72.765.348
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCHIESTA / FONDI COMUNI D'INVESTIMENTO, ASSICURAZIONI, FONDI GESTIONE: AFFIDARE I RISPARMI A LORO E' AD ALTO RISCHIO

giovedì 18 febbraio 2016

Mentre si sta consumando l’ennesimo attacco alla sovranità nazionale per mano del ministro tedesco Schauble, dei suoi gerarchi all’interno della UE e delle quinte colonne italiane alla Monti che invocano un tetto al possesso di titoli di stato da parte delle banche, tetto che se passasse, porterebbe il paese dritto alla bancarotta in meno di 48 ore, i risparmiatori italiani sono alle prese con una minaccia ancora più incombente ed immediata e riguarda il rischio di ristrutturazione delle banche italiane legato ai crediti marci per oltre 200 miliardi di euro che tengono in pancia. Crediti deteriorati che secondo l'autorevole Financial Times viceversa arrivano a 360 miliardi di euro.

Il rischio - comunque - non riguarda solamente gli azionisti, gli obbligazionisti ed i correntisti delle banche esposte, nel caso di "bail in" ma l’intera platea di risparmiatori ed investitori.

Vi starete domandando: perché io, che non ho alcun legame con una banca marcia. potrei perdere i miei soldi?

Il legame è dato dalle obbligazioni di questi istituti di credito pericolanti, obbligazioni che non sono state acquistate esclusivamente dai clienti delle banche che le hanno emesse per fare un investimento di risparmi, ma anche da investitori istituzionali, quali fondi comuni d’investimento, assicurazioni, gestioni separate, tutti operatori dei mercati finanziari che le hanno comprate in quantità enormi per la gestione dei propri portafogli d’investimento.

Prima di spiegare come avverrebbe il contagio, diamo qualche numero, aggiornato a dicembre 2014 (ultimo bilancio disponibile sui siti delle banche) sulle obbligazioni emesse ed in circolazione:

Unicredit: 101.653.726.000 € 

Banco Popolare: 14.644.594.000 €

UBI: 41.600.000.000 €

BPM: 8.650.512.000 €

Si tratta di numeri da capogiro che, appunto sono distribuiti tra piccoli, grandi ed investitori istituzionali.

Ora, veniamo al punto: come potrebbe avvenire il contagio, in caso di bail in di uno di questi istituti di credito?

Si chiarisce con un esempio:

La compagnia di assicurazione X ha acquistato 1 miliardo di obbligazioni della banca Y per garantire il rendimento delle polizze vita dei propri clienti. Questo miliardo, per comodità, ipotizziamo che rappresenti il 50% dell’intero portafoglio investimenti. In caso di bail in che coinvolga anche le obbligazioni della banca Y, l’assicurazione X si troverà a registrare una perdita del 50% del proprio portafoglio che riverserà sui propri clienti (se le polizze vita NON prevedono la garanzia di capitale) o che dovrà fronteggiare con le proprie riserve e patrimonio (se le polizze prevedono invece la garanzia di capitale), mettendo a rischio la propria sopravvivenza e subendo pesanti perdite in conto capitale che si rifletteranno sul valore delle azioni e quindi sul patrimonio degli azionisti, che a loro volta potrebbero essere fondi comuni d’investimento le cui quote sono state vendute a piccoli risparmiatori che vedranno ridursi il valore delle quote del fondo e quindi i propri risparmi.

Come appare chiaro da questo esempio, non è necessario essere obbligazionisti di una banca sottoposta a bail in per rischiare di perdere tutti o buona parte dei propri risparmi.

Il guaio è che l’economia e gli investimenti sono talmente interconnessi, che, parafrasando un noto detto, un bail in tedesco, potrebbe provocare il fallimento di uno stato mediterraneo.

Perché ho citato la Germania? Perché Detusche Bank ha collocato sul mercato obbligazioni proprie assolutamente tossiche per un importo tale che in caso di suo default, provocherebbe il collasso della maggior parte degli investimenti nei Paesi Occidentali, mandando in rovina decine di persone, soprattutto pensionati, perché i prodotti finanziari della Deutsche Bank sono stati acquistati proprio dai fondi pensione, data la presunta “sicurezza” di questo istituto di credito tedesco.

Ora, forse vi risulta più chiaro perché il IV Reich e le sue quinte colonne alla Monti siano così solerti nel cercare di massacrare l’italico stivale: per distogliere l’attenzione dal vero cancro che sta devastando il mondo, ovvero le banche tedesche.

