44.238.354
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MARKIT ECONOMICS: ''IL 2016 E' DI STAGNAZIONE E DEFLAZIONE, NELLA ZONA EURO, MALISSIMO LA FRANCIA, DEBOLE LA GERMANIA''.

lunedì 22 febbraio 2016

Emerge un nuovo e drammatico indebolimento delle attività economiche, tra le imprese dell'area euro. L'indice dei responsabili degli approvvigionamenti per l'insieme di manifatturiero e servizi è calato a 52,7 punti, dai 53,6 punti di gennaio. I numeri non mentono, quindi.

Secondo la società di ricerche Markit economics, si tratta del valore più basso da oltre un anno, per l'esattezza da 13 mesi, anche se resta ancora superiore ai 50 punti che rappresentano il limite tra crescita e recessione.

Il rallentamento, dice Markit, è il secondo consecutivo e riflette un costante indebolimento della produzione, ed è anche la terza frenata consecutiva della crescita dei nuovi ordini industriali e manifatturieri in tutta la zona euro.

Il lavoro inevaso, a causa del debole incremento dei nuovi ordini, rimane generalmente invariato. Inoltre con la stagnazione degli ordini in fase di lavorazione, le aziende hanno ridotto le nuove assunzioni di personale, riportando quindi l'incremento occupazionale più debole in cinque mesi.

La produzione manifatturiera, a causa dell'ennesimo e incerto incremento dei nuovi ordini e delle esportazioni, ha registrato l'aumento più basso da dicembre 2014 raggiungendo livelli di quasi stagnazione. Prestazione migliore invece riportata dal settore dei servizi, anche se la crescita riportata è risultata la più lenta dallo scorso gennaio. Inoltre il forte deterioramento del livello di ottimismo relativamente all'attività futura del settore dei servizi sembra indicare un ulteriore indebolimento nei prossimi mesi.

Intanto, sempre secondo Markit, si intensifica la contrazione dei prezzi, con l'aumetare delle pressioni deflazionistiche. Febbraio ha segnato il primo caso di due mesi consecutivi di contrazione dei prezzi dalla primavera del 2013, quindi ufficialmente la zona euro è in deflazione, nonostante i piani d'emergenza per combatterla messi in atto dalla Bce di Draghi.

E si torna ad evidenziare una dinamica divergente tra le due maggiori economie dell'area euro. La Francia ha osservato un ritorno alla contrazione verso la recessione, al minimo la stagnazione, mentre la Germania continua a mantenere un ritmo di crescita sostenuto nonostante il tasso di espansione abbia raggiunto il valore più basso in sette mesi. E sia chiaro che la crescita tedesca è poca cosa, se confrontata con quella della Romania, dell'Ungheria, del Regno Unito, perfino dell'Albania. Tutte nazioni che non a caso non vogliono l'euro.

Secondo Chris Williamson, capo economista di Markit "i dati deludenti dell'indagine Pmi di febbraio aumentano esponenzialmente le probabilità di altri stimoli da parte della Bce a marzo, nell'urgenza ormai drammatica di provare a invertire questa tendenza inesorabile di un'latra e peggiore crisi dell'Eurozona.

L'indagine, non solo ha indicato il tasso di crescita economica più debole in appena più di un anno, ma si sono intensificate anche le forze deflazionarie. Durante il primo trimestre, a meno che non si assista a marzo ad un repentino cambio di direzione, dato improbabile se consideriamo gli indici Pmi che anticipano le tendenze, la crescita economica dovrebbe rallentare al di sotto dello 0,3 per cento.

"Di fatto - afferma Williamson - sembra più probabile che la crescita rallenti ulteriormente piuttosto che accelerare. La Francia rimane stagnante e la crescita della Germania è rallentata della debole domanda a livello globale che ha investito le proprie industrie manifatturiere. Le altre nazioni della regione hanno osservato le crescite più lente dallo scorso anno, in quanto le imprese campione continuano ad avere difficoltà dovute alla debole domanda sia domestica che estera".

"Conseguentemente alla debole domanda - conclude Williamson - il bisogno di essere competitivi sui prezzi è diventato un fenomeno largamente diffuso, e probabilmente causerà un aumento delle pressioni deflazionarie che di certo preoccuperà gli addetti alle politiche economiche".

Il quadro delineato da Markit, che è il più autorevole centro studi e analisi economiche presente nella zona euro, lascia poco da sperare, per il 2016. Ed è il preludio all'innesco di forze centrifughe che insorabilmente porteranno alla fine della Ue e dell'euro, la moneta-sciagura all'origine di questo evidentissimo disastro. 

Redaziione Milano.


