43.423.172
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SALA HA TENUTO NASCOSTO CHE IL PREFETTO AVREBBE MANDATO I MIGRANTI A INVADERE L'AREA EXPO. HA TACIUTO E HA ACCONSENTITO

lunedì 21 marzo 2016

MILANO - "Credo che sia un errore. Prendo atto di questa decisione, non ho alcun potere per impedirla, ma ho fatto presente la mia totale contrarieta'". Lo ha ribadito il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, conversando con i giornalisti al termine di 'Dillo alla Lombardia', in relazione notizia, confermata nel pomeriggio dalla Prefettura di Milano, che alcuni immigrati saranno trasferiti nell'area Expo. I cronisti hanno chiesto al governatore, se e' convinto che questa decisione sia stata presa in autonomia da parte della Prefettura del capoluogo.

"Io - ha risposto Maroni - so di una lettera che sarebbe stata mandata alla societa' Expo, nella quale si dice che in merito ci sarebbe stato un accordo con l'ex commissario Giuseppe Sala. Se cosi' fosse, sarebbe ancora piu' grave, perche' lui non poteva decidere senza coinvolgere il Consiglio di amministrazione e, vista la delicatezza della questione, senza informare il presidente della Regione. Mi riservo comunque di fare gli approfondimenti necessari, ma soprattutto confermo la mia totale contrarieta' a questo insediamento".

Da parte sua, il Prefetto di Milano ha cercato immediatamente di sminuire il ruolo di Sala nella gravissima decisione affermando che è sotto la sua "piena responsabilità". Il che. è vero dal punto di vista della gestione della grave emergenza migranti a Milano - la cui stragrande maggioranza non ha alcun diritto di asilo perchè non è formata da profughi in fuga da paesi in guerra o colpiti da gravissime calamità naurali, in quanto si tratta di africani di stati non coinvolti in guerre - ma il ruolo dell'ex numero uno di Expo invece è centrale in questa decisione avventata, in quanto Sala non poteva non sapere che il Prefetto avrebbe utilizzato le aree inerenti a Expo per riempirle di disperati extra comunitari da cacciare nel loro paese di origine quanto prima.

E' evidente che Sala abbia ricevuto una qualche comunicazione al riguardo dal Prefetto, e se ne sia ben guardato dall'opporre la sua contrarietà. Tutto al contrario, ha taciuto e ora l'area dell'Expo finirà per diventare un campo migranti, una bidonville che devasterà tutto distruggendo ogni possibilità - e futuro progetto - di conversione con finalità scolastiche e universitarie.

Sala ora non deve fare il coniglio, si deve assumere le proprie responsabilità, anche perchè nel caso non lo facesse, comunque la verità è venuta a galla e verranno a galla anche i documenti, come ha preannunciato Roberto Maroni, che provano il fatto che sapesse e abbia nascosto i fatti sia agli enti amministrativi quali Regione e Comune di Milano, sia e soprattutto ai cittadini milanesi ai quali sta chiedendo ora d'essere eletto loro sindaco.

Proprio un bel sindaco, sarebbe Giuseppe Sala; uno che fa le cose di nascosto e quando viene scoperto nega, nega e nega. Ha imparato in fretta, da Renzi. Complimenti. E si vergogni, ammesso sappia cos'è la vergogna della proprie azioni.

Max Parisi


SALA HA TENUTO NASCOSTO CHE IL PREFETTO AVREBBE MANDATO I MIGRANTI A INVADERE L'AREA EXPO. HA TACIUTO E HA ACCONSENTITO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SALA   AREA   EXPO   MIGRANTI   MILANO   PREFETTO   PROGETTI   CITTA'   SINDACO   ELEZIONI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

lunedì 23 gennaio 2017
Donald Trump? "Sono abbastanza ottimista, sembra un moderato". Vladimir Putin? "In politica estera e' quello che dice le cose piu' sensate". Dal settimanale francese Le Journal du Dimanche Beppe
Continua
 
SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO ALLONTANANDO (CASTA IMPERA)

SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO

lunedì 23 gennaio 2017
Mentre i giudici della Consulta preparano le loro toghe in vista della seduta di domani, nasce un  asse tra Lega e Movimento cinque stelle sulla legge elettorale. Tanto Beppe Grillo quanto
Continua
DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE DI AGIRE NEL PAESE

DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE

lunedì 23 gennaio 2017
LONDRA - Dopo Russia e Ungheria anche la Macedonia si appresta a vietare tutti gli enti non governativi finanziati da George Soros e a tale proposito e' stata lanciata l'operazione SOS, Stop
Continua
 
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
 
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA RIVISTA ''TIME'': ''PROTESTE DELLA POPOLAZIONE SICILIANA HANNO FERMATO IL PENTAGONO'' (IN ITALIA NESSUNO NE HA SCRITTO)

LA RIVISTA ''TIME'': ''PROTESTE DELLA POPOLAZIONE SICILIANA HANNO FERMATO IL PENTAGONO'' (IN ITALIA
Continua

 
L'ULTIMA PORCATA DELLA UE: VUOLE FAR TOGLIERE LA DATA DI SCADENZA DELL'OLIO OLIVA PER FAVORIRE L'EXPORT TUNISINO

L'ULTIMA PORCATA DELLA UE: VUOLE FAR TOGLIERE LA DATA DI SCADENZA DELL'OLIO OLIVA PER FAVORIRE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!