72.676.685
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DRAGHI POTENZIA ALL'ESTREMO IL MECCANISMO CHE FINORA NON HA DATO ALCUN RISULTATO E GLI SPECULATORI FANNO FESTA IN BORSA

giovedì 10 marzo 2016

FRANCOFORTE - Tanto tuonò, che piovve. Alla fine, Draghi ha deciso di potenziare il Quantitative Easing - ovvero l'acquisto diretto di bond sul mercato - della Bce portandolo, a un anno esatto dall'inizio di questa operazione finanziaria, a 80 miliardi di euro al mese in contanti.

Non basta.

Draghi ha anche deciso portare a zero piatto i tassi d'interesse sul denaro prestato - in euro - nell'intera eurozona. 

Terza mossa: Draghi a spinto ancor più verso il basso il tasso d'interesse - già negativo - che le banche devono pagare per depositare denaro alla Bce, meccanismo ampiamente usato da moltissimi istituti di credito dell'eurozona che così "parcheggiano" capitali anzichè investirli. Adesso, costerà loro un -0,4% che non è davvero poco.

Quarta mossa: Draghi ha annunciato - tutte le altre fin qua scritte sono operative da subito - di varare da giugno un altro LTRO, ossia prestiti diretti alle banche della zona euro per dar loro liquidità a fronte di garanzie delle stesse banche, ad esempio loro obbligazioni. E' un modo perfetto per ridar fiato ad istituti, come molti italiani purtroppo, a un solo passo dal bail in.

Dulcis in fundo, Draghi ha allargato anche alle obbligazioni delle aziende - non più solo degli Stati e delle banche - il paniere degli acquisti della Bce per il Quantitative Easing. Un po' come dire che la Bce adesso inizia a finanziare direttamente le aziende e non solo le banche e (indirettamente) gli Stati.

Detto tutto questo, sembrerebbe che Draghi, Babbo Natale in periodo pasquale, sia arrivato carico di doni e tutti adesso facciano festa. E' davvero così?

La Borsa di Milano, assieme a tutte le altre della zona euro, ovviamente festeggiano perchè praticamente tutte le aziende quotate hanno emesso prestiti obbligazionari e vederseli comprare - gli attuali e i futuri per almeno due anni - da un acquirente che si chiama Bce sulla cui solvibilità non c'è discussione e per di più con un annuncio ufficiale, oggi, è evidente sia un'ottima notizia.

Festeggia molto meno l'euro, che in meno di un'ora dopo l'annuncio e mentre stiamo scrivendo, perde già quasi due figure sul mercato dei cambi, passando da 1,1 sul dollaro Usa a 1,08.

Ma a non festeggiare per niente sono tanto le banche quanto i cittadini, specialmente italiani. Le prime, perchè con la mannaia dell'interesse negativo portato a -0,4% si vedono aumentare le perdite anzichè diminuire. Inoltre, con gli interessi piallati a zero dalla Bce sul denaro prestato, le banche a loro volta vedono diminuire ancor di più l'unico cespite attivo, remunerativo, ovvero gli interessi sui prestiti.

La domanda in fondo, è semplice: su cosa guadagna una banca? Sui prestiti. Se tiri un colpo di falce agli interessi come ha fatto la Bce lo tiri contemporaneamente sugli introiti del già pericolante sistema bancario italiano. Meno guadagni, più devi ridurre le spese, e per le banche significa licenziamenti e riduzioni strutturali. Inoltre, obbligare le banche a investire avendo portato a -0,4% il parcheggio del contante alla Bce non è mai una buona decisione. 

Quanto ai cittadini, le mosse attuate oggi dalla Bce lasciano quello che trovano, perchè non sono i cittadini l'obbiettivo a cui sono rivolte, ma le strutture finanziarie. I cittadini invece si spettavano una sconfitta della deflazione che invece non c'è stata.

La deflazione - che è il pericolo mortale di ogni economia - dopo un anno di azione sempre in questa direzione da parte della Bce non solo non è stata sconfitta, ma si è stabilizzata come criterio dentro l'eurozona. Nessuna delle mosse di oggi di Draghi la batterà per il semplice motivo che queste mosse sono niente di più di un potenziamento di un meccanismo sbagliato e la prova che sia sbagliato è data proprio dalla realtà,dai numeri, dai dati: la deflazione regna sovrana dentro la zona euro.

