo perche' la gente si rendera' conto che sono una figura molto piu' competente della candidata democratica Hillary Clinton. Sono piu' furbo e piu' competente di quanto sia lei, e per di piu' temo che lei sia troppo debole. L'ho detto piu' volte, non credo abbia la forza e la resistenza necessarie ad essere un buon presidente". 

Redazione Milano.


DONALD TRUMP: ''DA PRESIDENTE, L'IMPIEGO DI ARMI NUCLEARI TATTICHE CONTRO L'ISIS LO CONSIDERO UN'OPZIONE PRATICABILE''.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DONALD   TRUMP   USA   PRESIDENTE   ISIS   ARMI   ATOMICHE   TATTICHE   STATO   ISLAMICO   NEMICO   OCCIDENTE   NUCLEARI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua
QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO PUBBLICO DEI RIBELLI

QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO

mercoledì 19 aprile 2017
ROMA - Dopo i dubbi (in latino, "dubia") che quattro cardinali gli hanno indirizzato in una lettera - privata ma poi pubblicata - la ribellione a Papa Francesco prende la forma di un convegno a due
Continua
 
L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA ''MONETA-GENERALE''

L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA

martedì 18 aprile 2017
“La Germania dovrebbe, visto che è divenuta pacifica e ragionevole, prendersi tutto ciò che l’Europa e il mondo intero le ha negato in due grandi guerre, una sorta di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
NEW YORK TIMES: C'E' L'OFFENSIVA MILITARE DELL'ISIS IN EUROPA E LA UE E' INCONCLUDENTE: LIBERA CIRCOLAZIONE E' SBAGLIATA

NEW YORK TIMES: C'E' L'OFFENSIVA MILITARE DELL'ISIS IN EUROPA E LA UE E' INCONCLUDENTE: LIBERA
Continua

 
STRAORDINARIO REPORTAGE DI GUERRA (ALL'ISIS) DEL WASHINGTON POST: ''JIHADISTI ORMAI RINUNCIANO A COMBATTERE E FUGGONO''

STRAORDINARIO REPORTAGE DI GUERRA (ALL'ISIS) DEL WASHINGTON POST: ''JIHADISTI ORMAI RINUNCIANO A
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!