50.648.131
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL CENTRODESTRA FRANCESE ''COPIA'' MARINE LE PEN: ''STOP A SCHENGEN E MIGRANTI DIFESA DELLE RADICI CRISTIANE DELLA FRANCIA''

lunedì 15 febbraio 2016

PARIGI - Il consiglio nazionale de I Repubblicani, (la cosiddetta destra gollista che fino a 2 anni fa si chiamava Ump) del fine settimana appena trascorso sarebbe dovuto essere un'occasione per manifestare l'unione del partito sulla sua linea politica. Doveva, ma non lo è stato.

In realta', scrive il quotidiano filo-socialista Le Monde, sono stati due giorni di scontri senza esclusione di colpi e di grandi manovre in preparazione delle primarie del prossimo mese di novembre, appuntamento cardine di tutte le ambizioni del dentrodestra francese in vista delle elezioni presidenziali del 2017.

E cosi', la giornata di domenica, ieri, e' stata scandita da tre eventi-chiave: innanzitutto l'ex presidente dell'Ump Jean-Fracois Cope' ha formalizzato la sua candidatura alle primarie; poi l'ex primo ministro  Jean-Pierre Raffarin ha dichiarato il suo sostegno alla candidatura alle primarie di Alain Juppe', un altro ex primo ministro. Infine l'attuale presidente Sarkozy ha presentato le grandi linee del progetto che vorrebbe imporre a tutti i suoi rivali interni.

Parafeasando il famoso film, si potrebbe dire che è andato in onda "Una poltrona per quattro".

In ogni caso, Sarkozy, largamente distanziato da Juppe' nei sondaggi che lo vedono indietro di almeno 5 punti percentuali e spesso criticato dai suoi stessi sostenitori, vuole mettere tutto il suo peso di capo del partito per imporsi come il naturale candidato della destra per le presidenziali 2017, pur senza averlo ancora dichiarato apertamente.

Sarkozy ha presentato un "progetto collettivo" che vorrebbe veder approvare dai 240 mila iscritti al partito: il testo, una specie di lista delle prese di posizione assunte dall'ex presidente negli ultimi mesi, mette nero su bianco come fosse una specie di "giuramento" il rifiuto dei Repubblicani a partecipare ad un "fronte repubblicano" con i Socialisti nel caso che la leader della nuova destra del Front national, Marine Le Pen, riuscisse a qualificarsi per il secondo turno delle presidenziali.

E non è cosa da poco, perchè fino ad oggi è solo grazie a questa discutibile posizione politica che il primo partito di Francia, il Front National, è stato tagliato fuori dal governo della Francia.

Il progetto di Sarkozy - che evidentemente è scritto per togliere voti a Marine Le Pen - coltiva le idee della destra "dura" dichiarandosi a favore della "assimilazione dei migranti", della "accoglienza dei rifugiati nel rispetto dell'identita' nazionale francese" e delle "radici cristiane della Francia".

Sembra tratto pari pari dal programma del Front National, compreso l'ultimo dei punti: il testo proposto dall'ex presidente Sarkozy intende ristabilire i controlli alle frontiere, almeno fintantochè, testualmente: "non sia stato messo in opera un nuovo trattato Schengen II degno di tal nome".


IL CENTRODESTRA FRANCESE ''COPIA'' MARINE LE PEN: ''STOP A SCHENGEN E MIGRANTI DIFESA DELLE RADICI CRISTIANE DELLA FRANCIA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

UMP   REPUBBLICANI   FRANCIA   SARKOZY   JUPPE'   COPE'   RAFFARIN   MARINE   LE PEN   SCHENGEN   MIGRANTI   RADICI   CRISTIANE   FRONT   NATIONAL   DESTRA   SOCIALISTI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
 
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
 
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua
 
LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON VENGONO DIVULGATE)

LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON

lunedì 31 luglio 2017
LONDRA - E' passato poco piu' di un anno da quando i cittadini britannici hanno votato per uscire dalla UE e tutte le previsioni catastrofiche fatte all'indomani di questo storico referendum non si
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
UNGHERIA POLONIA REPUBBLICA CECA AUSTRIA SLOVACCHIA E FRANCIA VOGLIONO ''LA TESTA'' DELLA MERKEL PER IL DISASTRO MIGRANTI

UNGHERIA POLONIA REPUBBLICA CECA AUSTRIA SLOVACCHIA E FRANCIA VOGLIONO ''LA TESTA'' DELLA MERKEL
Continua

 
LA UE HA PAURA DELLA ''BOMBA SPAGNA'' DOVE POTREBBE GOVERNARE PODEMOS E RENZI PENSA DI APPROFITTARNE (STAMPA SPAGNOLA)

LA UE HA PAURA DELLA ''BOMBA SPAGNA'' DOVE POTREBBE GOVERNARE PODEMOS E RENZI PENSA DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!