Quindi, mentre le speculazioni in Borsa galoppano, mentre gli speculatori oggi stappano Champagne, per gli italiani non è cambiata una sola virgola.

Resta un fatto, indiscutibile: o questa "ultima mano" di Draghi porta a un qualche risultato positivo nel giro di poco, o è davvero la sua ultima mano. 

Max Parisi

 


DRAGHI POTENZIA ALL'ESTREMO IL MECCANISMO CHE FINORA NON HA DATO ALCUN RISULTATO E GLI SPECULATORI FANNO FESTA IN BORSA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DRAGHI   BCE   BOND   OBBLIGAZIONI   QE   PRESTITI   BILANCI   ITALIANI   FRANCOFORTE   BANCHE   INTERESSI   NEGATIVI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO MALE COCA COLA FA BENE

EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO

giovedì 5 dicembre 2019
La Coca-Cola avrebbe effetti devastanti sul nostro organismo, a dirlo è l’ex farmacista inglese Niraj Naik sul suo blog. “Dopo aver visto così tante persone che soffrono di
Continua
 
ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL SUPERSTATO UE ''NON SERVE''

ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL

lunedì 2 dicembre 2019
LONDRA - "La decisione della Gran Bretagna di rimanere fuori dall'euro e' la miglior decisione che il governo britannico potesse prendere". Effettivamente sono un folle potrebbe pensarla
Continua
FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO MACRON: CONTADINI E AGRICOLTORI INVADONO PARIGI E LE PRINCIPALI CITTA' CON TRATTORI

FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO MACRON: CONTADINI E AGRICOLTORI INVADONO PARIGI E LE

mercoledì 27 novembre 2019
PARIGI - Macron travolto dai trattori, oggi a Parigi. In senso metaforico, per ora.  Trattori sulla Periferique e sugli Champs Elysees. Oltre 1000 macchine agricole, secondo i dati del ministero
Continua
 
CORTE DEI CONTI UE BOCCIA IL BILANCIO DELL'AGENZIA UE PER ''LO SVILUPPO DEL SISTEMA DI DISTRIBUZIONE MIGRANTI NELLA UE''

CORTE DEI CONTI UE BOCCIA IL BILANCIO DELL'AGENZIA UE PER ''LO SVILUPPO DEL SISTEMA DI

lunedì 25 novembre 2019
LONDRA - E' abbastanza risaputo che l'Unione Europea spreca i soldi che estorce ai contribuenti e non deve sorprendere se si scopre che molte delle sue agenzie sono gestite in modo poco
Continua
IL QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT ACCUSA LA COMMISSIONE UE: APPOGGIA IL GOVERNO PD-M5S NONOSTANTE I CONTI CATASTROFICI

IL QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT ACCUSA LA COMMISSIONE UE: APPOGGIA IL GOVERNO PD-M5S NONOSTANTE I

giovedì 21 novembre 2019
Due pesi e due misure con l'Italia, a seconda di chi c'è al governo. A scriverlo non è la stampa "sovranista" ma un quotidiano autorevole e ferreo conservatore tedesco.  "Nei
Continua
 
CASI PSICHIATRICI: 1.776 EMENDAMENTI ALLA FINANZIARIA PRESENTATI DAI PARTITI CHE HANNO SCRITTO LA FINANZIARIA...

CASI PSICHIATRICI: 1.776 EMENDAMENTI ALLA FINANZIARIA PRESENTATI DAI PARTITI CHE HANNO SCRITTO LA

mercoledì 20 novembre 2019
Chi propone la reintroduzione dello scudo penale per l'Ilva, chi chiede l'abolizione di Quota 100, chi sollecita interventi per il recupero di Venezia e chi misure per il sostegno dei neonati e della
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
BLOOMBERG SHOCK: ''QUANTO FA LA BCE NON BASTA PIU' A DAR PROVA DELLA VOLONTA' DI MANTENERE IN PIEDI L'EURO'' (MICIDIALE)

BLOOMBERG SHOCK: ''QUANTO FA LA BCE NON BASTA PIU' A DAR PROVA DELLA VOLONTA' DI MANTENERE IN PIEDI
Continua

 
LA GERMANIA SI RIBELLA A DRAGHI: BANCHE, COMMERCIO, INDUSTRIA PRONTE A BOICOTTARE LA BCE. ''E' UNA CATASTROFE'' DICONO.

