39.819.078
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GERMANIA MOLTO PREOCCUPATA DALLE ELEZIONI USA: ''NUOVO PRESIDENTE SARA' MOLTO PIU' AGGRESSIVO CON L'ISLAM GUERRAFONDAIO''

martedì 2 febbraio 2016

BERLINO - Il sostegno degli Stati Uniti e' necessario alla Germania su diversi fronti: nella crisi dei profughi, pero', un presidente statunitense aggressivo potrebbe accentuare ancor piu' le cause dei flussi migratori dal Medio Oriente, nel caso di un massiccio intervento militare al suolo di truppe occidentali in Iraq e Libia. Queesta e altre profonde preoccupazioni agitano la politica tedesca ed è il Frankfurter Allgemeine Zeitung a riferirne oggi.

Quindi, scrive la FAZ, le elezioni presidenziali statunitensi rappresentano un evento dalle implicazioni fondamentali per la Germania su vari fronti. Anzitutto le relazioni diplomatiche: i rapporti transatlantici sono diventati meno cordiali, piu' freddi e distanti, specie dopo lo scandalo delle intercettazioni del 2013, quando emerse che i servizi segreti americani spiavano Angela Merkel. Inoltre, il disaccordo all'interno dell'Unione europea e le sue divisioni sempre più profonde preoccupano molto Washington.

La grande stampa tedesca si domanda: il prossimo presidente rimarra' a distanza e proseguira' il riorientamento verso l'Asia, o cerchera' un riavvicinamento con l'Europa?

Un altro nodo di fondamentale importanza e' la politica estera: chiunque succeda a Barack Obama, quasi certamente adottera' una politica estera piu' aggressiva rispetto a quella dell'attuale amministrazione, sia in Medio Oriente che in Nord Africa.

Le aspettative nei confronti della Germania, importante partner della Nato, cresceranno sempre piu'. Nonostante tutte le critiche ad Obama, prevede il "Frankfurter Allgemaine Zeitung", la Germania finira' quasi certamente per rimpiangerlo. Se i conflitti in Medio Oriente vivranno una nuova escalation, cosa succedera' ai flussi migratori e alla loro meta tedesca?

Un presidente piu' duro, meno terzomondista e per niente incline ad accettare l'espansione dell'islam guerrafondaio nel mondo, non farebbe che aggravare la situazione accettando sempre meno profughi siriani negli Stati Uniti, che sarebbe il meno. Il più, il fatto che una volta per tutte sarebbero regolati i conti con stati islamici che finanziano il terrorismo dell'isis e non solo dell'isis.

La pressione militare sugli altri paesi occidentali, scrive il quotidiano tedesco, non potra' quindi che aumentare.

E non secondarie le politiche economiche ed energetiche: il 45° presidente degli Stati Uniti porterà avanti l'autonomia energetica del suo paese e continuerà a sostenere la pratica del fracking?

Se l'America ridurrà il suo impegno nella regione del Golfo ricca di petrolio, cosa succederà alla Germania e al ruolo dell'Europa nel Vicino Oriente? Le elezioni presidenziali statunitensi potrebbero anche pesare sulla questione climatica: senza gli Stati Uniti, infatti, gli sforzi di tutela del clima, altro tema caro a Berlino, sarebbero probabilmente vani.

Insomma, c'è molta preoccupazione nel governo Merkel sull'esito delle prossime presidenziali americane, sottolinea il Frankfurter Allgemeine Zeitung. Indipendentemente da chi vincerà, un fatto ormai appare chiaro: lo status quo attuale andrà in pezzi e le cose per la Germania molto probabilmente andranno peggio di oggi. 

Redazione Milano


GERMANIA MOLTO PREOCCUPATA DALLE ELEZIONI USA: ''NUOVO PRESIDENTE SARA' MOLTO PIU' AGGRESSIVO CON L'ISLAM GUERRAFONDAIO''




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
TRAMONTO DELL'EURO: ANCHE ''L'ULTIMO GIAPPONESE'' ZINGALES S'ARRENDE: ''TORNI LA LIRA, SE NON C'E' POLITICA FISCALE COMUNE''