La favola del bue che dà del cornuto all’asino riproposta su scala planetaria.

Un ultimo suggerimento in chiusura: cercate di mantenere più liquidità possibile, fuori dal sistema bancario.

Luca Campolongo

Fonti:

Tutti i valori riportati nel presente articolo sono stati estrapolati dalle relazioni e dai bilanci al 31/12/2014 degli istituti di credito citati, reperibili sui rispettivi siti internet istituzionali.


INCHIESTA / FONDI COMUNI D'INVESTIMENTO, ASSICURAZIONI, FONDI GESTIONE: AFFIDARE I RISPARMI A LORO E' AD ALTO RISCHIO




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ALLARME ROSSO DEL QUOTIDIANO HANDELSBLATT: ''BANCHE DELLA GERMANIA IN CATTIVE CONDIZIONI, CONSOLIDAMENTO INEVITABILE''

ALLARME ROSSO DEL QUOTIDIANO HANDELSBLATT: ''BANCHE DELLA GERMANIA IN CATTIVE CONDIZIONI,

martedì 10 dicembre 2019
BERLINO - Nubi di tempesta finanziaria si stanno addensando sulle banche tedesche. Per le banche della Germania, il consolidamento - ovvero una forte ricapitalizzazione - e' "inevitabile" perche' si
Continua
 
SONDAGGIO DELLA UE SUL ''GRADIMENTO'' DELL'EURO: IN ITALIA E' AL MINIMO, IL 45% NON LO VUOLE PIU' (IN LITUANIA IL 51%)

SONDAGGIO DELLA UE SUL ''GRADIMENTO'' DELL'EURO: IN ITALIA E' AL MINIMO, IL 45% NON LO VUOLE PIU'

lunedì 9 dicembre 2019
LONDRA - Ogni anno l'Unione Europea fa un sondaggio per vedere quanto e' popolare la moneta unica e quest'anno il risultato e' piuttosto sorprendente. A prima vista le 17mila e 500 persone
Continua
EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO MALE COCA COLA FA BENE

EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO

giovedì 5 dicembre 2019
La Coca-Cola avrebbe effetti devastanti sul nostro organismo, a dirlo è l’ex farmacista inglese Niraj Naik sul suo blog. “Dopo aver visto così tante persone che soffrono di
Continua
 
ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL SUPERSTATO UE ''NON SERVE''

ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL

lunedì 2 dicembre 2019
LONDRA - "La decisione della Gran Bretagna di rimanere fuori dall'euro e' la miglior decisione che il governo britannico potesse prendere". Effettivamente sono un folle potrebbe pensarla
Continua
FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO MACRON: CONTADINI E AGRICOLTORI INVADONO PARIGI E LE PRINCIPALI CITTA' CON TRATTORI

FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO MACRON: CONTADINI E AGRICOLTORI INVADONO PARIGI E LE

mercoledì 27 novembre 2019
PARIGI - Macron travolto dai trattori, oggi a Parigi. In senso metaforico, per ora.  Trattori sulla Periferique e sugli Champs Elysees. Oltre 1000 macchine agricole, secondo i dati del ministero
Continua
 
CORTE DEI CONTI UE BOCCIA IL BILANCIO DELL'AGENZIA UE PER ''LO SVILUPPO DEL SISTEMA DI DISTRIBUZIONE MIGRANTI NELLA UE''

CORTE DEI CONTI UE BOCCIA IL BILANCIO DELL'AGENZIA UE PER ''LO SVILUPPO DEL SISTEMA DI

lunedì 25 novembre 2019
LONDRA - E' abbastanza risaputo che l'Unione Europea spreca i soldi che estorce ai contribuenti e non deve sorprendere se si scopre che molte delle sue agenzie sono gestite in modo poco
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
WALL STREET JOURNAL: ''SISTEMA BANCARIO ITALIANO E' TUTTO SULLA STESSA BARCA, ISTITUTI SANI E IN DISSESTO CADONO INSIEME''

WALL STREET JOURNAL: ''SISTEMA BANCARIO ITALIANO E' TUTTO SULLA STESSA BARCA, ISTITUTI SANI E IN
Continua

 
MARKIT ECONOMICS: ''IL 2016 E' DI STAGNAZIONE E DEFLAZIONE, NELLA ZONA EURO, MALISSIMO LA FRANCIA, DEBOLE LA GERMANIA''.