MARKIT ECONOMICS: ''IL 2016 E' DI STAGNAZIONE E DEFLAZIONE, NELLA ZONA EURO, MALISSIMO LA FRANCIA, DEBOLE LA GERMANIA''.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MARKIT   ECONOMICS   STAGNAZIONE   FRANCIA   GERMANIA   REGNO   UNITO   ROMANIA   ALBANIA   UNCHERIA   CRISI   DEFLAZIONE   BCE   DRAGHI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO FA TANTA PAURA ALLA UE

TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO

giovedì 23 febbraio 2017
"Il presidente Trump riafferma il primato della politica sulla finanza". A dirlo in un'intervista con Labitalia Maurizio Primanni, ceo di Excellence Consulting, società di consulenza nel
Continua
 
SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE DIVENTARE SUBITO PRESIDENTE)

SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE

giovedì 23 febbraio 2017
PARIGI - Crescono del 2,5 per cento rispetto a inizio febbraio per il leader del partito Front National, Marine Le Pen, le possibilita' di vincere al primo turno le elezioni presidenziali
Continua
PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua
NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E' STATA CENSURATA

NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E'

mercoledì 22 febbraio 2017
Un misterioso aumento della radioattività è stato segnalato da gennaio in vaste aree dell'Europa senza motivo apparente. "Piccole quantità" di Iodio 131, materiale radioattivo di
Continua
 
CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'': PRESIDIARE I CONFINI FUNZIONA

CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'':

martedì 21 febbraio 2017
LONDRA - La chiusura della rotta balcanica ha scatenato accese polemiche tra i sostenitori dell'accoglienza a tutti i costi, ma tale blocco ha avuto risultati positivi in Svizzera visto che ha
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
INCHIESTA / FONDI COMUNI D'INVESTIMENTO, ASSICURAZIONI, FONDI GESTIONE: AFFIDARE I RISPARMI A LORO E' AD ALTO RISCHIO

INCHIESTA / FONDI COMUNI D'INVESTIMENTO, ASSICURAZIONI, FONDI GESTIONE: AFFIDARE I RISPARMI A LORO
Continua

 
BLOOMBERG: ''DRAGHI E' ARRIVATO AL CAPOLINEA, LA BCE NON PUO' FARE PIU' NIENTE PER SALVARE L'EUROZONA''

BLOOMBERG: ''DRAGHI E' ARRIVATO AL CAPOLINEA, LA BCE NON PUO' FARE PIU' NIENTE PER SALVARE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LEGA CONDANNATA PER AVER USATO LA PAROLA ''CLANDESTINI'' (SAREBBE

23 febbraio - MILANO - ''C'e' qualcuno che, oltre ad imporci un'immigrazione fuori
Continua

BRUTALE SCHIANTO DELLE ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO: -91,1%

23 febbraio - Brusca frenata con schianto - viste le percentuali di caduta - nel 2016
Continua

PERFINO PADOAN AMMETTE CHE CI POTRANNO ESSERE ALTRE ''BREXIT'' A

23 febbraio - PARIGI - L'Europa ha la possibilita' di utilizzare la Brexit come
Continua
A MILANO IN PIAZZA DUOMO COLLOCATE TIPICHE PIANTE LOMBARDE: I BANANI...

A MILANO IN PIAZZA DUOMO COLLOCATE TIPICHE PIANTE LOMBARDE: I

23 febbraio - MILANO - Dopo le palme in piazza Duomo a Milano spuntano i banani...
Continua

CROLLO DELLE VENDITE AL DETTAGLIO A DICEMBRE, PEGGIO DEL 2015 (CHE

23 febbraio - Nel mese dell'anno che normalmente vede un incremento delle vendite al
Continua

8 ANNI ALL'EX PRESIDENTE DI CARIGE: TRUFFA RICICLAGGIO ASSOCIAZIONE

22 febbraio - GENOVA - Otto anni, 2 mesi e interdizione perpetua dai pubblici uffici.
Continua

+++UOMO ARMATO ENTRA IN UNA SCUOLA PROFESSIONALE IN GERMANIA+++

22 febbraio - BERLINO - La polizia tedesca sta intervenendo in modo massiccio in una
Continua

IL MINISTERO DEGLI ESTERI RUSSO DA' IL VIA ALLA RUBRICA ''FAKE

22 febbraio - MOSCA - Era stato annunciato qualche giorno fa, ora è realtà. Il
Continua

DUE DEPUTATI DELL'SPD ACCUSATI DI RICICLAGGIO E TRAFFICO DI ARMI

22 febbraio - La Procura di Monaco di Baviera ha incriminato, sulla base di
Continua

L'NCD SI SFILA E DICE A ORFINI: IL PD SI SCORDI I NOSTRI VOTI PER

22 febbraio - ''Da qui lancio un messaggio molto chiaro al reggente Orfini: si guardi
Continua
Precedenti »