42.174.685
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MICIDIALE ACCUSA DEL FINANCIAL TIMES: ''BANCHE ITALIANE HANNO 360 MILIARDI DI CREDITI A RISCHIO, RENZI PUO' DERAGLIARE''

giovedì 18 febbraio 2016

LONDRA - Tempi grami, per "Mister Renzi" scrive in prima pagina il più importante quotidiano economico britannico, il Financial Times.

Testualmente: "A due anni dall'insediamento al governo, il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, deve affrontare sfide su diversi fronti: dalla stentata crescita economica all'emergenza migrazioni allo scontro con la Commissione europea sulle finanze pubbliche".

Secondo l'editoriale pubblicato oggi e non firmato che torreggia sulla prima del Financial Times, e quindi attribuibile alla direzione della testata, la questione che potrebbe far "deragliare Matteo Renzi è l'incertezza del sistema bancario".

Non e' un tema nuovo di sicuro, già i precedenti governi italiani, ricorda Ft, hanno promesso riforme, ma non ci sono stati cambiamenti significativi.

"Il problema ora - però - ha raggiunto dimensioni colossali: sui bilanci delle banche italiane pesano prestiti non performanti per 360 miliardi di euro, quasi il venti per cento del totale e piu' o meno la stessa percentuale del prodotto interno lordo, un record tra i paesi del G7, del quale l'Italia non fa più parte, non a caso".

"Questo peso - prosegue l'editoriale - minaccia la stabilita' di alcune delle piu' importanti istituzioni finanziarie d'Italia: il Texas Ratio, il rapporto tra gli asset problematici e il capitale disponibile per la loro copertura supera il cento per cento per le dieci maggiori banche italiane, arrivando al 164 per cento nel caso di Monte dei Paschi di Siena". Sono dimensioni da Grecia.

"Lo stock dei prestiti inesigibili non e' solo una preoccupazione per gli investitori, che dall'inizio dell'anno stanno vendendo i titoli bancari italiani, ma frena l'erogazione di nuovi crediti e riduce le possibilita' di ripresa; e' un ostacolo, inoltre, per la ristrutturazione del settore, di cui c'e' urgente bisogno. Renzi, che ha approvato una legge che promuove le fusioni tra le popolari, comprende la necessita' di un intervento - riconosce l'editoriale".

"Tuttavia - prosegue - Renzi non e' riuscito a presentare un progetto per ripulire i bilanci rimanendo dentro le regole dell'Ue. Prima - spiega il Financial Times - ha sprecato energie nel tentativo di convincere la Commissione europea a consentirgli di creare una bad bank finanziata dai contribuenti considerabile un aiuto di Stato e rifiutata, poi ha concluso con Bruxelles un accordo sull'emissione di garanzie pubbliche che aiutino le banche a vendere i loro prestiti non performanti, un compromesso di dubbia efficacia".

"La difficolta' principale per Renzi sta nel fatto che qualsiasi soluzione efficace richiede un'iniziativa politicamente dolorosa, ad esempio a scapito degli obbligazionisti, che il presidente del Consiglio non e' intenzionato a prendere. La sua posizione e' comprensibile, ma non puo' permettere ai piccoli investitori di bloccare il rafforzamento del sistema; dovrebbe andare avanti con le misure necessarie, prevedendo al tempo stesso tutele per i piu' vulnerabili, al di sotto di una certa soglia. La buona notizia - conclude l'editoriale - e' che Renzi dispone di un capitale politico sufficiente a prendere decisioni dure, dato che le prossime elezioni distano ancora due anni. Ma in gni caso, il problema del credito italiano deteriorato e' troppo grande per essere ignorato". 

Infatti, i mercati non lo stanno ignorando per niente, date le dimensioni della fuga di capitali dalla Borsa di Milano, capitali che scappano a costo di perdite ingentissime proprio dal settore bancario. E lo stesso si deve dire dei correntisti, visti gli ultimi dati divulgati dall'Abi che mostrano un crollo della "raccolta" per miliardi di euro in gennaio, ma anche in dicembre 2015 e nei tre mesi precedenti. Per non dire della vera catastrofe "obbligazioni" bancarie, che ora nessuna banca italiana riesce più a vendere alla propria clientela privata. 

