48.345.763
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL FINANCIAL TIMES TITOLA IN PRIMA PAGINA: ''COME L'ITALIA SI E' DISAMORATA DELLA UE'' E CITA UN SONDAGGIO: NO-UE AL 60%

giovedì 17 marzo 2016

LONDRA - Per la stampa britannica ormai è chiaro che la Ue abbia i giorni contati, e uno dei popoli più euroscettici - dopo quello britannico - è proprio l'italiano. "Come l'Italia si è disamorata della Ue". Con questo eloquente titolo il Financial Times pubblica oggi un lungo articolo che entra nel merito della questione, sottolineando come negli ultimi anni si sia verificato "un grande cambiamento" dei sentimenti, tradizionalmente fortemente europeisti, degli italiani, tale da diventare un problema per il governo di Matteo Renzi e "costringerlo ad adottare nei suoi rapporti con Bruxelles un tono molto più conflittuale di quello dei suoi predecessori".

In sostanza, il Financial Times afferma che Renzi scimmiotta, insegue, la Lega di Salvini perchè ha capito che il disprezzo per l'Unione europea è diventato altissimo, nel Paese.

Dopo aver ricordato le posizioni assunte, dallo scorso dicembre ad oggi, dal premier italiano nel "rimproverare la Ue ed i suoi stati membri per il fatto di continuare a seguire una fallimentare politica ispirata all'austerity che rischia di portare il continente alla paralisi politica o all'affermarsi dei populisti", il giornale britannico sottolinea come "restaurare la fiducia degli italiani" nella Ue "non è un'impresa facile per Renzi", considerando lo studio Ipsos che ha visto precipitare questa fiducia dal 73% del 2010 al 40% dello scorso gennaio, contro un 60% che vede oggi la Ue come il fumo negli occhi.

Sostenuto che Silvio Berlusconi abbia "iniziato a minare quel consenso" soprattutto "verso la fine del suo mandato nel 2011, quando crescevano le pressioni per le sue dimissioni", il Financial Times sottolinea come Renzi affermi che il "suo rifiuto di una relazione troppo deferente nei confronti delle istituzioni della Ue sia fondamentalmente diversa: crede che la sua ricerca di riforme ispirate alla supply-side economics ed i cambiamenti nel sistema politico italiano bloccato dovrebbero rendere le sue rimostranze più credibili a Bruxelles". Ma sulla credibilità di Renzi a Bruxelles ci sarebbe molto da dire...

 "Il rischio per Renzi - continua l'articolo - è che il suo tono diretto e spavaldo (sbruffone, sarebbe la traduzione più adatta -ndr) con la Ue possa essere controproducente" e il Fiancial Times cita un diplomatico Ue a Roma che sostiene come "combattere l'euroscetticismo con l'euroscetticismo sia un gioco pericoloso".

"Un grande test per verificare quanto siano profonde le tensioni tra Roma e Bruxelles arriverà a maggio - scrive ancora Ft - quando la Ue dovrà decidere se accettare le richieste di Roma per una maggiore flessibilità per la sua legge di Stabilità. Un rifiuto da parte della Ue metterebbe Renzi nella posizioni scomoda - ipotizza il giornale - di dover scegliere tra nuovi tagli della spesa o ridurre gli sgravi fiscali, oppure alzare il tono della sua sfida alla Ue".

"La paura a Roma che serpeggia dentro il governo Renzi è che se l'Europa non inizia a cambiare, l'ondata populista in Italia diventerà molto più forte e possibilmente potrebbe persino far cadere Renzi - conclude il giornale britannico -. Le elezioni si dovrebbero svolgere nel 2018, ma lui potrebbe dover fronteggiare una crisi prima, se gli elettori bocceranno le sue riforme costituzionali nel referendum del prossimo autunno".

Il senso dell'articolo del Financial Times appare molto chiaro: i circoli finanziari "europeisti" temono il colpo del KO che getterebbe al tappeto la Ue: da un lato, il Brexit che sembra avere molte possibilità di vincere, dall'altro lo strappo italiano, provocato da un Renzi che crede di poter cavalcare la tigre dell'euroscetticismo degli italiani per ottenere la "flessibilità" che gli permetterebbe di sopravivere a palazzo Chigi fino al 2018, senza capire che quella "tigre" lo sbranerà. Gli italiani sono davvero tanto, ma tanto stufi dell'Unione europea. Se Renzi pensa di usare questo disprezzo pro domo sua, avverte il Financial Times, sbaglia tutto. Farà arrivare l'"Italexit" assieme al "Brexit".

Redazione Milano


IL FINANCIAL TIMES TITOLA IN PRIMA PAGINA: ''COME L'ITALIA SI E' DISAMORATA DELLA UE'' E CITA UN SONDAGGIO: NO-UE AL 60%


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FINANCIAL   TIMES   SONDAGGIO   UE   RENZI   ITALIANI   EUROSCETTICI   ITALEXIT   BREXIT   BERLUSCONI   GOVERNO   BRUXELLES    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
 
SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE... (COSTO 480 MILIONI)

SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE...

lunedì 19 giugno 2017
LONDRA - I parassiti di Bruxelles sono bravissimi a sprecare il denaro da loro estorto ai contribuenti Ue per progetti faraonici e quindi non deve sorprendere se adesso vogliono demolire il palazzo
Continua
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ANNE HIDALGO, SINDACO DI PARIGI, CONDANNATA PER DIFFAMAZIONE DI MARINE LE PEN, MA LA NOTIZIA NON ESISTE, PER L'ITALIA...

ANNE HIDALGO, SINDACO DI PARIGI, CONDANNATA PER DIFFAMAZIONE DI MARINE LE PEN, MA LA NOTIZIA NON
Continua

 
IL PARLAMENTO DELLA FINLANDIA STA PER DISCUTERE ''SE USCIRE O RIMANERE DENTRO L'EURO'' (IN ITALIA QUANDO SI DISCUTERA'?)

IL PARLAMENTO DELLA FINLANDIA STA PER DISCUTERE ''SE USCIRE O RIMANERE DENTRO L'EURO'' (IN ITALIA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!