MARKIT ECONOMICS: ''IL 2016 E' DI STAGNAZIONE E DEFLAZIONE, NELLA ZONA EURO, MALISSIMO LA FRANCIA,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

FORZA ITALIA: AL GOVERNO PD-M5S PIACCIONO LE SERRANDE ABBASSATE.

10 dicembre - Il deputato e capogruppo di Forza Italia in commissione Bilancio Andrea
Continua

CALDEROLI: ''GOVERNO CANCELLA CEDOLARE SECCA PER NEGOZI. MIGLIAIA

10 dicembre - ''Questo Governo fa davvero più danni della grandine. L'assurda
Continua

SALVINI: SULL'ILVA IL GOVERNO E' RIUSCITO A PEGGIORARE LA

10 dicembre - ''Sull'Ilva il governo e' riuscito a peggiorare una situazione gia'
Continua

SONDAGGI IN GRAN BRETAGNA CONCORDANO: TORY IN AMPIO VANTAGGIO,

9 dicembre - LONDRA - Tutti i principali quotidiani pubblicano sondaggi sul voto di
Continua

GENTILONI: ''PER IL 2020 NON E' PREVEDIBILE CHE IL PIL

9 dicembre - In Eurozona ''non ci sono al momento attendibili previsioni sulla
Continua

LA FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO MACRON E LA SUA LEGGE SULLE PENSIONI

5 dicembre - Sono 250 mila i manifestanti scesi in piazza contro la riforma delle
Continua

SPREAD DECOLLA, GLI SPECULATORI SI SONO STUFATI DEL GOVERNO CONTE

5 dicembre - Chiusura in netto allargamento per lo spread tra BTp e Bund sul mercato
Continua

BORGHI INCHIODA IL MINISTRO BELLACIAO GUALTIERI

5 dicembre - Il parlamentare leghista Claudio Borghi insiste e, su twitter, si
Continua

GIORGIA MELONI: LA PRESCRIZIONE TEMA PIU' INSIDIOSO DEL MES, PER

5 dicembre - ''Il tema della prescrizione mi sembra piu' insidioso per il governo
Continua

TUTTA LA FRANCIA IN SCIOPERO CONTRO MACRON: LE PENSIONI NON SI

5 dicembre - PARIGI - La Francia si ferma per protesta contro la ventilata riforma
Continua

UNIONE BANCARIA? MANCO PER IDEA. CENTENO SMENTISCE: ''NON L'ABBIAMO

5 dicembre - BRUXELLES - Come volevasi dimostrare, l'unione bancaria che
Continua

SONDAGGIO:55% NON HA FIDUCIA NEL GOVERNO 53% PER ELEZIONI SALVINI

5 dicembre - Secondo un sondaggio Emg Acqua presentato oggi ad ''Agora''' su Rai3, il
Continua

DUE AFRICANI DEI BARCONI ARRESTATI PER RAPINA IN STRADA A UN

4 dicembre - Con l'accusa di rapina in concorso i carabinieri hanno arrestato a
Continua

4 dicembre - Il gruppo di Forza Italia alla Camera perde un deputato: Antonino
Continua

RENZIANI: SULLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA DI M5S VOTEREMO CON LE

4 dicembre - ''L'idea perversa di processi eterni con noi non passerà : se il tema
Continua

SONDAGGIO: LA LEGA CRESCE E ARRIVA AL 33,8% SALE FDI AL 10% FORZA

3 dicembre - La Lega di Matteo Salvini torna a crescere dopo una battuta di arresto
Continua

ECONFIN SMENTISCE CONTE: ''ACCORDO SUL MES FATTO A GIUGNO''.

2 dicembre - PARIGI - Se il governo Conte sperava - come scrive oggi Repubblica - in
Continua

M5S: SUL MES IL PARLAMENTO DEVE AVERE L'ULTIMA PAROLA E SARA' TRA

2 dicembre - La riforma del Mes va ''discussa nel merito'' e ''solo al termine del
Continua

LEGA: 19 GIUGNO IL PARLAMENTO HA POSTO IL VETO AL MES. CONTE HA

2 dicembre - ''Dimostri di avere a cuore la Costituzione. Vada dal Presidente
Continua

IL PD IN REGIONE TOSCANA NEGA L'AUDITORIUM PER PRESENTAZIONE LIBRO

28 novembre - FIRENZE - ''Negato, in modo per noi inspiegabile, l'utilizzo
Continua
Precedenti »