50.885.587
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

NEW YORK TIMES: ''IN LIBIA ORA L'ISIS HA 6.500 MILIZIANI ADDESTRATI CHE STANNO PREPARANDO UN ATTACCO A UNO STATO EUROPEO''

lunedì 22 febbraio 2016

NEW YORK - Il New York Times pubblica oggi una inchiesta giornalistica dirompente sulla consistenza dell'Isis in Libia: sta ammassando un vero e proprio esercito pronto a combattere e a colpire - data la vicinanza - anche l'Italia.

"L'Isis aumenta la sua presenza in Libia puntando sul reclutamento di miliziani in Paesi storicamente immuni alla propaganda jihadista, tra cui il Senegal e il Chad. Secondo fonti dell'intelligence degli Stati Uniti, infatti, il gruppo dello Stato islamico avrebbe incrementato la sua azione, raddoppiando il numero di combattenti nello Stato nordafricano che ora si aggirano attorno ai 6.500 persone".

Mentre il numero di combattenti affiliati al Califfato in Iraq e Siria sarebbe sceso nelle ultime settimane da 31.500 a 25.000 unità anche grazie alla massiccia campagna di bombardamenti guidata dagli Stati Uniti e soprattutto dalla Russia, il numero di miliziani reclutati in Libia risulterebbe raddoppiato nel medesimo lasso di tempo.

"Nella fattispecie - secondo fonti dell'intelligence americana a cui fa riferiemnto l'articolo del New York Times - l'obbiettivo primario dei leader dell'Isis sembrerebbe essere quello di costituire una nuova provincia del Califfato, affacciata sul Mediterraneo. E le forze estremiste in Libia starebbero attirando combattenti anche da altre zone dell'Africa" precisa il quotidiano.

E il New York Times aggiunge: "L'Isis starebbe riuscendo a mietere proseliti in stati storicamente estranei al terrorismo di stampo islamico, per esempio, il Senegal e il Chad. In particolare, secondo fonti del governo senegalese, circa 30 uomini si sarebbero di recente arruolati tra i miliziani dell'Isis in Libia: un fenomeno che interesserebbe anche altri paesi come Niger, Mali e Nigeria. Il problema è nuovamente esploso venerdì scorso dopo il raid aereo che ha distrutto un campo di addestramento in Libia. Più di una trentina di miliziani uccisi avevano passaporti tunisini e di altri Paesi africani - si legge nell'articolo del New York Times".

E infine, il grande quotidiano americano lancia un allarme gravissimo e specifico: "I jihadisti stavano addestrandosi per un possibile attacco contro un Paese occidentale (modo generico per dire che il più probabile è l'Italia -ndr). Una situazione chiaramente preoccupante, che sta portando le potenze occidentali a interrogarsi sulla possibilità di aprire un nuovo fronte bellico. Tuttavia Washington e i suoi alleati (Italia, Francia e Regno Unito) appaiono riluttanti ad un intervento militare diretto, preferendo per ora concentrarsi in alternativa su due linee: aiutare la formazione di un governo di unità nazionale in Libia, che possa garantire stabilità al Paese, e addestrare l'esercito locale in funzione anti-jihadista (obiettivo che il Pentagono vorrebbe finanziare con 200 milioni di dollari quest'anno). Ma basterà? Il pericolo è stato davvero scongiurato?"

Redazione Milano


NEW YORK TIMES: ''IN LIBIA ORA L'ISIS HA 6.500 MILIZIANI ADDESTRATI CHE STANNO PREPARANDO UN ATTACCO A UNO STATO EUROPEO''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

NEW YORK   TIMES   ISIS   LIBIA   ATTACCO   MILIZIANI   CIA   CALIFFATO   STATO   EUROPA   ITALIA   ISLAMICI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
GOVERNO POLACCO: ''LE ENCLAVI MUSULMANE IN EUROPA AGISCONO DA BASI DI SUPPORTO PER I TERRORISTI ISLAMICI''

GOVERNO POLACCO: ''LE ENCLAVI MUSULMANE IN EUROPA AGISCONO DA BASI DI SUPPORTO PER I TERRORISTI

martedì 22 agosto 2017
LONDRA -  "E' ora che l'Europa si svegli e riconosca il problema dello scontro di civilta' causato dal fatto che enclavi musulmane agiscono da basi di supporto per i terroristi". Questa frase
Continua
 
DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI ITALIANI'' L'AMATA UE

DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI

domenica 20 agosto 2017
Siete ancora in vacanza o siete già tornati? Non ci siete andati? Tutto ciò è irrilevante, perchè c'è un gigantesco debito che vi aspetta a settembre sull'uscio di
Continua
STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO NORDADRICANO.

STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO

giovedì 17 agosto 2017
BARCELLONA - La polizia catalana ha identificato il terrorista o uno dei terroristi che alla guida di un furgone ha investito e ucciso numerosi passanti sulla Rambla prima di darsi alla fuga a piedi.
Continua
 
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
 
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
JOHNSON, SINDACO DI LONDRA: ''L'EUROPA NON VA CONFUSA CON LA UE, E' SOLO UN PROGETTO POLITICO ERRATO. VOTO PER IL BREXIT''

JOHNSON, SINDACO DI LONDRA: ''L'EUROPA NON VA CONFUSA CON LA UE, E' SOLO UN PROGETTO POLITICO
Continua

 
LA STAMPA TEDESCA VUOLE CHE LA UE IMPONGA AGLI STATI (COME L'ITALIA) IL PUGNO DI FERRO USATO NEL 1945 CON LA GERMANIA

LA STAMPA TEDESCA VUOLE CHE LA UE IMPONGA AGLI STATI (COME L'ITALIA) IL PUGNO DI FERRO USATO NEL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!