65.374.174
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PRESIDENTE DELLA FINLANDIA: ''L'ARRIVO DI RIFUGIATI MINACCIA I VALORI SU CUI E' FONDATA L'EUROPA'' (20.000 ESPULSIONI)

venerdì 12 febbraio 2016

LONDRA - "L'arrivo dei rifugiati minaccia i valori su cui e' fondata l'Europa". Questa frase potrebbe averla detta uno dei tanti "xenofobi" cosi' tanto odiati dalla Boldrini e da Renzi e invece non e' cosi, visto che a fare questa affermazione e' nientemeno che Sauli Niinisto, presidente della Finlandia.

Nel suo discorso di apertura fatto al parlamento finlandese, il presidente Niinisto ha espresso preoccupazione per il fatto che "valori che abbiamo dato per scontato da molto tempo adesso sono in discussione e questo e' dovuto all'enorme afflusso di immigrati che sta creando problemi in Europa" testuali parole..

Niinisto ha poi aggiunto che "l'immigrazione e' un grosso problema e che dobbiamo difendere i valori su cui e' fondata l'Europa a tutti i costi".

Il presidente della Finlandia ha sottolineato come siano pochi coloro che realmente fuggono da guerre e che la stragrande maggioranza sono migranti in cerca di fortuna che non corrono nessun pericolo e ha anche dichiarato che la convezione sui rifugiati sottoscritta nel 1951 e' oramai superata e completamente inadatta ad affrontare la situazione attuale.

Niinisto ha poi concluso dicendo che per proteggere i valori su cui si fonda l'Europa e' importante adottare provvedimenti piu' stringenti riguardo a immigrazione e richieste di asilo.

Da parte sua, il ministero dell’Interno finlandese ha fatto sapere che il Paese prevede di espellere almeno 20mila migranti che hanno chiesto asilo nel 2015 senza averne alcun diritto, non trattandosi di rifugiati in fuga da guerre o da calamità naturali.

Una percentuale, facendo i dovuti calcoli,  non molto diversa da quella degli anni precedenti (il 62% del totale contro il 56% del 2014), che corrisponde però a un numero assoluto molto più elevato visto il flusso registrato l’anno scorso. E a differenza di quanto accade in Italia, dove il governo Renzi non solo non espelle nessun "migrante economico" ma al contrario li va addirittura a prelevare a centinaia di miglia marine dall'Italia a ridosso delle coste della Libia, in Finlandia quando il governo decide le espulsioni, le espulsioni avvengono e sono immediate.

Ad ogni modo, fino a pochi mesi fa sarebbe stato impensabile che un capo di stato potesse fare dichiarazioni di questo genere e questo prova che la politica migratoria voluta dalla UE sta facendo danni cosi' enormi che e' impossibile ignorarli e questa opposizione non puo' che crescere.

Purtroppo gli unici a non volerlo capire sono i membri della nostra classe politica al potere i quali si ostinano a dire che l'immigrazione e' una ricchezza e che chi si oppone e' razzista, ma queste dichiarazione provano che le cose non stanno cosi' e non e' un caso che questa notizia sia stata censurata dai giornali di regime.

Noi ovviamente non ci stiamo e continueremo a riportare queste notizie al fine di informare il popolo italiano.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


PRESIDENTE DELLA FINLANDIA: ''L'ARRIVO DI RIFUGIATI MINACCIA I VALORI SU CUI E' FONDATA L'EUROPA'' (20.000 ESPULSIONI)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CARABINIERI SMANTELLANO DUE ORGANIZZAZIONI (ALGERINI E NIGERIANI): IMMIGRAZIONE CLANDESTINA DROGA SPACCIO PROSTITUZIONE

CARABINIERI SMANTELLANO DUE ORGANIZZAZIONI (ALGERINI E NIGERIANI): IMMIGRAZIONE CLANDESTINA DROGA

lunedì 10 dicembre 2018
Due organizzazioni criminali sono state smantellate dai carabinieri della Compagnia di Carbonia a conclusione di una vasta operazione, ribattezzata 'Arruga', contro l'immigrazione clandestina e lo
Continua
 
LA STRAGE DEL ''LANTERNA AZZURRA CLUB'' PROVOCATA DA UNA BANDA DI RAPINATORI? E' L'IPOTESI PRINCIPALE DEGLI INVESTIGATORI

LA STRAGE DEL ''LANTERNA AZZURRA CLUB'' PROVOCATA DA UNA BANDA DI RAPINATORI? E' L'IPOTESI

lunedì 10 dicembre 2018
Chi e' perche' ha scatenato il panico all'interno del locale, qual era la sostanza che ha reso l'aria irrespirabile, quante erano effettivamente le presenze all'interno della sala dove si sarebbe
Continua
L'ECONOMISTA FRANCESE JEAN PAUL FITOUSSI: ''EMMANUEL MACRON E' UN IMBECILLE. HO SBAGLIATO AD APPOGGIARLO ALLE ELEZIONI''

L'ECONOMISTA FRANCESE JEAN PAUL FITOUSSI: ''EMMANUEL MACRON E' UN IMBECILLE. HO SBAGLIATO AD

lunedì 10 dicembre 2018
PARIGI - L'economista francese Jean-Paul Fitoussi, non fatica a trovare in una intervista a "Il Fatto Quotidiano" pubblicata oggi un aggettivo per definire il presidente Emmanuel Macron: "Imbecille".
Continua
 
RICHIEDENTI ASILO NIGERIANI SPACCIATORI DI DROGA AVEVANO LA BASE DENTRO UN CENTRO ACCOGLIENZA DELLA CROCE ROSSA!

RICHIEDENTI ASILO NIGERIANI SPACCIATORI DI DROGA AVEVANO LA BASE DENTRO UN CENTRO ACCOGLIENZA DELLA

giovedì 6 dicembre 2018
LUCCA - Africani spacciavano, come nulla fosse, addirittura dentro una struttura della Croce Rossa. Gli agenti della questura di Lucca hanno effettuato questa mattina un'operazione contro lo spaccio
Continua
IL GOVERNO DIRA' BASTA ALLA ''OPERAZIONE SOPHIA'' (FIRMATA DA RENZI) L'INVASIONE E' FINITA E NON DEVE PIU' ACCADERE

IL GOVERNO DIRA' BASTA ALLA ''OPERAZIONE SOPHIA'' (FIRMATA DA RENZI) L'INVASIONE E' FINITA E NON

mercoledì 5 dicembre 2018
ROMA -  Il governo italiano è pronto a dare l'alt all'operazione Sophia. Il piano operativo lanciato dall'Unione europea all'indomani dei naufragi avvenuti nell'aprile 2015 con lo scopo
Continua
 
MACRON CEDE AI GILET GIALLI (6 MESI DI BLOCCO TASSE CARBURANTI) MA NON BASTA PIU': I FRANCESI VOGLIONO CHE SE NE VADA

MACRON CEDE AI GILET GIALLI (6 MESI DI BLOCCO TASSE CARBURANTI) MA NON BASTA PIU': I FRANCESI

martedì 4 dicembre 2018
PARIGI - Macron ha perso, ma i gilet gialli non hanno ancora vinto, dato che ormai chedono a viso aperto le dimissioni del presidente della Repubblica. Sei mesi di sospensione dell'aumento delle
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DONALD TUSK: E' COME ALLA VIGILIA DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE, REGNO UNITO ITALIA POLONIA E UNGHERIA PERICOLO PER LA UE

DONALD TUSK: E' COME ALLA VIGILIA DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE, REGNO UNITO ITALIA POLONIA E
Continua

 
UNGHERIA POLONIA REPUBBLICA CECA AUSTRIA SLOVACCHIA E FRANCIA VOGLIONO ''LA TESTA'' DELLA MERKEL PER IL DISASTRO MIGRANTI

UNGHERIA POLONIA REPUBBLICA CECA AUSTRIA SLOVACCHIA E FRANCIA VOGLIONO ''LA TESTA'' DELLA MERKEL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!