LA GERMANIA SI RIBELLA A DRAGHI: BANCHE, COMMERCIO, INDUSTRIA PRONTE A BOICOTTARE LA BCE. ''E' UNA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO MACRON E LA SUA LEGGE SULLE PENSIONI

5 dicembre - Sono 250 mila i manifestanti scesi in piazza contro la riforma delle
Continua

SPREAD DECOLLA, GLI SPECULATORI SI SONO STUFATI DEL GOVERNO CONTE

5 dicembre - Chiusura in netto allargamento per lo spread tra BTp e Bund sul mercato
Continua

BORGHI INCHIODA IL MINISTRO BELLACIAO GUALTIERI

5 dicembre - Il parlamentare leghista Claudio Borghi insiste e, su twitter, si
Continua

GIORGIA MELONI: LA PRESCRIZIONE TEMA PIU' INSIDIOSO DEL MES, PER

5 dicembre - ''Il tema della prescrizione mi sembra piu' insidioso per il governo
Continua

TUTTA LA FRANCIA IN SCIOPERO CONTRO MACRON: LE PENSIONI NON SI

5 dicembre - PARIGI - La Francia si ferma per protesta contro la ventilata riforma
Continua

UNIONE BANCARIA? MANCO PER IDEA. CENTENO SMENTISCE: ''NON L'ABBIAMO

5 dicembre - BRUXELLES - Come volevasi dimostrare, l'unione bancaria che
Continua

SONDAGGIO:55% NON HA FIDUCIA NEL GOVERNO 53% PER ELEZIONI SALVINI

5 dicembre - Secondo un sondaggio Emg Acqua presentato oggi ad ''Agora''' su Rai3, il
Continua

DUE AFRICANI DEI BARCONI ARRESTATI PER RAPINA IN STRADA A UN

4 dicembre - Con l'accusa di rapina in concorso i carabinieri hanno arrestato a
Continua

4 dicembre - Il gruppo di Forza Italia alla Camera perde un deputato: Antonino
Continua

RENZIANI: SULLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA DI M5S VOTEREMO CON LE

4 dicembre - ''L'idea perversa di processi eterni con noi non passerà : se il tema
Continua

SONDAGGIO: LA LEGA CRESCE E ARRIVA AL 33,8% SALE FDI AL 10% FORZA

3 dicembre - La Lega di Matteo Salvini torna a crescere dopo una battuta di arresto
Continua

ECONFIN SMENTISCE CONTE: ''ACCORDO SUL MES FATTO A GIUGNO''.

2 dicembre - PARIGI - Se il governo Conte sperava - come scrive oggi Repubblica - in
Continua

M5S: SUL MES IL PARLAMENTO DEVE AVERE L'ULTIMA PAROLA E SARA' TRA

2 dicembre - La riforma del Mes va ''discussa nel merito'' e ''solo al termine del
Continua

LEGA: 19 GIUGNO IL PARLAMENTO HA POSTO IL VETO AL MES. CONTE HA

2 dicembre - ''Dimostri di avere a cuore la Costituzione. Vada dal Presidente
Continua

IL PD IN REGIONE TOSCANA NEGA L'AUDITORIUM PER PRESENTAZIONE LIBRO

28 novembre - FIRENZE - ''Negato, in modo per noi inspiegabile, l'utilizzo
Continua

LEADER DELLA PROTESTA DI HONG KONG CONTRO LA DITTATURA CINESE:

28 novembre - ''Sono rimasto piuttosto deluso nel leggere le dichiarazioni
Continua

SALVINI: SUL MES SI DEVE ESPRIMERE IL PARLAMENTO SETTIMANA PROSSIMA!

28 novembre - ''Si torna in Parlamento la settimana prossima, altro che dopo la
Continua

M5S HA IL CANDIDATO ALLE REGIONALI DELLA CALABRIA: E' IL PROF.

28 novembre - CATANZARO - ''Dopo un'attenta riflessione e con la consapevolezza di
Continua

CONTE NON HA RISPETTATO LA COSTITUZIONE SUL MES. DEVE DIMETTERSI

28 novembre - ''Noi abbiamo dato ogni tipo di mandato affinche' cio' non avvenisse''.
Continua

FOTOGRAFO TOSCANI CONDANNATO A MILANO PER DIFFAMAZIONE DI MATTEO

27 novembre - La Corte d'Appello di Milano ha confermato la condanna a 8 mila euro di
Continua
Precedenti »