36.008.029
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

BLOOMBERG SHOCK: ''QUANTO FA LA BCE NON BASTA PIU' A DAR PROVA DELLA VOLONTA' DI MANTENERE IN PIEDI L'EURO'' (MICIDIALE)

lunedì 7 marzo 2016

NEW YORK - La più importante agenzia finanziaria del mondo, Bloomberg, senza troppi giri di parole arriva la dunque: l'euro non funziona più, non sta più in piedi, e la Bce è finita in un vicolo cieco.

Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha tentato per anni di sostenere l'inflazione nell'eurozona, perlopiu' senza successo. Coi tassi di riferimento bancari gia' sotto lo zero, scrive Richard Jones su "Bloomberg", il meeting politico dell'Eurotower in programma per giovedi' non potra' che partire da un rafforzamento del quantitative easing basato sul debito sovrano dei paesi periferici dell'euro, a partire dall'Italia.

Ma ha ancora senso procedere alla rinanimazione di un "paziente" che appare in tutta evidenza defunto?

Un ulteriore taglio ai tassi di deposito e' gia' dato per assodato dai mercati: la Bce, dunque, non ha scelta se non tentare qualcosa di drastico e inviso ai tutori del rigore: secondo Jones, la Banca centrale dovrebbe "non soltanto estendere l'acquisto di obbligazioni di almeno 10 miliardi di euro al mese (dagli attuali 60), ma anche orientare il programma di quantitative easing sul debito dei paesi periferici, come Spagna, Italia e Portogallo, a spese della Germania".

Una via estema che rimarebbe l'unica con un senso, benchè politicamente avversata dalla Germania, azionista di maggioranza della Bce.

Questi paesi, sostiene l'economista, "hanno bisogno di un sostegno sul fronte dei tassi di rifinanziamento del debito", specie dal 21 gennaio scorso, quando l'ultima decisione sui tassi da parte della Bce ha esibito diverse resistenze dei debiti sovrani nell'eurozona alle turbolenze globali.

I Paesi piu' indebitati dell'eurozona, avverte l'autore dell'editoriale, hanno bisogno di molto ossigeno: la Spagna, ad esempio, quest'anno vedra' giungere a maturazione titoli di debito sovrano per ben 140 miliardi di euro. Ovviamente, per sostenere maggiormente i paesi periferici la Bce dovrebbe rivedere la sua "capital key", ovvero i criteri che sostanzialmente legano l'acquisto delle obbligazioni sovrane alle dimensioni delle rispettive economie.

Si tratta di un sistema "che ovviamente favorisce la Germania, prima economia dell'eurozona" per volume di pil. La Bce ha istituito questo criterio per non dare l'impressione di essere impegnata nel finanziamento monetario dei governi; l'ambiente globale, pero', e' cambiato in peggio, e quanto messo in campo dalla Bce - avverte Jones - non basta piu' a dar prova della sua determinazione a tenere in piedi il progetto dell'euro. 

Per Bloomberg, che è la più seguita e autorevole fonte di analisi e giudizio in tempo reale dei mercati finanziari. il progetto dell'euro quindi non sta più in piedi e la Bce per quanto faccia non riesce a supportarlo. E' la prima volta che viene esplicitamente detto.

E' chiaro che Bloomberg dia praticamente per scontato il rifiuto della Germania ad autorizzare il finanziamento diretto della Bce ai debiti pubblici degli stati del sud dell'eurozona, principalmente di Italia, Spagna e Portogallo, lasciando pur perdere la Grecia ormai senza speranza di salvezza. 

Per conseguenza, l'euro in quanto tale "non restando più in piedi" ha il destino segnato.

Redazione Milano


BLOOMBERG SHOCK: ''QUANTO FA LA BCE NON BASTA PIU' A DAR PROVA DELLA VOLONTA' DI MANTENERE IN PIEDI L'EURO'' (MICIDIALE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DRAGHI   BCE   EURO   SALVATAGGIO   ITALIA   SPAGNA   PORTOGALLO   GRECIA   GERMANIA   DEBITO   BLOOMBERG   FRANCOFORTE   BRUXELLES    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA CORTE COSTITUZIONALE D'AUSTRIA HA ANNULLATO IL BALLOTTAGGIO! SI RIVOTERA' PER HOFER O PER IL VERDE VAN DER BELLEN

