89.282.181
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

JOHNSON, SINDACO DI LONDRA: ''L'EUROPA NON VA CONFUSA CON LA UE, E' SOLO UN PROGETTO POLITICO ERRATO. VOTO PER IL BREXIT''

lunedì 22 febbraio 2016

LONDRA - In primo piano sul quotidiano britannico "The Telegraph" campeggia la scelta di Boris Johnson, sindaco di Londra e figura di spicco del Partito conservatore, di schierarsi per la Brexit e contro il primo ministro del Regno Unito, David Cameron, di cui diventa il principale candidato alla successione alla leadership Tory, nonostante l'accordo raggiunto venerdi' al vertice europeo di Bruxelles. Tradotto in pratica, significa che se vincerà il Brexit, Cameron si dovrà - ovviamente - dimettere e al suo posto salirà proprio Boris Jonhson.

Il sindaco della capitale britannica spiega le sue ragioni in un lungo articolo pubblicato sul giornale, di cui tra l'altro e' collaboratore, giornale e che sostiene con convinzione lui e la causa antieuropeista.

Pur riconoscendo che il premier ha fatto del proprio meglio, a parere di Jonhson restare nell'Unione europea significherebbe dare il via libera a un'ulteriore erosione della democrazia: solo uscendo dall'Ue il paese puo' ottenere il cambiamento che vuole.

"Sono un europeo", esordisce Johnson, precisando immediatamente che l'Europa, "la patria della piu' grande e ricca cultura dell mondo, alla quale la Gran Bretagna ha dato e sempre continuera' a dare il suo contributo", non va confusa col "progetto politico dell'Unione Europea" e che pertanto votare "no" al referendum del 23 giugno non vuol dire necessariamente essere antieuropeisti o xenofobi".

La seconda premessa di Jonhson per spiegare perchè è favorevole al Brexit, e' che non e' il Regno Unito ad essere cambiato ma la Ue, il cui progetto, dai tempi del mercato comune, si e' trasformato fino a diventare "irriconoscibile". Con l'adesione di nuovi Stati membri, prosegue il primo cittadino di Londra, le aree in cui si vota a maggioranza qualificata si sono moltiplicate e spesso, come e' accaduto negli ultimi cinque anni, la Gran Bretagna si trova in minoranza.

"Tra il 15 e il 50 per cento della normativa britannica e' ormai di derivazione comunitaria, una tendenza inarrestabile e irreversibile, un lento e invisibile processo di colonizzazione giuridica, in cui l'Ue acquista prevalenza in ogni campo che tocca e la Corte europea di giustizia e' virtualmente competente su tutto sulla base della Carta dei diritti fondamentali".

"Alcuni temi piu' di altri, sottolinea, mettono in evidenza l'impotenza dei politici nazionali eletti: e' il caso, ad esempio, dell'immigrazione, sulla quale c'e' stata una perdita di sovranità, con la conseguente ascesa dei partiti estremisti. L'Ue vuole spingersi oltre e "non c'e' modo per la Gran Bretagna di restarne indenne", continua Johnson.

Il popolarissimo sindaco ammette poi che Cameron ha fatto del suo meglio e ottenuto piu' di quanto molti si aspettassero sull'esenzione dal proposito di "un'unione sempre piu' stretta", sulla tutela dei paesi non appartenenti all'area dell'euro, sulla competizione e la deregulation; e' in arrivo, inoltre, un "eccellente" disegno di legge per ribadire e rafforzare la sovranita' del Parlamento.

Tuttavia, afferma, "c'e' solo un modo per ottenere il cambiamento di cui abbiamo bisogno, ed e' votare per uscire. E' tempo di cercare una nuova relazione".

Nelle prossime settimane, prevede, si sentira' parlare molto dei rischi di questa opzione, che non possono essere del tutto esclusi, ma che certamente sono "esagerati". Per Johnson, in particolare, e' possibile una nuova fase di tensione tra l'Inghilterra e la Scozia, mentre e' poco probabile una perdita di influenza, visto che gia' ora il Regno Unito, col dodici per cento della popolazione europea, ha solo una rappresentanza del quattro per cento nella Commissione.