TRAMONTO DELL'EURO: ANCHE ''L'ULTIMO GIAPPONESE'' ZINGALES S'ARRENDE: ''TORNI LA LIRA, SE NON C'E'

mercoledì 28 settembre 2016
"O introduciamo una politica fiscale comune che aiuti i paesi in difficoltà o dobbiamo recuperare la nostra flessibilità di cambio”, ovvero dobbiamo tornare alla lira. Parole di
Continua
 
SARKOZY FINANZIATO DA GHEDDAFI PER DIVENTARE PRESIDENTE:TROVATI DOCUMENTI CHE PROVANO VERSAMENTI PER 6,5 MILIONI DI EURO

SARKOZY FINANZIATO DA GHEDDAFI PER DIVENTARE PRESIDENTE:TROVATI DOCUMENTI CHE PROVANO VERSAMENTI

mercoledì 28 settembre 2016
PARIGI - Nuovo duro colpo all'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, che attualmente guida il principale partito di opposizione I Repubblicani (Lr, ex Ump) e che si e' candidato alle primarie con
Continua
WALL STREET JOURNAL: IL GOVERNO ITALIANO S'E' AFFIDATO A UN IMPROBABILE SALVATORE PER LE BANCHE PERICOLANTI: J.P.MORGAN

WALL STREET JOURNAL: IL GOVERNO ITALIANO S'E' AFFIDATO A UN IMPROBABILE SALVATORE PER LE BANCHE

mercoledì 28 settembre 2016
NEW YORK - Il governo Renzi si è "affidato" a una delle tre più potenti banche d'affari degli Stati Uniti e del mondo per provare a salvare dal crack Mps e le altre banche italiane
Continua
 
DISOCCUPAZIONE IN FORTE CRESCITA ABBATTE HOLLANDE MENTRE UNA MICIDIALE INCHIESTA SU SPIE E CORROTTI S'AVVICINA A SARKOZY

DISOCCUPAZIONE IN FORTE CRESCITA ABBATTE HOLLANDE MENTRE UNA MICIDIALE INCHIESTA SU SPIE E CORROTTI

martedì 27 settembre 2016
PARIGI - La pubblicazione ieri in serata dei dati sulla disoccupazione in Francia e' come un vento polare che soffia sull'ottimismo ostentato dal governo socialista ormai da diversi mesi in vista
Continua
CLAMOROSO: GRANDE STAMPA TEDESCA ELOGIA I BENEFICI DEL BREXIT PER LA GRAN BRETAGNA (PREPARAZIONE DELLA FINE DI EURO-UE)

CLAMOROSO: GRANDE STAMPA TEDESCA ELOGIA I BENEFICI DEL BREXIT PER LA GRAN BRETAGNA (PREPARAZIONE

martedì 27 settembre 2016
LONDRA - Non capita tutti i giorni che ad elogiare l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea sia il numero uno del più importante gruppo editoriale... tedesco. Invece, è esattamente
Continua
 
MPS VICINISSIMA AL DEFAULT. ''SALVATAGGIO'' DA PARTE DI UN FONDO SOVRANO ARABO? SOLO VOCI. (VIA DA EURO-UE O E' LA FINE)

MPS VICINISSIMA AL DEFAULT. ''SALVATAGGIO'' DA PARTE DI UN FONDO SOVRANO ARABO? SOLO VOCI. (VIA DA

lunedì 26 settembre 2016
Mentre sulla stampa internazionale si leggono articoli sempre più dubbiosi sulla tenuta della Ue e in molti casi non si considera più un tabù la fine di questo mostro che ha
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LE FIGARO: ''LA FRANCIA PREPARA UN INTERVENTO ARMATO IN LIBIA A BREVE, L'ITALIA FA SOLO CHIACCHIERE E L'ISIS AVANZA''.

LE FIGARO: ''LA FRANCIA PREPARA UN INTERVENTO ARMATO IN LIBIA A BREVE, L'ITALIA FA SOLO CHIACCHIERE
Continua

 
ORA LA GERMANIA HA PAURA: IL COSTO MIGRANTI MANDERA' IN ROSSO IL BILANCIO DELLO STATO GIA' QUEST'ANNO (50 MILIARDI)

ORA LA GERMANIA HA PAURA: IL COSTO MIGRANTI MANDERA' IN ROSSO IL BILANCIO DELLO STATO GIA'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

GOVERNO TEDESCO PREPARA IL PIANO DI SALVATAGGIO PER DEUTSCHE BANK

28 settembre - Il governo tedesco e le autorita' di vigilanza finanziaria stanno
Continua