LA CORTE COSTITUZIONALE D'AUSTRIA HA ANNULLATO IL BALLOTTAGGIO! SI RIVOTERA' PER HOFER O PER IL

venerdì 1 luglio 2016
VIENNA - Era evidente fin da subito, e alla fine infatti è stato così: al ballottaggio delle presidenziali austriache il risultato finale è stato falsato da conteggi - diciamo -
Continua
 
ROYAL BANK OF SCOTLAND: ''O L'ITALIA VIOLA LE REGOLE UE SULLE BANCHE O LE LASCIA FALLIRE IN MASSA ALTRO NON C'E' DA FARE''

ROYAL BANK OF SCOTLAND: ''O L'ITALIA VIOLA LE REGOLE UE SULLE BANCHE O LE LASCIA FALLIRE IN MASSA

venerdì 1 luglio 2016
NEW YORK - Da almeno otto mesi, scrivono Edward Robinson, Sonia Sirletti e Tom Beardsworth su "Businessweek", un quesito riecheggia nelle stanze del potere di Roma, Bruxelles e Francoforte: "Come
Continua
ALLARME DELL'FMI: DEUTSCHE BANK E' LA BANCA PIU' PERICOLOSA AL MONDO! E' ESPOSTA PER 2.000 VOLTE IL SUO CAPITALE!

ALLARME DELL'FMI: DEUTSCHE BANK E' LA BANCA PIU' PERICOLOSA AL MONDO! E' ESPOSTA PER 2.000 VOLTE IL

giovedì 30 giugno 2016
NEW YORK - Con un'esposizione ai derivati pari a circa quindici volte il Pil tedesco, Deutsche Bank e' l'istituto che risulta la maggiore fonte potenziale al mondo di shock esterni per il sistema
Continua
 
NOTIZIA CENSURATA IN ITALIA: IN SLOVACCHIA E' INIZIATA LA RACCOLTA FIRME PER IL REFERENDUM PER L'USCITA DALLA UE

NOTIZIA CENSURATA IN ITALIA: IN SLOVACCHIA E' INIZIATA LA RACCOLTA FIRME PER IL REFERENDUM PER

giovedì 30 giugno 2016
In questi giorni sulla stampa anglosassone si fa un gran parlare dei paesi che potrebbero indire referendum per uscire dalla UE e tutti si chiedono chi sara' il prossimo. In Danimarca, Francia,
Continua
I CATTOLICI TRADIZIONALISTI RIFIUTANO PAPA BERGOGLIO, RESPONSABILE DELLA ''GRANDE E DOLOROSA CONFUSIONE NELLA CHIESA''

I CATTOLICI TRADIZIONALISTI RIFIUTANO PAPA BERGOGLIO, RESPONSABILE DELLA ''GRANDE E DOLOROSA

giovedì 30 giugno 2016
Senza dubbio non hanno scelto a caso la giornata  di ieri 29 giugno, la festa dei santi Pietro e Paolo, in occasione della quale il Papa consegna, in segno di comunione con le Chiese locali, il
Continua
 
ALLA RUSSIA FA BENE IL BREXIT: ORA E' DIVENTATA UN ''PARADISO PER GLI INVESTITORI'' SCRIVONO GLI ANALISTI. E PUTIN SORRIDE

ALLA RUSSIA FA BENE IL BREXIT: ORA E' DIVENTATA UN ''PARADISO PER GLI INVESTITORI'' SCRIVONO GLI

giovedì 30 giugno 2016
MOSCA - Il Brexit fa male alla Ue e al tempo stesso rafforza gli stati che ne sono sempre rimasti fuori o peggio che la Ue ha "punito" con delle grottesche sanzioni. Si tratta della Russia,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CLAMOROSA RIFORMA FISCALE DI ORBAN: IRPEF AL 15% PER TUTTI, RIMBORSI ASILO A FAMIGLIE CON FIGLI, BENEFIT AI CONTRIBUENTI

CLAMOROSA RIFORMA FISCALE DI ORBAN: IRPEF AL 15% PER TUTTI, RIMBORSI ASILO A FAMIGLIE CON FIGLI,
Continua

 
DRAGHI POTENZIA ALL'ESTREMO IL MECCANISMO CHE FINORA NON HA DATO ALCUN RISULTATO E GLI SPECULATORI FANNO FESTA IN BORSA

DRAGHI POTENZIA ALL'ESTREMO IL MECCANISMO CHE FINORA NON HA DATO ALCUN RISULTATO E GLI SPECULATORI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

