56.395.088
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'EUROPA E' IN GUERRA, LE STRAGI ISLAMICHE SI MOLTIPLICANO, L'ISIS CONTROLLA MEZZA LIBIA, BARCONI CONTINUANO AD ARRIVARE

martedì 22 marzo 2016

Dopo Parigi, Bruxelles, e la prossima "tappa" quale sarà? Milano, Roma? Quattro mesi dopo la strage del Bataclan che provocò 130 morti innocenti, tocca alla capitale belga piombare nell'incubo attentati. Tre esplosioni, probabilmente coordinate, all'aeroporto di Zaventem e alla stazione della metro di Maalbeek hanno causato almeno 34 morti (14 nello scalo e 20 nella metro) e 136 feriti.

Ma il bilancio purtroppo e' ancora provvisorio. Tra i feriti vi sono 2 o 3 italiani. L'Isis ha rivendicato le azioni e minaccia: non ci fermeremo. Due le esplosioni (almeno uno era un kamikaze) intorno alle 08:00 allo scalo di Zaventem. Un'ora piu' tardi, alle 09:11, c'e' stata un'altra esplosione su un ramo della metro, alla stazione di Maalbeek, poco distante dalle istituzioni europee.

Per il momento non risultatno italiani morti, ma ci sono stranieri tra le vittime e la situazione e' ancora molto fluida. I media belgi hanno diffuso le immagini di tre uomini, probabilmente i terroristi che hanno agito a Zaventem, catturate dalle telecamere di sorveglianza dell'aeroporto.

Nelle immagini si vedono due uomini che indossano maglioni neri e spingono due carrelli. Poco distante c'e un altro uomo vestito in modo differente, con abiti chiari e un cappello in testa. Secondo le prime informazioni i primi due si sarebbero fatti esplodere nell'aeroporto, mentre il terzo e' ancora ricercato. Tuttavia, sulle capacità di "ricerca" delle forze dell'ordine degli apparati di sicurezza del Belgio c'è da inorridire, quandi il terzo terrorista islamico in questo momento è in giro per Bruxelles pronto a fare un'altra strage.

Il Belgio e' in massima allerta, di nuovo tornato al livello 4, e di fatto isolato dall'aria e da terra. Il premier, Charles Michel, ha rivolto un appello alla calma e a a rimanere uniti, ma ha aggiunto che l'allarme non e' cessato. La polizia continua tuttora ad ispezionare l'aeroporto di Zaventem, perche' ritiene che la minaccia sia ancora presente: uomini armati potrebbero ancora essere in loco.

E sono in corso perquisizioni nella regione di Bruxelles: la procura ha rivolto un appello ai media perche' non divulghino notizie che possano compromettere l'inchiesta, avviso che ha del grottesco, fatto da questi veri incapaci.

Nel frattempo il governo federale ha decretato il rafforzamento dei controlli alle frontiere, quelle con la Francia sono chiuse per chiunque. Bruxelles ora e' una citta' fantasma. L'unita' di crisi allestita dal governo belga ha revocato l'appello alla popolazione a rimanere al chiuso e al sicuro.

Tutta la rete della metro e' ferma, chiuse anche le stazioni ferroviarie. Fermo l'aeroporto di Zaventem, tutti i voli sono deviati sugli aeroporti regionali o quelli internazionali. E' bloccata anche Rue de la Loi, cosi' come tutti i tunnel lunghi piu' di 300 metri.

Polizia ed esercito hanno rafforzato - si fa per dire - le misure di sicurezza presso le due centrali nucleari belghe, che hanno sette reattori. La rete telefonica funziona a fatica. I centro commerciali sono stati evacuati, cosi' come a Parigi la stazione Gare du Nord. Il presidente francese Francois Hollande, che stamane ha tenuto un gabinetto ristretto all'Eliseo, ha detto che "e' colpita tutta l'Europa"; e gli ha fatto eco il premier d'Oltralpe, Manuel Valls: "Siamo in guerra".

Gli Stati Uniti faranno "cio' che e' necessario" per sostenere "l'alleato e l'amico" belga nella ricerca dei responsabili degli attacchi di oggi, nei quali sono morte 34 persone, ha affermato il presidente americano, Barack Obama, secondo quanto riporta Abc.

In questo quadro di guerra, cosa combina il governo italiano? Niente. Renzi annuncia per l'ennesima volta la propria "ferma volontà" di combattere il terrorismo, ma nel frattanto barconi carichi di clandestini islamici provenienti dall'Africa vengono "recuperati" vicinissimo alle coste libiche e portati in Italia, l'ltimo poco fa, arrivato in Sardegna con 670 fantasmi che sarebbero tutti da espellere, se non fosse Renzi il presidente del Consiglio e il Pd al governo.

Ma la realtà se ne frega di Renzi e dei "democratici", la realtà è che l'Europa è in guerra. 

Redazione Milano


L'EUROPA E' IN GUERRA, LE STRAGI ISLAMICHE SI MOLTIPLICANO, L'ISIS CONTROLLA MEZZA LIBIA, BARCONI CONTINUANO AD ARRIVARE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

EUROPA   GUERRA   ISIS   ISLAMICI   STRAGI   BRUXELLES   RENZI   GOVERNO   BARCONI BELGIO   HOLLANDE   PARIGI   BATACLAN    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SONDAGGIO ''ESPLOSIVO'' IN FRANCIA: IL 53% VUOLE UN REFERENDUM PER USCIRE DALLA UE, IL 52% VOTEREBBE PER IL ''FREXIT''.

SONDAGGIO ''ESPLOSIVO'' IN FRANCIA: IL 53% VUOLE UN REFERENDUM PER USCIRE DALLA UE, IL 52%
Continua

 
TUTTE LE DESTRE D'EUROPA INSORGONO DOPO LA STRAGE DI BRUXELLES: DOBBIAMO DEISLAMIZZARE L'EUROPA E CHIUDERE LE FRONTIERE

TUTTE LE DESTRE D'EUROPA INSORGONO DOPO LA STRAGE DI BRUXELLES: DOBBIAMO DEISLAMIZZARE L'EUROPA E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »