49.831.286
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL NEW YORK TIMES PUBBLICA UNO STUDIO DELLA BCE CHE DICE: AUMENTARE LE TASSE E' CONTROPRODUCENTE PER IL DEBITO PUBBLICO

martedì 9 febbraio 2016

NEW YORK - L'aumento della pressione fiscale e' uno strumento "controproducente" se impiegato nel tentativo di contenere il debito pubblico. E' quanto mette nero su bianco - senza possibilità di equivoci -niente di meno che la Banca centrale europea in uno studio di recente pubblicazione ripreso dal "New York Times" di oggi, ma del tutto trascurato dalla stampa europea.

Il documento della Bce prende in esame l'insuccesso ormai conclamato di molte economie dell'eurozona che negli anni immediatamente successivi alla crisi del 2008 hanno tentato di tenere la barra dei conti pubblici attraverso misure di austerità, aumento delle tasse e manovre correttive dei bilanci pubblici.

La Bce non boccia le manovre correttive nella loro interezza, ma sottolinea l'importanza di una loro corretta composizione: manovre fondate sui tagli alla spesa - riconosce l'Eurotower - hanno effetti ugualmente depressivi nel breve termine: contrariamente agli aumenti della pressione fiscale, pero', i tagli alla spesa generano effetti benefici duraturi nel medio e lungo periodo, e innescano piu' rapidamente una dinamica di riduzione del debito pubblico. Le tasse invece no.

Autori dello studio sono due economisti italiani, Maria Grazia Attinasi, della Bce, e Luca Matelli della Banca d'Italia, ed è curioso che proprio in Italia trovato spazio nei grandi canali dell'informazione.

Lo studio applica una metodologia di Valore del Rischio a un campione di 11 paesi dell'eurozona per valutare il ruolo della composizione delle manovre correttive sulla dinamica dei rispettivi debiti pubblici.

Il risultato principale dell'analisi, sottolineano i due autori ripresi nel lungo articolo del New York Times  "è che dopo un episodio di consolidamento fiscale, inizialmente il rapporto debito/pil aumenta per un periodo di tempo fino a quattro quadrimestri, e poi inizia a calare. Manovre basate sulle entrate, vale a dire su un inasprimento della pressione fiscale a carico dei contribuenti, tendono invece a incidere negativamente sul rapporto debito/pil per un periodo piu' lungo. E questo - sottolineano i due autori italiani - senza tener conto dei benefici durevoli dei tagli alla spesa sul debito pubblico rispetto al periodo precedente lo shock fiscale".

Lo studio costituisce secondo i suoi autori "una importante lezione di politica, anche considerato il fatto che i risanamenti basati sulle entrate tendono a essere la forma preferita di austerita', almeno nel breve periodo, dati anche i costi politici implicati da una riduzione durevole della spesa pubblica". 

In pratica, la Bce sta "consigliando" ai governi della zona euro di abbassare le tasse, e la notizia invece di campeggiare sulle prime pagine dei grandi quotidiani europei, la si trova sulla prima sì, ma del più famoso quotidiano degli Stati Uniti.

 


IL NEW YORK TIMES PUBBLICA UNO STUDIO DELLA BCE CHE DICE: AUMENTARE LE TASSE E' CONTROPRODUCENTE PER IL DEBITO PUBBLICO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

NEW YORK   TIMES   QUOTIDIANO   BCE   TASSE   TAGLIO   STUDIO   ATTINASI   MATELLI   DEBITO   PUBBLICO   SPESA   RECESSIONE   RISCHIO   VALORE   PRESSIONE   FISCALE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
 
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA AMERICANA DELLA GIUSTIZIA

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA

mercoledì 19 luglio 2017
"Di fronte al grave attacco contro l'indipendenza della giustizia in Polonia" la Commissione europea oggi ha minacciato di fare un passo senza precedenti verso sanzioni contro il governo nazionalista
Continua
 
COSA NOSTRA HA UCCISO PAOLO BORSELLINO E LO HA RESO UN EROE IMMORTALE, ESEMPIO DI RETTITUDINE E CORAGGIO PER TUTTI NOI

COSA NOSTRA HA UCCISO PAOLO BORSELLINO E LO HA RESO UN EROE IMMORTALE, ESEMPIO DI RETTITUDINE E

mercoledì 19 luglio 2017
Riportiamo - parola per parola - l'ultimo intervento pubblico del giudice Paolo Borsellino, la sera del  25 giugno del 1992, quando decise di partecipare ad un dibattito organizzato da Micromega
Continua
THE SUN, TABLOID BRITANNICO AD ALTISSIMA TIRATURA, SEGNALA NAPOLI TRA LE 10 CITTA' PIU' PERICOLOSE AL MONDO (COME RAQQA)

THE SUN, TABLOID BRITANNICO AD ALTISSIMA TIRATURA, SEGNALA NAPOLI TRA LE 10 CITTA' PIU' PERICOLOSE

martedì 18 luglio 2017
LONDON - Naples, the Italian city, is famed throughout the world for its links to organised crime. Mafia hits in Naples are more frequent than elsewhere in the home of Italy’s oldest crime
Continua
 
ORRORE IN GERMANIA: 547 BAMBINI DEL CORO DELLE VOCI BIANCHE DEL DUOMO DI RATISBONA HANNO SUBITO VIOLENZE, ANCHE SESSUALI

ORRORE IN GERMANIA: 547 BAMBINI DEL CORO DELLE VOCI BIANCHE DEL DUOMO DI RATISBONA HANNO SUBITO

martedì 18 luglio 2017
RATISBONA -  GERMANIA - Esplode lo scandalo dei maltrattamenti e degli abusi sessuali subiti da centinaia di ragazzi e bambini del coro cattolico del Duomo di Ratisbona, il piu' antico coro di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
INCHIESTA BANCHE UE / TEDESCHE SULL'ORLO DEL BARATRO, SPAGNOLE VANNO MALE, E SONO LE SOFFERENZE ITALIANE, IL PROBLEMA?

INCHIESTA BANCHE UE / TEDESCHE SULL'ORLO DEL BARATRO, SPAGNOLE VANNO MALE, E SONO LE SOFFERENZE
Continua

 
INCHIESTA / LA GERMANIA GARANTISCE CREDITI MARCI DELLE SUE BANCHE PER IL 115% DEL PIL TEDESCO! E IMPONE IL BAIL IN A NOI

INCHIESTA / LA GERMANIA GARANTISCE CREDITI MARCI DELLE SUE BANCHE PER IL 115% DEL PIL TEDESCO! E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!