35.618.005
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GERMANIA MOLTO PREOCCUPATA DALLE ELEZIONI USA: ''NUOVO PRESIDENTE SARA' MOLTO PIU' AGGRESSIVO CON L'ISLAM GUERRAFONDAIO''

martedì 2 febbraio 2016

BERLINO - Il sostegno degli Stati Uniti e' necessario alla Germania su diversi fronti: nella crisi dei profughi, pero', un presidente statunitense aggressivo potrebbe accentuare ancor piu' le cause dei flussi migratori dal Medio Oriente, nel caso di un massiccio intervento militare al suolo di truppe occidentali in Iraq e Libia. Queesta e altre profonde preoccupazioni agitano la politica tedesca ed è il Frankfurter Allgemeine Zeitung a riferirne oggi.

Quindi, scrive la FAZ, le elezioni presidenziali statunitensi rappresentano un evento dalle implicazioni fondamentali per la Germania su vari fronti. Anzitutto le relazioni diplomatiche: i rapporti transatlantici sono diventati meno cordiali, piu' freddi e distanti, specie dopo lo scandalo delle intercettazioni del 2013, quando emerse che i servizi segreti americani spiavano Angela Merkel. Inoltre, il disaccordo all'interno dell'Unione europea e le sue divisioni sempre più profonde preoccupano molto Washington.

La grande stampa tedesca si domanda: il prossimo presidente rimarra' a distanza e proseguira' il riorientamento verso l'Asia, o cerchera' un riavvicinamento con l'Europa?

Un altro nodo di fondamentale importanza e' la politica estera: chiunque succeda a Barack Obama, quasi certamente adottera' una politica estera piu' aggressiva rispetto a quella dell'attuale amministrazione, sia in Medio Oriente che in Nord Africa.

Le aspettative nei confronti della Germania, importante partner della Nato, cresceranno sempre piu'. Nonostante tutte le critiche ad Obama, prevede il "Frankfurter Allgemaine Zeitung", la Germania finira' quasi certamente per rimpiangerlo. Se i conflitti in Medio Oriente vivranno una nuova escalation, cosa succedera' ai flussi migratori e alla loro meta tedesca?

Un presidente piu' duro, meno terzomondista e per niente incline ad accettare l'espansione dell'islam guerrafondaio nel mondo, non farebbe che aggravare la situazione accettando sempre meno profughi siriani negli Stati Uniti, che sarebbe il meno. Il più, il fatto che una volta per tutte sarebbero regolati i conti con stati islamici che finanziano il terrorismo dell'isis e non solo dell'isis.

La pressione militare sugli altri paesi occidentali, scrive il quotidiano tedesco, non potra' quindi che aumentare.

E non secondarie le politiche economiche ed energetiche: il 45° presidente degli Stati Uniti porterà avanti l'autonomia energetica del suo paese e continuerà a sostenere la pratica del fracking?

Se l'America ridurrà il suo impegno nella regione del Golfo ricca di petrolio, cosa succederà alla Germania e al ruolo dell'Europa nel Vicino Oriente? Le elezioni presidenziali statunitensi potrebbero anche pesare sulla questione climatica: senza gli Stati Uniti, infatti, gli sforzi di tutela del clima, altro tema caro a Berlino, sarebbero probabilmente vani.

Insomma, c'è molta preoccupazione nel governo Merkel sull'esito delle prossime presidenziali americane, sottolinea il Frankfurter Allgemeine Zeitung. Indipendentemente da chi vincerà, un fatto ormai appare chiaro: lo status quo attuale andrà in pezzi e le cose per la Germania molto probabilmente andranno peggio di oggi. 

Redazione Milano


GERMANIA MOLTO PREOCCUPATA DALLE ELEZIONI USA: ''NUOVO PRESIDENTE SARA' MOLTO PIU' AGGRESSIVO CON L'ISLAM GUERRAFONDAIO''




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MARINE LE PEN: ''E' DIMOSTRATO CHE E' POSSIBILE USCIRE DALLA UE. REFERENDUM ANCHE IN FRANCIA'' E SALVINI: ORA REFERENDUM

MARINE LE PEN: ''E' DIMOSTRATO CHE E' POSSIBILE USCIRE DALLA UE. REFERENDUM ANCHE IN FRANCIA'' E

venerdì 24 giugno 2016
Votare anche in Italia e in Francia per far decidere al popolo se restare nell'Unione europea. In due conferenze stampa parallele, una a Milano e l'altra a Parigi, il segretario della Lega Matteo
Continua
 
CAMERON ANNUNCIA LE DIMISSIONI, BORIS JOHNSON - LEADER DEI CONSERVATORI E DEL FRONTE DEL BREXIT - SI PREPARA A GOVERNARE

CAMERON ANNUNCIA LE DIMISSIONI, BORIS JOHNSON - LEADER DEI CONSERVATORI E DEL FRONTE DEL BREXIT -

venerdì 24 giugno 2016
LONDRA - La reazione di David Cameron è stata immediata, dopo la vittoria del Brexit, a differenza della lentezza di altri governi sconfitti alle elezioni, come quello italiano domenica
Continua
CAMBIA LA STORIA D'EUROPA E DEL MONDO GRAZIE AL POPOLO BRITANNICO. E' UN GRANDE GIORNO PER LIBERTA' E L'INDIPENDENZA

CAMBIA LA STORIA D'EUROPA E DEL MONDO GRAZIE AL POPOLO BRITANNICO. E' UN GRANDE GIORNO PER LIBERTA'

venerdì 24 giugno 2016
LONDRA - Dopo un testa a testa nella notte, il referendum della Brexit si trasforma in quello che temevano i pro-Bruxelles con i britannici che scelgono il "Leave", scelgono cioe' di lasciare
Continua
 
INCHIESTA PENSIONE ALL'ESTERO / ECCO DOVE VIVERE BENE CON MILLE EURO AL MESE (E LA PENSIONE AUMENTA DEL 15-30% NETTO!)