Certamente, in caso di Brexit, sarebbe necessario negoziare un gran numero di accordi commerciali, e piuttosto rapidamente, ma non e' un'impresa impossibile. "Il vero pericolo - sottolinea Johnson - e' per il morale generale dell'Europa e per il prestigio del progetto dell'Ue. Dovremmo prenderlo in seria considerazione", ricordando che "questa visione federalista non era ignobile", che e' "nata dal piu' alto degli ideali, mantenere la pace", e che ha prodotto "alcune cose ottime".

Per questo, Jonhosn auspica un voto per la Brexit che sia "una sfida": l'inizio di una nuova relazione e del recupero della competitivita' perduta. "Qualunque cosa succeda, la Gran Bretagna deve essere di sostegno ai suoi amici e alleati, ma sulla base proposta in origine da Winston Churchill: interessata, associata, ma non assorbita; con l'Europa, ma non compresa al suo interno", sintetizza.

Quanto ai conservatori e al governo Cameron, Johnson ha presente le divisioni, ma aggiunge che il partito rimarra' unito intorno al premier sulle altre questioni: l'occupazione, gli alloggi, la sanita', l'istruzione. Conclude che e' grazie al primo ministro, al suo coraggio e alla sua energia, che i Tory hanno vinto con la maggioranza assoluta e che il paese potra' votare nel referendum sull'Ue, "un'opportunita' che capita una volta nella vita e che arriva nel momento giusto".

Cameron, dicono fonti ben informate a lui vicine, pare proprio, però, che non abbia gradito.

Redazione Milano.


JOHNSON, SINDACO DI LONDRA: ''L'EUROPA NON VA CONFUSA CON LA UE, E' SOLO UN PROGETTO POLITICO ERRATO. VOTO PER IL BREXIT''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BORIS   JOHNSON   SINDACO   LONDRA   CONSERVATORI   TORY   CAMERON   BREXIT   UE   DEMOCRAZIA   GRAN   BRETAGNA   REFERENDUM   EUROPA   UE   VIA DALLA UE   COMMISSIONE   SFIDA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO TRAVOLGE. NUOVE ELEZIONI

RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO

giovedì 14 gennaio 2021
AMSTERDAM - La coalizione di governo guidata dal premier Mark Rutte si riunira' domani per decidere se rassegnare le dimissioni a fronte delle crescenti polemiche riguardanti il caso di oltre 20mila
Continua
 
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

mercoledì 30 dicembre 2020
''Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall'inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato
Continua
 
LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE HA NASCOSTO L'EPIDEMIA

LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE

martedì 29 dicembre 2020
Alla fine, le menzogne del regime comunista cinese vengono a galla.  A Wuhan, la città cinese in cui ha avuto origine l'epidemia di coronavirus lo scorso dicembre, i casi di covid
Continua
AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO TUTTI BENE.

AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO

domenica 27 dicembre 2020
MILANO - Sono partite dall'ospedale milanese di Niguarda, dove sono arrivate poco prima delle 8 del mattino, le prime fiale di vaccino anti-covid destinate alla Lombardia. Sono sono state suddivise e
Continua
 
INVECE DI FARE LA ''GUERRA SANTA'' ALLA REGIONE, LA GIUNTA DI MILANO E IL SINDACO LAVORINO!  (FUCILATA DI ASSOIMPREDIL)

INVECE DI FARE LA ''GUERRA SANTA'' ALLA REGIONE, LA GIUNTA DI MILANO E IL SINDACO LAVORINO!

giovedì 24 settembre 2020
MILANO - "L'invito rivolto dall'Assessore Maran al Consiglio Comunale di Milano a fare la guerra santa contro la Regione Lombardia, approvando provvedimenti che blocchino gli effetti della legge
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL GRANDE QUOTIDIANO SPAGNOLO ''EL PAIS'' INTERVISTA ASSAD: ''SALVERO' LA SIRIA, MA NON SIGNIFICA CHE POI SARO' PRESIDENTE''

