44.189.125
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALTERNATIVA PER LA GERMANIA ORA FA PAURA ALLA FINANZA (MARCIA) TEDESCA: SE CADE L'EURO LA DEUTSCHE BANK VA IN DEFAULT

venerdì 5 febbraio 2016

BERLINO - Frauke Petry ha sempre rivestito un ruolo secondario all'interno del partito euroscettico tedesco "Alternativa per la Germania" nelle questioni di politica economica. E' sempre stato Bernd Lucke, il fondatore del partito, a stabilire le regole, ma questo fino a quando il professore di economia la scorsa estate ha lasciato il partito a seguito di uno scontro proprio con la co-segretaria Petry.

Senza gli esperti di politica economica, AfD sembrava essere spacciata, viceversa e' diventata la terza forza politica del paese accreditata a oltre il 12% nazionale, scavalcando partiti storici tedeschi come i Verdi e la Linke.

La crisi dei migranti ha rilanciato il partito e la sua politica economica radicale ha fatto il resto, con la richiesta di abbandonare l'euro al suo destino. Tuttavia, alle consorterie finanziarie tedesche legate alla Bce - prima tra le quali quella alla guida del colosso malato Deutsche Bank - non piace affatto il successo di questo partito.

Con la richiesta di introdurre controlli di frontiera ai confini interni della Ue, AfD mette infatti in dubbio - anzi, cancella - il libero scambio di persone (ma non di merci, ovviamente, anche se viene falsamente affermato) in Europa e questo viene visto come un passo decisivo verso la dissoluzione dell'Unione europea e per diretta conseguenza dell'euro.

Questo sviluppo preoccupa soprattutto il mondo finanziario euro-dipendente: grazie alla Bce che mantiene a galla banche tedesche che senza il sostegno e la benevola compiacenza della Banca Centrale Europea finirebbero prestissimo in default, il loro potere regge ancora.  

Ecco perchè a questa profonda verità non detta, viene sostituita la retorica del "pericolo nazionalismo".

"Politici come Frauke Petry e Donald Trump mettono a rischio il nostro benessere", mette in guardia Marcel Fratzscher, direttore dell'Istituto di ricerca economica "Diw", alfiere degli "euristi" di Germania: "Soprattutto in Germania, una delle piu' aperte economie nazionali del mondo, la crescita dell'estremismo politico e del nazionalismo politico-economico comporta pesanti danni", dice. 

Anche Michael Hueter, direttore dell'Istituto economico "Iw", intravede conseguente catastrofiche per la Germania nell'ipotesi di una decisa ascesa delle forze che definisce populiste: "Le tendenze nazionalistiche sono veleno per l'economia tedesca; il nostro export dipende da un'economia mondiale aperta e dinamica".  

Sembrerebbero parole dettate almeno dal buon senso, invece sottolineano il falso: nessuno dei due istituti di studi economici vuol ricordarsi che non è la Ue ma la Russia ad essere stata - fino alle sanzioni - il principale mercato per l'export tedesco. Ma doverlo dire è molto imbarazzante, perchè smentisce il "pericolo per l'export" derivato dai controlli - sulle persone - alle frontiere della Germania con la Ue: è aver sbarrato le frontiere con la Russia, invece, che ha mandato in crisi l'export tedesco, altro che le posizioni di Alternativa per la Germania.

Ma su tutto, c'è il tremendo pericolo del colosso dai piedi d'argilla che si chiama Deutsche Bank. In Germania tutti lo sanno, nessuno lo dice.

Redazione Milano


ALTERNATIVA PER LA GERMANIA ORA FA PAURA ALLA FINANZA (MARCIA) TEDESCA: SE CADE L'EURO LA DEUTSCHE BANK VA IN DEFAULT


Cerca tra gli articoli che parlano di:

AFD   ALTERNATIVA   GERMANIA   BERLINO   UE   BCE   DEUTSCHE   BANK   IW   DIW   EURO   FRONTIERE   EXPORT   RUSSIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua
NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E' STATA CENSURATA

NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E'

mercoledì 22 febbraio 2017
Un misterioso aumento della radioattività è stato segnalato da gennaio in vaste aree dell'Europa senza motivo apparente. "Piccole quantità" di Iodio 131, materiale radioattivo di
Continua
 
CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'': PRESIDIARE I CONFINI FUNZIONA

CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'':

martedì 21 febbraio 2017
LONDRA - La chiusura della rotta balcanica ha scatenato accese polemiche tra i sostenitori dell'accoglienza a tutti i costi, ma tale blocco ha avuto risultati positivi in Svizzera visto che ha
Continua
MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,

martedì 21 febbraio 2017
BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale
Continua
 
MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA

lunedì 20 febbraio 2017
Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro:
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
A BRUXELLES VOCI INSISTENTI D'ARRIVO DELLA TROIKA IN ITALIA IN PRIMAVERA: DEBITO PUBBLICO E SOFFERENZE OLTRE OGNI LIMITE

A BRUXELLES VOCI INSISTENTI D'ARRIVO DELLA TROIKA IN ITALIA IN PRIMAVERA: DEBITO PUBBLICO E
Continua

 
INCHIESTA BANCHE UE / TEDESCHE SULL'ORLO DEL BARATRO, SPAGNOLE VANNO MALE, E SONO LE SOFFERENZE ITALIANE, IL PROBLEMA?

INCHIESTA BANCHE UE / TEDESCHE SULL'ORLO DEL BARATRO, SPAGNOLE VANNO MALE, E SONO LE SOFFERENZE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!