63.435.589
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ABI ANNUNCIA CHE NON DIVULGHERA' PIU' I DATI DELLE SOFFERENZE BANCARIE PERCHE' ''FANNO SCALPORE'' (E CRESCONO ANCORA)

martedì 16 febbraio 2016

Le sofferenze nette, cioè al netto delle svalutazioni già effettuate,  e quindi da considerarsi vere e proprie perdite, delle banche italiane sono aumentate nel dicembre 2015 di 160 milioni a 89 miliardi dagli 88,8 miliardi di novembre (87,24 miliardi in ottobre). Lo annuncia l'Abi nel rapporto mensile di gennaio, nel quale aggiunge che il trend e' dovuto "al perdurare della crisi e dei suoi effetti" alla faccia della ripresa sbandierata dal governo Renzi.

Rispetto allo stesso mese dell'anno precedente (84,489 miliardi nel 2014), il dato e' in aumento di 4,5 miliardi (+5,3% contro +5,6% un anno prima). Il rapporto sofferenze nette/impieghi totali si e' collocato sempre nel dicembre 2015 al 4,94% (4,89% nel novembre 2015 e 4,64% nel dicembre 2014 contro 0,86% prima dell'inizio della crisi).

E a fronte di queste notizie, l'Abi, per tramite del vice-direttore generale, Gianfranco Torriero, ha annunciato una decisione sconcertante: non diffondera' piu' il dato sulle sofferenze lorde del sistema bancario italiano che nel novembre 2015, secondo i dati Banca d'Italia, erano pari a oltre 201 miliardi con un rapporto sugli impieghi del 10,4%, il piu' elevato dell'ultimo ventennio. 

La decisione presa dall'Abi come associazione di non diffondere il dato sulle sofferenze lorde del sistema bancario nazionale, ha sottolineato Torriero, "e' un segnale che vogliamo dare non solo sulla comunicazione, dove vengono spesso utilizzati dati piu' elevati e che fanno piu' scalpore, ma rivolto soprattutto a livello internazionale". Si tratta di un tema che "e' rilevante per l'Abi dalla fine degli anni '90 - ha ricordato ancora Torriero - e che oggi e' ancora piu' importante perche' abbiamo una Bce che si focalizza sulle sofferenze lorde. Noi riteniamo che sia errato perche' non tiene conto degli sforzi fatti dalle banche nello svalutare questo aggregato".

Le sofferenze nette "sono il vero indicatore di rischio, l'altro dato e' solo un'informazione statistica in molti casi furviante. In questo modo, vogliamo lanciare un segnale di attenzione anche all'Autorita' vigilante perche' non usi un dato, quello sulle sofferenze lorde, come parametro discriminante perche' e' distorto". 

Tuttavia, questa decisione dell'Abi, anzichè far diminuire la preoccupazione di mercati e risparmiatori la farà certamente aumentare, perchè i dati delle sofferenze lorde comunque "usciranno" ma in forma non riconosciuta dall'Abi e quindi con possibili - ed effettive - distorsioni allarmistiche, anche se già il dato di 201 miliardi di euro è a dir poco preoccupante.

E infatti, non è un caso se la raccolta da clientela del totale delle banche in Italia e' diminuita di circa 23,4 miliardi nello scorso mese di gennaio (-1,4% annuo dopo -0,6% in dicembre, -1,7% in novembre e -0,6% nel gennaio 2015) scendendo a un totale di 1.685,6 miliardi.

E' evidente la fuga dei risparmiatori dalle banche italiane, che ancor più accentuata se si guarda alla raccolta cosiddetta  "a medio e lungo termine" ovvero agli investimenti dei risparmiatori in obbligazioni bancarie: l'ultimo dato disponibile, che è relativo al mese di gennaio 2016, mostra una violenta diminuzione su base annua in valore assoluto di 63,4 miliardi  e in valore percentuale del -14,3% dopo -13% nel dicembre 2015. 

La grande fuga dalle banche italiane è inziata e a metterla in atto sono proprio i cittadini italiani. 

Redazione Milano


L'ABI ANNUNCIA CHE NON DIVULGHERA' PIU' I DATI DELLE SOFFERENZE BANCARIE PERCHE' ''FANNO SCALPORE'' (E CRESCONO ANCORA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ABI   SOFFERENZE   BANCARIE   AUMENTO   CRISI   AUMENTO   BANCHE   BCE   TORRIERO   SVALUTAZIONI   OBBLIGAZIONI   DEPOSITI   CALO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DALLE PAROLE AI FATTI A TEMPO DI RECORD: IL DECRETO SICUREZZA A FIRMA SALVINI APPROVATO OGGI DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI

DALLE PAROLE AI FATTI A TEMPO DI RECORD: IL DECRETO SICUREZZA A FIRMA SALVINI APPROVATO OGGI DAL

lunedì 24 settembre 2018
"Sicurezza e Immigrazione, alle 12.38 il Consiglio dei ministri approva all'unanimita'! Sono felice". Con un post su Facebook il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo SALVINI, ha annunciato
Continua
 
DANIMARCA: PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (OMOLOGO DEL PD) SULL'IMMIGRAZIONE SI SCHIERA SU POSIZIONI NAZIONALISTE

DANIMARCA: PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (OMOLOGO DEL PD) SULL'IMMIGRAZIONE SI SCHIERA SU POSIZIONI

lunedì 24 settembre 2018
LONDRA   - Sono passate poche settimane da quando il parlamento danese ha vietato l'uso del burka ma adesso i legislatori danesi vogliono andare oltre con l'obiettivo di porre fine al
Continua
PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA FAMIGERATA ''REGOLA'' DEL 3%

PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA

giovedì 20 settembre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di accuse e critiche al governo italiano da parte di oligarchi ue e dei loro lacché nazionali. La cosa non deve sorprendere: il governo gialloverde
Continua
 
GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI POPOLI E ALLE AUTONOMIE''

GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI

mercoledì 19 settembre 2018
MILANO - Autonomie locali ed Europa è stato il tema al centro del convegno 'A glocal vision for the future of Europe', summit organizzato dall'Ecr , l'European conservatives & reformist
Continua
RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO COMBINATO DA MIO PADRE

RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO

martedì 18 settembre 2018
MILANO - L'assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, in una nota commenta la notizia di una ragazza pachistana, che ha inviato una lettera alla
Continua
 
NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO VINO MARSALA CINESE

NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO

martedì 18 settembre 2018
I dazi imposti dal presidente Trump alla Cina fanno emergere la concorrenza sleale, oltre che la pessima qualità dei prodotti, messa in atto dal gigante asiatico anche ai danni dell'Italia.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
BANCA D'ITALIA SCRIVE: ''PIU' DI 33  MILIARDI DI OBBLIGAZIONI SUBORDINATE AD ALTO RISCHIO POTENZIALE VEDUTI A PRIVATI''

BANCA D'ITALIA SCRIVE: ''PIU' DI 33 MILIARDI DI OBBLIGAZIONI SUBORDINATE AD ALTO RISCHIO
Continua

 
MICIDIALE ACCUSA DEL FINANCIAL TIMES: ''BANCHE ITALIANE HANNO 360 MILIARDI DI CREDITI A RISCHIO, RENZI PUO' DERAGLIARE''

MICIDIALE ACCUSA DEL FINANCIAL TIMES: ''BANCHE ITALIANE HANNO 360 MILIARDI DI CREDITI A RISCHIO,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

REGIONE LOMBARDIA - DELIBERA ASSESSORE AL BILANCIO CAPARINI:65

24 settembre - MILANO - Approvata in Giunta regionale la delibera proposta
Continua

35 EURO CADA AFRICANO AL GIORNO SARANNO RIDOTTI (RISPARMIO 1,5

24 settembre - ''I 35 euro a migrante stanziati per l'accoglienza verranno rivisti in
Continua

SALVINI: ''CONSIGLIO MINISTRI APPROVA IL DECRETO SICUREZZA''

24 settembre - ROMA - ''DecretoSicurezza, alle 12.38 il Consiglio dei Ministri approva
Continua

SALVINI: MANOVRA CORAGGIOSA ED ESPANSIVA. LO CHIEDONO GLI

23 settembre - ''In queste ultime settimane ho avuto modo di fare alcune chiacchierate
Continua

ATTILIO FONTANA: SIAMO IN GRADO DI FARE LE OLIMPIADI 2026 BENE E

22 settembre - ''Noi abbiamo dato la disponibilita' e non abbiamo nessun problema.
Continua

L'OCSE NON DEVE INTROMETTERSI NELLE SCELTE DI UN PAESE SOVRANO QUAL

20 settembre - ''L'Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il
Continua
IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO LA STESSA COSA

IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO

20 settembre - PARIGI - Marine Le Pen insorge contro la decisione di una giudice, che
Continua

SALVINI: EUROPA NON DEV'ESSERE PROFITTO SPECULAZIONE PRIVILEGI DI

20 settembre - Il presidente francese Emmanuel Macron ''dal gennaio dell'anno scorso ha
Continua

ENNESIMA PRESA PER I FONDELLI DA PARTE DELLA UE SUI ''MIGRANTI''

20 settembre - SALISBURGO - ''L'importante è che ci sia un'ampia partecipazione al
Continua

UNGHERIA: L'ONU DIFFONDE BUGIE SULL'UNGHERIA NON SAREMO MAI UN

19 settembre - GINEVRA - Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto ha accusato
Continua
Precedenti »