Redazione Milano.


MICIDIALE ACCUSA DEL FINANCIAL TIMES: ''BANCHE ITALIANE HANNO 360 MILIARDI DI CREDITI A RISCHIO, RENZI PUO' DERAGLIARE''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FINANCIAL   TIMES   BANCHE   ITALIANE   CREDITI   RISCHIO   INCAGLI   SOFFERENZE   DEFAULT   TEXAS   RATIO   MPS   GRECIA   RENZI   GOVERNO   CADUTA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE ELETTORALE MAGGIORITARIA

L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE

lunedì 5 dicembre 2016
Abbiamo cercato al telefono Roberto Maroni, Governatore della Lombardia e figura di primissimo piano della Lega, per chiedergli qual è la sua idea, la sua proposta, per la nuova legge
Continua
 
DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL POTERE, DIMISSIONI BUFALA

DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL

lunedì 5 dicembre 2016
ROMA -  Da stentare a crederci, eppure è quanto rilanciano le agenzie:"Resta in campo e dara' battaglia. Di fatto questo referendum si e' trasformato in una vera e propria elezione
Continua
IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE SUE ORGANIZZAZIONI

IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE

lunedì 5 dicembre 2016
LONDRA - Alcuni mesi fa la Slovacchia ha attratto molte critiche per aver rifiutato di accettare rifugiati di religioni musulmane ma se qualcuno pensa che il governo abbia fatto dietrofront si
Continua
 
LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA COSTITUZIONE! CORAGGIO!

LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA

lunedì 5 dicembre 2016
E' l'alba di una nuova stagione per l'Italia. E non è l'inverno, che arriva. Noi di questo giornale abbiamo combattuto contro l'arroganza, l'ignoranza, e la stupidità di un ormai ex
Continua
DOMENICA LE ELEZIONI PRESIDENZIALI IN AUSTRIA POSSONO CAMBIARE RADICALMENTE L'EUROPA: NORBERT HOFER E' IN TESTA

DOMENICA LE ELEZIONI PRESIDENZIALI IN AUSTRIA POSSONO CAMBIARE RADICALMENTE L'EUROPA: NORBERT HOFER

giovedì 1 dicembre 2016
VIENNA - Mentre in Italia si voterà su una controversa riforma della Costituzione, che è la Carta di tutti gli italiani ed è grottesco sia "riformata" da una sola parte come
Continua
 
LA NUOVA STELLA DEL FIRMAMENTO REPUBBLICANO SI CHIAMA TOMI LAHREN, UNA RAGAZZA CHE FARA' MOLTA STRADA

LA NUOVA STELLA DEL FIRMAMENTO REPUBBLICANO SI CHIAMA TOMI LAHREN, UNA RAGAZZA CHE FARA' MOLTA

mercoledì 30 novembre 2016
Nella galassia dei repubblicani e' nata una nuova stella: Tomi Lahren, giornalista e opinionista politica, e' una donna di 24 anni che al fascino estetico combina doti oratorie e di persuasioni che
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'ABI ANNUNCIA CHE NON DIVULGHERA' PIU' I DATI DELLE SOFFERENZE BANCARIE PERCHE' ''FANNO SCALPORE'' (E CRESCONO ANCORA)

L'ABI ANNUNCIA CHE NON DIVULGHERA' PIU' I DATI DELLE SOFFERENZE BANCARIE PERCHE' ''FANNO SCALPORE''
Continua

 
INCHIESTA BANCHE / PER LA COMMISSIONE UE IL ''BAIL IN'' NON SI TOCCA, E A RISCHIO SONO ANCHE LE GRANDI BANCHE ITALIANE

INCHIESTA BANCHE / PER LA COMMISSIONE UE IL ''BAIL IN'' NON SI TOCCA, E A RISCHIO SONO ANCHE LE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua

BRUNETTA: ''40% DI SI' NON SONO VOTI DI RENZI, CHI LO DICE MENTE''

5 dicembre - Brunetta: ''Dalle parti del Nazareno provano a consolarsi con
Continua

IN SICILIA UNA VALANGA DI NO HA SEPPELLITO RENZI: 80% IN ALCUNI

5 dicembre - ''In Sicilia una valanga di No ha seppellito Renzi, Crocetta e tutto il
Continua

TRENTINO: IL PRESIDENTE PD DELLA REGIONE PRENDA ESEMPIO DA RENZI E

5 dicembre - TRENTO - ''Il risultato del referendum in provincia di Trento, con la
Continua

SALTA L'AUMENTO DI CAPITALE DI MPS, SI VA VERSO IL BAIL IN SE VOTO

5 dicembre - SIENA - Slitta di qualche giorno, almeno tre o quattro, la decisione
Continua

IL PAPA COMUNISTA L'HA PRESA MALE, LA SONORA SCONFITTA DI RENZI.

5 dicembre - CITTA' DEL VATICANO - Il papa comunista l'ha presa male, la sonora
Continua

DIJSSELBLOEM GETTA LA SPUGNA: IMPOSSIBILE SPREMERE L'ITALIA CON

5 dicembre - ''Ho parlato con il ministro italiano Padoan oggi. A causa della
Continua

LA (EX) MINISTRA BOSCHI HA PIANTO? ANCHE TANTI RISPARMIATORI DI

5 dicembre - ''Ieri il ministro Boschi ha pianto? Tanti risparmiatori di Banca
Continua

LUCA ZAIA: MATTARELLA SCIOLGA LE CAMERE, ELEZIONI SUBITO.

5 dicembre - VENEZIA - ''Renzi si e' dimesso e Mattarella puo' solo sciogliere le
Continua

LA UE ''DONA'' LA FORTE SOMMA DI 30 MILIONI DI EURO PER TUTTI I

1 dicembre - BRUXELLES - Gli ''sciacalli'' della Ue non si smentiscono
Continua

+++ESPLOSIONE NELLA RAFFINERIA ENI DI SANNAZZARO DE BURGONDI +++

1 dicembre - PAVIA - Esplosione intorno alle 16 all'interno della raffineria Eni di
Continua

GOVERNO: ''MPS SOLIDA, SIAMO FIDUCIOSI'' BORSA SUBITO DOPO: MPS

1 dicembre - MILANO - BORSA - ''L'aumento di capitale di Mps sta andando avanti e
Continua

RENZI: ''BLOCCHEREMO L'APPROVAZIONE DEL BILANCIO UE!'' (BUFALA:

1 dicembre - BRUXELLES - Ricordate la sparata di Renzi che giorni fa aveva detto
Continua

BORSE EUROPA PEGGIORANO, MALE MILANO (OVVIAMENTE) CON CADUTA INDICI

1 dicembre - Le Borse europee peggiorano, nonostante il buon andamento degli
Continua

L'EURO CADE A 1,05 SUL DOLLARO E ABBATTE I ''PALETTI'' AL RIBASSO

30 novembre - FRANCOFORTE - L'euro è sceso oggi in chiusura a 1,0607 dollari, dai
Continua

SALVINI: FAREMO IL CONGRESSO DELLA LEGA ENTRO L'INVERNO...

30 novembre - ''Non ho la minima preoccupazione del congresso, lo faremo, escludo il
Continua

SCHAEUBLE DICHIARA: VOTEREI SI' AL REFERENDUM ITALIANO, AUGURO

30 novembre - BERLINO - Nel corso del suo intervento al Berlin Foreign Policy Forum,
Continua

USA IN PIENO BOOM ECONOMICO (ALLA FACCIA DEI GUFI CONTRO TRUMP)

29 novembre - Crescita superiore alle attese per l'economia statunitense nel terzo
Continua
Precedenti »