L'INDICE MANIFATTURIERO BRITANNICO BALZA DA 50,4 A 52,1 PUNTI A

1 luglio - LONDRA - Nel mese di giugno appena concluso e caratterizzato
Continua

SONDAGGIO: SALGONO LEGA E M5S, PD AL 31,2% TUTTI GLI ALTRI SCENDONO

1 luglio - Segno positivo per il Movimento 5 Stelle, che passa al 29% (+0,8%), e
Continua

L'INPS HA UN BUCO NASCOSTO - NEL BILANCIO - DI 90 MILIARDI DI EURO

30 giugno - ''Attualmente l'Inps ha affidato a Equitalia un carico di 141,8 miliardi
Continua

MARONI: ''LA GESTIONE MIGRANTI E' UNA VERGOGNA, IL CASO BORMIO E'

30 giugno - ''La gestione dell'immigrazione e' una vergogna. Oggi incontrero' il
Continua

I KAMIKAZE DELL'AEROPORTO DI ISTANBUL ARRIVAVANO DA RAQQA. TRE

30 giugno - ISTANBUL - Sarebbero del Tagikistan i 3 kamikaze che martedi' sera hanno
Continua

LA DEFLAZIONE ACCELERA IN ITALIA, L'EURO E' UN ESPERIMENTO FALLITO.

30 giugno - Accelera la deflazione in Italia a giugno. Secondo le stime preliminari
Continua

MINISTRO INTERNO THERESA MAY: ''BREXIT SIGNIFICA BREXIT. SENZA

30 giugno - LONDRA - Il ministro dell'Interno Theresa May, candidata favorita alla
Continua

HOLLANDE: MAI UN REFERENDUM COME QUELLO BRITANNICO (MA TUTTI LO

30 giugno - ''Le bugie, le semplificazioni, gli eccessi e la violenza che abbiamo
Continua

ANCHE OGGI IN FORTE RIALZO LA BORSA DI LONDRA, MIGLIORE D'EUROPA

29 giugno - LONDRA - Apertura anche oggi in forte rialzo per la Borsa di Londra,
Continua

BORSA DI TOKYO FESTEGGIA IL BREXIT: +1,59% ALLA CHIUSURA DI OGGI.

29 giugno - TOKYO - Chiusura molto positiva questa mattina (è sera in Giappone)
Continua

JUNCKER: ''PER IL MOMENTO'' NON C'E' ANCORA LA CORSA AGLI SPORTELLI

29 giugno - BRUXELLES - Alla sede della Ue si parla apertamente di dissesto del
Continua

CORBYN SFIDUCIATO 170 (A 40) PARLAMENTARI LABURISTI MA NON VUOLE

28 giugno - LONDRA - Nel miglior stile comunista staliniano, il leader e Segretario
Continua

CALDEROLI: ''13.000 AFRICANI TRASPORTATI IN ITALIA IN SETTE GIORNI''

28 giugno - ''Nell'ultima settimana sono sbarcati sulle coste italiane oltre 13.000
Continua

JUNCKER: ''LAVORERO' FINO ALL'ULTIMO (COGNAC) PER L'UNIONE

28 giugno - ''Non sono ne' malato ne' stanco. Fino all'ultimo respiro lavorero' per
Continua

LA BORSA DI LONDRA IN FORTE RIALZO E LA STERLINA RIPRENDE QUOTA

28 giugno - LONDRA - Forte rialzo dei mercati della Gran Bretagna dopo due giorni di
Continua

+++BREXIT FA VOLARE LA BORSA DI LONDRA: APERTURA IN FORTE RIALZO+++

28 giugno - LONDRA - Là dove sarebbe dovuta avvenire una catastrofe finanziaria per
Continua

L'ASIA CHE SI STA LIBERANDO DELLE RISERVE DI EURO ADESSO TORNA COL

28 giugno - MILANO - Le Borse asiatiche iniziano a voltare pagina, dopo il Brexit e
Continua

PER IL FINANCIAL TIMES IL PROSSIMO AD USCIRE SARA' L'ITALIA A

27 giugno - Dopo la Brexit ''l'Italia potrebbe essere il prossimo tassello di domino
Continua

LA FINANZA E LE BANCHE DELL'ASIA SONO IN FUGA DALL'EURO, CHE CADE A

27 giugno - L'Euro ancora sotto pressione sui mercati asiatici per le incertezze
Continua

BORSE UE VANNO GIU' ANCORA, MALE MILANO -4% PER COLPA DELLE BANCHE

27 giugno - Le Borse europee hanno mandato in fumo altri 282 miliardi di euro nei
Continua
Precedenti »