IL GRANDE QUOTIDIANO SPAGNOLO ''EL PAIS'' INTERVISTA ASSAD: ''SALVERO' LA SIRIA, MA NON SIGNIFICA
Continua

 
NEW YORK TIMES: ''IN LIBIA ORA L'ISIS HA 6.500 MILIZIANI ADDESTRATI CHE STANNO PREPARANDO UN ATTACCO A UNO STATO EUROPEO''

NEW YORK TIMES: ''IN LIBIA ORA L'ISIS HA 6.500 MILIZIANI ADDESTRATI CHE STANNO PREPARANDO UN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua

ZINGARETTI: ''IMPOSSIBILE QUALSIASI GOVERNO CON ITALIA VIVA,

14 gennaio - ''C'è un dato che non può essere cancellato dalle nostre analisi. Ed
Continua

IL PD HA DECISO CONTE DEVE VENIRE IN PARLAMENTO: VOTO DI FIDUCIA O

14 gennaio - MONTECITORIO - ''Come gruppo dei democratici vogliamo che la crisi venga
Continua

PD: ''I COSIDDETTI RESPONSABILI NON CI SONO, RISCHIO CONCRETO

14 gennaio - ''I cosiddetti responsabili non ci sono, la maggioranza dopo lo strappo
Continua

MATTEO SALVINI: ''L'UNICA STRADA SONO LE ELEZIONI''

14 gennaio - ''O trovano una nuova maggioranza, affidandosi ai Mastella, oppure la
Continua

FRATELLI D'ITALIA: ''CONTE RIMETTA IL MANDATO E SI VOTI''.

14 gennaio - ''L'atto conclusivo di questa esperienza fallimentare del governo Conte
Continua

GDF DI BERGAMO NEGLI UFFICI DI ALTI DIRIGENTI DEL MINISTERO DELLA

14 gennaio - La Guardia di Finanza di Bergamo sta acquisendo documenti anche negli
Continua

GDF BERGAMO DENTRO MINISTERO SALUTE E ISS A ROMA: INCHIESTA SUL

14 gennaio - BERGAMO - La Gdf di Bergamo, oltre che negli uffici del Ministero della
Continua

LEGA: MATTARELLA EVITI DI DARE INCARICO A CONTE CON MAGGIORANZE

14 gennaio - ''Non è possibile fingere che nulla sia accaduto e aspettare che Conte
Continua

PIU' EUROPA INTIMA A CONTE DI VERIFICARE SUBITO SE HA ANCORA

14 gennaio - ''La crisi deve essere immediatamente parlamentarizzata: Conte vada
Continua

GERMANIA CON I CONTI IN ROSSO: DISAVANZO PUBBLICO CHIZZA AL 4,8%

14 gennaio - BERLINO - Con la crisi pandemica e le relative contromisure, nel 2020 la
Continua

FONTANA: LOMBARDIA PRIMA PER NUMERO VACCINATI E SOMMINISTRAZIONI

13 gennaio - MILANO - Lombardia ha superato le 100.000 vaccinazioni Anti Covid. Con
Continua
ROBERTO MARONI E' TORNATO A CASA DALL'OSPEDALE E STA BENE

ROBERTO MARONI E' TORNATO A CASA DALL'OSPEDALE E STA BENE

13 gennaio - VARESE - ''Finalmente sono tornato. Ringrazio il prof. Paolo Ferroli e
Continua

MATTEO SALVINI: ''SIAMO DISGUSTATI DA CONTE E RENZI, DAI LORO

13 gennaio - ''Siamo disgustati. Da settimane l'Italia è in balia dei capricci di
Continua

ROBERTO MARONI DIMESSO DAL BESTA DOPO L'INTERVENTO: CONDIZIONI

12 gennaio - MILANO - L'ex governatore della Lombardia, ed ex ministro dell'Interno,
Continua

FINANCIAL TIMES PREMIA PROGETTI DI REGIONE LOMBARDIA. MIGLIORI AL

12 gennaio - fDi Intelligence - servizio del Financial Times, il quotidiano di
Continua

TOTI: PARLAMENTARI DI CAMBIAMO NON DARANNO MAI VOTI A QUESTO GOVERNO

12 gennaio - ''In queste condizioni, i parlamentari di Cambiamo non daranno una mano
Continua
Precedenti »