CALDEROLI: ''L'INTERVISTA DI DE BENEDETTI E' L'AVVISO DI SFRATTO A

28 settembre - ''Se uno dei 'poteri forti' per eccellenza del nostro Paese come De
Continua

SALVINI: ''SE LA UE E' QUELLA DELLA BOLKESTEIN, MEGLIO SOLI''

28 settembre - ''Se l'Unione Europea e' quella della Bolkestein allora io dico 'meglio
Continua

CONTINUA A PRECIPITARE DEUTSCHE BANK: OGGI PERDE IL 3,13% (IERI IL

27 settembre - FRANCOFORTE - Non si arresta la caduta di Deutsche Bank, che stabilisce
Continua

ANCHE RENZI PRONTO A ''SBLOCCARE'' I LAVORI (QUALI?) PER IL PONTE

27 settembre - ''Se siete in condizione di portare le carte, noi lo sblocchiamo''.
Continua

BOMBA ESPLODE NELLA NOTTE DAVANTI ALLA MOSCHEA DI DRESDA. NESSUN

27 settembre - BERLINO - Due ordigni artigianali sono esplosi davanti a una moschea e
Continua

SI VOTERA' IL 4 DICEMBRE PER IL REFERENDUM COSTITUZIONALE (DELLA

26 settembre - ROMA - Alla fine, il governo Renzi si è deciso: il referendum
Continua

+++DRAGHI: RISCHIO DESTABILIZZAZIONE DELL'EURO+++

26 settembre - ''Per ristabilire la fiducia tra le nazioni e i popoli e' importante che
Continua

ALFANO: FINITI SOLDI PER PAGARE ACCOGLIENZA MIGRANTI? DITELO A

26 settembre - ROMA - ''Occorre reperire le risorse per pagare i nostri creditori, ma
Continua

SARKOZY: ''DESIDERO LA VITTORIA DI HILLARY CLINTON'' (MARINE LE PEN

26 settembre - PARIGI - L'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, candidato alle
Continua

SALVINI: ''83% DEGLI ITALIANI VUOLE CONTROLLO DELLE FRONTIERE, 48%

26 settembre - ''Secondo un sondaggio pubblicato da 'La Repubblica' (giornale non certo
Continua

SONDAGGIO: CALANO PD M5S E LEGA, TRA I LEADER STEFANO PARISI BATTE

23 settembre - Il classico sondaggio del venerdì sulle forze politiche italiane e i
Continua

FRANCIA: PIL 2° TRIMESTRE COL SEGNO MENO, LA BCE HA FALLITO LE

23 settembre - PARIGI - Altro che ripresa economica e ''moderata la costante crescita
Continua

LA RAGGI: NO ALLE OLIMPIADI DEL MATTONE, STIAMO ANCORA PAGANDO

21 settembre - ROMA - Virginia Raggi spiega il No alla candidatura delle Olimpiadi
Continua

PRESIDENZIALI IN AUSTRIA: IL VOTO SARA' IL 4 DICEMBRE (IL

21 settembre - VIENNA - Il Parlamento austriaco ha scelto il 4 dicembre come data per
Continua

SONDAGGIO IN RUSSIA: SOLO IL 29% E' ''PREOCCUPATO'' PER LE SANZIONI

21 settembre - MOSCA - Sanzioni Usa-Ue? Chi se ne frega. Solo il 29% dei russi e'
Continua

DUE ARMATI DI COLTELLI TENTANO L'ASSALTO ALL'AMBASCIATA ISRAELIANA

21 settembre - ISTANBUL - Le due persone che hanno tentato di attaccare questa mattina
Continua

SOFFERENZE DELLE BANCHE ITALIANE IN CONTINUA - INARRESTABILE -

20 settembre - Le sofferenze nette iscritte a bilancio dalle banche italiane sono
Continua

TRUMP: BOMBE E ACCOLTELLAMENTI COLPA DELLE POLITICHE DI OBAMA E

19 settembre - WASHINGTON - ''Gli attacchi di sabato dimostrano che le fallite
Continua

TERZA BOMBA INESPLOSA TROVATA A NEW YORK NEL QUARTIERE DI CHELSEA A

18 settembre - NEW YORK - Un ''dispositivo sospetto'' e' stato trovato in un terzo sito
Continua
Precedenti »