44.990.041
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

WALL STREET JOURNAL: ''SISTEMA BANCARIO ITALIANO E' TUTTO SULLA STESSA BARCA, ISTITUTI SANI E IN DISSESTO CADONO INSIEME''

martedì 16 febbraio 2016

NEW YORK - Un detto ormai abusato dice che se non si riesce a onorare un debito di 1.000 euro contratto con una banca si ha un problema, ma se il debito sale a un milione, il problema e' della banca. In Italia, scrive il "Wall Street Journal", tutte le banche hanno "un problema" e questo, spiega il quotidiano statunitense, non a causa del livello eccessivo di crediti deteriorati accumulato dal sistema bancario del Belpaese, quanto perche' anche le banche italiane piu' sane sono preda di un sistema che le obbliga a sobbarcarsi parte delle passivita' di quelle in dissesto.

Questo sistema, che anziche' tutelare gli elementi piu' solidi del sistema li sacrifica sull'altare degli anelli piu' deboli per assicurarne a tutti i costi la sopravvivenza, impensierisce - anzi, allarma - anche grandi banche come Intesa Sanpaolo e Mediobanca, che pure hanno una buona capitalizzazione e stanno lavorando efficacemente alla riduzione dei loro stock di debiti non performanti.

Le azioni delle banche italiane hanno agganciato un rialzo nella giornata di ieri, ma il problema di fondo non cambia, sottolinea il "Wall Street Journal": quando una banca italiana affonda - come nel caso di Monte dei Paschi - trascina sott'acqua anche le altre.

Lo scorso novembre, il salvataggio di quattro banche italiane in difficolta' non e' passato attraverso le tasche dei contribuenti, ma e' costato a Intesa Sanpaolo 380 milioni di euro, a UniCredit 280 milioni e a Banco Popolare 114 milioni.

Un altro problema sistemico e' l'enorme livello di obbligazioni bancarie detenuto dai risparmiatori privati italiani, in molti casi sotto forma di obbligazioni subordinate o altri prodotti finanziari ad alto e addirittura altissimo rischio.

La diffusione di questi dati ha scatenato un putiferio, e spinto il governo a creare un nuovo fondo di compensazione da 100 milioni di euro, ancora una volta a carico delle banche piu' sane, ma è un fondo dalle dimensioni ridicole, rispetto l'enormità delle obbligazioni bancarie ad alto e altissimo rischio finite nei portafogli dei risparmiatori italiani

Gli sforzi di risanamento ci sono stati, riconosce il Wall Street Journal, anche da parte di Mps, che pero' sconta un cumulo di sofferenze pari a un terzo del totale dei prestiti concessi. Ed è un livello ingestibile.

Per Mps e per il sistema bancario italiano in generale, conclude il "Wall Street Journal", urge una soluzione rapida che non trasformi il dissesto di alcuni istituti in una grave crisi sistemica.

Sul lungo termine, "la riforma e il consolidamento" rappresentano la via maestra. Nel breve, pero', e' necessario isolare e risolvere la crisi di istituti come Mps, che fanno da catalizzatore per le paure del mercato, senza che a pagarne il prezzo siano i contribuenti e le banche piu' virtuose. 

Purtroppo, nessuna soluzione è o sarà indolore, per i risparmiatori italiani, e questo però non viene loro detto, mentre i mercati lo hanno capito molto bene.

Redazione Milano.


WALL STREET JOURNAL: ''SISTEMA BANCARIO ITALIANO E' TUTTO SULLA STESSA BARCA, ISTITUTI SANI E IN DISSESTO CADONO INSIEME''




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
 
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua
 
TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO SCATTA LA BREXIT!)

TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO

lunedì 20 marzo 2017
LONDRA - Nella giornata in cui - oggi - la Gran Bretagna comunica ufficialmente alla Ue la data della Brexit vera e propria, che scatterà il prossimo 29 marzo, giorno in cui il Regno Unito
Continua
SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A UN PASSO DAL DEFAULT

SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A

venerdì 17 marzo 2017
Le ultime notizie sul Monte dei Paschi di Siena, la più antica banca del mondo portata sull’orlo del baratro per opera di manager da sempre vicini al principale partito della sinistra
Continua
 
IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL MESE''

IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL

venerdì 17 marzo 2017
ISTANBUL - Il ministro degli Interni turco Suleyman Soylu ha minacciato di "far saltare in aria" l'Europa aprendo le porte della Turchia e inviando 15.000 migranti al mese nel Vecchio continente
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FINANCIAL TIMES: ''DRAGHI HA FALLITO SULL'INFLAZIONE, L'EUROZONA E' INVASA DA TITOLI TOSSICI, CRISI PEGGIO DELLA LEHMAN''

FINANCIAL TIMES: ''DRAGHI HA FALLITO SULL'INFLAZIONE, L'EUROZONA E' INVASA DA TITOLI TOSSICI, CRISI
Continua

 
INCHIESTA / FONDI COMUNI D'INVESTIMENTO, ASSICURAZIONI, FONDI GESTIONE: AFFIDARE I RISPARMI A LORO E' AD ALTO RISCHIO

INCHIESTA / FONDI COMUNI D'INVESTIMENTO, ASSICURAZIONI, FONDI GESTIONE: AFFIDARE I RISPARMI A LORO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

+++ATTACCO TERRORISTICO IN CORSO A LONDRA DAVANTI AL PARLAMENTO+++

22 marzo - LONDRA - La polizia ha sparato ad ''un uomo che impugnava un coltello''
Continua

SCHAEUBLE ''APPREZZA IL LAVORO DI DAIJSSELBLOEM CHE DEVE CONTINUARE

22 marzo - BERLINO - Giusto per fugare ogni dubbio sulla compattezza dei giudizi
Continua

SALVINI:8 MILIARDI L'ANNO ALLA UE PER SENTIRCI DARE DEGLI UBRIACONI

22 marzo - ''Quelle parole sono la rappresentazione migliore di questa Europa di
Continua

GOVERNO VIETA ACCERTAMENTI SULLE ONG COLLUSE CON I TRAFFICANTI

22 marzo - ''Buone notizie per chi e' complice dei trafficanti di esseri umani e
Continua

ERDOGAN: NESSUN EUROPEO POTRA' CAMMINARE AL SICURO PER LE STRADE

22 marzo - ISTANBUL - ''Se l'Europa continua cosi', nessun europeo potra' camminare
Continua

LEGA PROTESTA DAVANTI A MONTECITORIO: UE? NON C'E' NULLA DA

22 marzo - ROMA - Sit in dei deputati della Lega Nord fuori Montecitorio mentre in
Continua

PADOAN SCARICA POP. VICENZA E VENETO BANCA: SARA' LA BCE A DECIDERE

21 marzo - Preparativi di un altro catastrofico bail in in Italia? Sembrerebbe di
Continua

LE FAMIGLIE DI 800 VITTIME DELL'11 SETTEMBRE FANNO CAUSA ALL'ARABIA

21 marzo - NEW YORK - Le famiglie di 800 vittime degli attacchi dell'11 settembre
Continua
6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA PRECEDENTI

6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA

21 marzo - Sono oltre 6.000 i migranti africani prelevati dai gommoni e dai barconi
Continua

LA PRIMA MINISTRO DELLA POLONIA, BEATA SZYDLO: ''POLONIA NELL'EURO?

21 marzo - VARSAVIA - Smentendo le solite fonti pro-euro che da tempo divulgano
Continua
Precedenti »