43.373.139
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

NEW YORK TIMES: ''IN LIBIA ORA L'ISIS HA 6.500 MILIZIANI ADDESTRATI CHE STANNO PREPARANDO UN ATTACCO A UNO STATO EUROPEO''

lunedì 22 febbraio 2016

NEW YORK - Il New York Times pubblica oggi una inchiesta giornalistica dirompente sulla consistenza dell'Isis in Libia: sta ammassando un vero e proprio esercito pronto a combattere e a colpire - data la vicinanza - anche l'Italia.

"L'Isis aumenta la sua presenza in Libia puntando sul reclutamento di miliziani in Paesi storicamente immuni alla propaganda jihadista, tra cui il Senegal e il Chad. Secondo fonti dell'intelligence degli Stati Uniti, infatti, il gruppo dello Stato islamico avrebbe incrementato la sua azione, raddoppiando il numero di combattenti nello Stato nordafricano che ora si aggirano attorno ai 6.500 persone".

Mentre il numero di combattenti affiliati al Califfato in Iraq e Siria sarebbe sceso nelle ultime settimane da 31.500 a 25.000 unità anche grazie alla massiccia campagna di bombardamenti guidata dagli Stati Uniti e soprattutto dalla Russia, il numero di miliziani reclutati in Libia risulterebbe raddoppiato nel medesimo lasso di tempo.

"Nella fattispecie - secondo fonti dell'intelligence americana a cui fa riferiemnto l'articolo del New York Times - l'obbiettivo primario dei leader dell'Isis sembrerebbe essere quello di costituire una nuova provincia del Califfato, affacciata sul Mediterraneo. E le forze estremiste in Libia starebbero attirando combattenti anche da altre zone dell'Africa" precisa il quotidiano.

E il New York Times aggiunge: "L'Isis starebbe riuscendo a mietere proseliti in stati storicamente estranei al terrorismo di stampo islamico, per esempio, il Senegal e il Chad. In particolare, secondo fonti del governo senegalese, circa 30 uomini si sarebbero di recente arruolati tra i miliziani dell'Isis in Libia: un fenomeno che interesserebbe anche altri paesi come Niger, Mali e Nigeria. Il problema è nuovamente esploso venerdì scorso dopo il raid aereo che ha distrutto un campo di addestramento in Libia. Più di una trentina di miliziani uccisi avevano passaporti tunisini e di altri Paesi africani - si legge nell'articolo del New York Times".

E infine, il grande quotidiano americano lancia un allarme gravissimo e specifico: "I jihadisti stavano addestrandosi per un possibile attacco contro un Paese occidentale (modo generico per dire che il più probabile è l'Italia -ndr). Una situazione chiaramente preoccupante, che sta portando le potenze occidentali a interrogarsi sulla possibilità di aprire un nuovo fronte bellico. Tuttavia Washington e i suoi alleati (Italia, Francia e Regno Unito) appaiono riluttanti ad un intervento militare diretto, preferendo per ora concentrarsi in alternativa su due linee: aiutare la formazione di un governo di unità nazionale in Libia, che possa garantire stabilità al Paese, e addestrare l'esercito locale in funzione anti-jihadista (obiettivo che il Pentagono vorrebbe finanziare con 200 milioni di dollari quest'anno). Ma basterà? Il pericolo è stato davvero scongiurato?"

Redazione Milano


NEW YORK TIMES: ''IN LIBIA ORA L'ISIS HA 6.500 MILIZIANI ADDESTRATI CHE STANNO PREPARANDO UN ATTACCO A UNO STATO EUROPEO''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

NEW YORK   TIMES   ISIS   LIBIA   ATTACCO   MILIZIANI   CIA   CALIFFATO   STATO   EUROPA   ITALIA   ISLAMICI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
 
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua
 
IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA DETTO ''SOVRANISTA'')

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA

martedì 17 gennaio 2017
ROMA - "I sovranisti sono tutti quelli che vogliono mettere al centro della propria proposta gli interessi nazionali, la tutela delle nostre imprese, del made in Italy, la difesa dei confini, la
Continua
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua
 
L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI DELLA COSTITUZIONE

L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI

lunedì 16 gennaio 2017
Il Fondo Monetario Internazionale taglia di nuovo le stime di crescita del Pil italiano e prevede che quest'anno verra' registrata una crescita dello 0,7% anziche' dello 0,9%, che era la proiezione
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
JOHNSON, SINDACO DI LONDRA: ''L'EUROPA NON VA CONFUSA CON LA UE, E' SOLO UN PROGETTO POLITICO ERRATO. VOTO PER IL BREXIT''

JOHNSON, SINDACO DI LONDRA: ''L'EUROPA NON VA CONFUSA CON LA UE, E' SOLO UN PROGETTO POLITICO
Continua

 
LA STAMPA TEDESCA VUOLE CHE LA UE IMPONGA AGLI STATI (COME L'ITALIA) IL PUGNO DI FERRO USATO NEL 1945 CON LA GERMANIA

LA STAMPA TEDESCA VUOLE CHE LA UE IMPONGA AGLI STATI (COME L'ITALIA) IL PUGNO DI FERRO USATO NEL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

E IL GOVERNO LA CHIAMA ''RIPRESA'': RALLENTERA' LA CRESCITA DEI

20 gennaio - Rallenta la crescita dei consumi delle famiglie, che si stabilizzerà
Continua

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua
Precedenti »