63.968.767
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALTERNATIVA PER LA GERMANIA SI PREPARA AL TRIONFO ALLE REGIONALI TEDESCHE FRA TRE SETTIMANE (MERKEL VERSO LE DIMISSIONI)

martedì 1 marzo 2016

LONDRA - Per Angela Merkel i guai sembrano non finire mai. Tra un mese ci saranno le elezioni regionali e le cose per il cancelliere tedesco potrebbero mettersi molto male. Secondo un sondaggio fatto di recente dal quotidiano Bild in Sassonia il partito euroscettico  AfD e' adesso il secondo partito col 17% superiore al 16% dei socialdemocratici dell'Spd che con la Cdu formano la maggioranza di governo, fintanto che durerà.

Per ora, la CDU e' al 30% ma questa non e' una buona notizia per la Merkel visto che l'enorme successo dell'AfD dimostra che gli elettori vogliono dare un segnale forte che ne hanno abbastanza della politica migratoria del governo tedesco e vogliono punire i partiti di governo, e la Sassonia non e' affatto un caso isolato.

Nel Baden-Württemberg e nella Renania-Palatinato il partito della Merkel a malapena riesce a raggiungere la maggioranza tant'e' che nel Baden-Württemberg la CDU e' in vantaggio di un solo punto percentuale sui Verdi mentre in Renania-Palatinato il CDU e' in vantaggio sui socialdemocratici di soli 2 punti e quindi esiste la possibilita' che anche in queste due regioni AfD possa guadagnare dei seggi.

Ovviamente tali elezioni avranno ripercussioni a livello nazionale e gia' da ora si parla della possibilita' di una mozione di sfiducia della Merkel lanciata dai membri del suo stesso partito. Fra tre settimane si sapra' come andra' a finire e se tutto andra' come previsto dai sondaggi per la Merkel sara' la fine.

Ma Angela Merkel, nonostante i segnali di disfatta, resiste: sommersa dalla valanga di critiche, anche dalle sue stesse fila, la cancelliera persevera, scrive l'opinionista Ludwig Greven sul quotidiano "die Zeit". Punta indefessamente sulla "sua" soluzione europea alla crisi dei profughi, nonostante diversi Stati europei abbiano gia' imboccato la strada opposta.

"Non vedo cosa mi potrebbe far cambiare idea", ha dichiarato domenica sera la leader della Cdu alla trasmissine televisiva "Anne Will". La Merkel quindi appare decisa a sfracellarsi alle urne. Questa crisi sara' determinante per il suo destino. E la soluzione da lei tanto difesa non porta alcun effetto: se è vero che da alcuni giorni in Siria regna una fragile tregua, è altrettanto vero che i migranti in marcia verso la Ue non accennano a calare. Ed è solo per la risolutezza degli stati balcanici, che non sono arrivate altre orde di disperati in Europa. Non certo per le decisioni politiche di Angela Merkel.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra.


ALTERNATIVA PER LA GERMANIA SI PREPARA AL TRIONFO ALLE REGIONALI TEDESCHE FRA TRE SETTIMANE (MERKEL VERSO LE DIMISSIONI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MERKEL   ELEZIONI   AFD   ALTERNATIVA   GERMANIA   MIGRANTI   PROFUGHI   FRONTIERE   CDU   CSU   SPD   DIE ZEIT    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento

PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI

lunedì 15 ottobre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di attacchi e critiche al governo sul DEF e sull’abolizione della legge fornero. Ovviamente lo spread ha iniziato a salire (ma siamo ancora a poco
Continua
 
SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON SAREBBE PEGGIORE

SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON

lunedì 15 ottobre 2018
LONDRA - Non passa giorno che i mezzi di informazione non dicano quanto sia essenziale la UE per tutti i cittadini e politici di sinistra e giornali - il 99% dei giornali italiani è
Continua
GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E SOVRANISTA. E' SALVINI''

GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E

domenica 14 ottobre 2018
Lega sempre più coesa intorno al suo Capitano, Forza Italia sempre più divisa, tra latitanza del 'grande capo', rendite di posizione e rese dei conti interne. Il centrodestra a trazione
Continua
 
GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA'' (OLIMPIADI INVERNALI 2026)

GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA''

giovedì 11 ottobre 2018
MOSCA - "Finché non avremo catturato l'orso, non saremo sicuri: incrociamo le dita". Così il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana, a margine di un incontro con il
Continua
COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO CRISI BANCARIE''

COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO

giovedì 11 ottobre 2018
NEW YORK - La decisione del governo di fissare il rapporto deficit/Pil al 2,4 per cento ha colto di sorpresa quei fondi esteri che a settembre avevano comprato BTp sulla scommessa che l'esecutivo
Continua
 
PULLMAN CADDE DAL VIADOTTO DELLA A16 DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA: CHIESTI 10 ANNI PER GLI ATTUALI VERTICI DELLA SOCIETA'

PULLMAN CADDE DAL VIADOTTO DELLA A16 DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA: CHIESTI 10 ANNI PER GLI ATTUALI

mercoledì 10 ottobre 2018
AVELLINO - Fu una strage immane, che precedette il massacro del ponte di Genova di cinque anni, ma con un bilancio di morti terribilmente simile. Ora, si è arrivati alla fine del processo con
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''AUSTRIA E GRECIA ROMPONO LE RELAZIONI DIPLOMATICHE, LA UE VERSO LA SUA SCOMPOSIZIONE''

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''AUSTRIA E GRECIA ROMPONO LE RELAZIONI DIPLOMATICHE, LA UE VERSO
Continua

 
LE MONDE: ''L'OCCIDENTE PER LA LIBIA E HA SCELTO LA STRADA DELLA GUERRA SEGRETA'' (DI GRAN BRETAGNA USA FRANCIA E ITALIA)

LE MONDE: ''L'OCCIDENTE PER LA LIBIA E HA SCELTO LA STRADA DELLA GUERRA SEGRETA'' (DI GRAN BRETAGNA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!