INCHIESTA PENSIONE ALL'ESTERO / ECCO DOVE VIVERE BENE CON MILLE EURO AL MESE (E LA PENSIONE AUMENTA

giovedì 23 giugno 2016
Una canzone un tempo diceva “se potessi avere mille lire al mese”, oggi “se potessi avere mille euro al mese”, non basterebbero sicuramente per vivere decorosamente. Questo
Continua
CORTE COSTITUZIONALE D'AUSTRIA SCOPRE CLAMOROSE FALSITA' NEI CONTEGGI DELLO SCRUTINIO DEL BALLOTTAGGIO PRESIDENZIALI

CORTE COSTITUZIONALE D'AUSTRIA SCOPRE CLAMOROSE FALSITA' NEI CONTEGGI DELLO SCRUTINIO DEL

giovedì 23 giugno 2016
VIENNA - Negli interrogatori in corso alla Corte costituzionale di Vienna per stabilire la validita' del risultato delle presidenziali sono emerse moltissime irregolarità come l'apertura
Continua
 
DONALD TRUMP  DI FRONTE A MIGLIAIA DI SOSTENITORI ACCUSA APERTAMENTE HILLARY CLINTON DI ESSERE CORROTTA E BUGIARDA

DONALD TRUMP DI FRONTE A MIGLIAIA DI SOSTENITORI ACCUSA APERTAMENTE HILLARY CLINTON DI ESSERE

giovedì 23 giugno 2016
NEW YORK - Il candidato repubblicano alla presidenza Usa, Donald Trump, ha risposto all'attacco della sua avversaria democratica, Hillary Clinton, con toni piu' pacati ma senza moderare la sostanza
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LE FIGARO: ''LA FRANCIA PREPARA UN INTERVENTO ARMATO IN LIBIA A BREVE, L'ITALIA FA SOLO CHIACCHIERE E L'ISIS AVANZA''.

LE FIGARO: ''LA FRANCIA PREPARA UN INTERVENTO ARMATO IN LIBIA A BREVE, L'ITALIA FA SOLO CHIACCHIERE
Continua

 
ORA LA GERMANIA HA PAURA: IL COSTO MIGRANTI MANDERA' IN ROSSO IL BILANCIO DELLO STATO GIA' QUEST'ANNO (50 MILIARDI)

ORA LA GERMANIA HA PAURA: IL COSTO MIGRANTI MANDERA' IN ROSSO IL BILANCIO DELLO STATO GIA'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

BORSA DI MILANO: UNICREDIT -22,76% UBI -23,88% INTESA -20,28%

24 giugno - MILANO - BORSA - La Borsa di Milano non e' ancora a pieno regime. Quasi
Continua

LE PRINCIPALI BANCHE UE PRECIPITANO.

24 giugno - Raffica di vendite sui bancari europei, con l'Eurostoxx di settore che
Continua

DAVID CAMERON ANNUNCIA CHE SI DIMETTERA' AL CONGRESSO TORY: UN

24 giugno - Il premier britannico, David Cameron, parlando ai giornalisti in strada
Continua

DEUTSCHE BANK (PRIMA BANCA DELLA UE) E COMMERZBANK (SECONDA DI

24 giugno - Segnali fortemente negativi per i titoli bancari nei primi scambi
Continua

CATASTROFE ALLA BORSA DI MILANO: TUTTI I TITOLI BLOCCATI, CALO

24 giugno - MILANO - Praticamente tutti i titoli principali di Piazza Affari non
Continua

MATTEO SALVINI: ''EVVIVA IL CORAGGIO DEI LIBERI CITTADINI DI GRAN

24 giugno - ''Evviva il coraggio dei liberi cittadini di Gran Bretagna! Il cuore, la
Continua

GOLDMAN SACHS: ''SIAMO PRONTI DA MESI AL BREXIT, TRANQUILLI''

24 giugno - NEW YORK - La più potente banca d'affari del mondo, Goldman Sachs,
Continua

FUTURES SULL'AVVIO DELLE BORSE EUROPEE: VA MEGLIO LONDRA DI TUTTA

24 giugno - NEW YORK - Pesanti cali per i futures sull'avvio delle Borse europee:
Continua

NIGEL FARAGE: ''VIA CAMERON, ORA UN PRIMO MINISTRO A FAVORE DEL

24 giugno - LONDRA - Il Primo ministro inglese, David Cameron, si deve dimettere.
Continua

+++UOMO ARMATO SPARA DENTRO UN CINEMA IN GERMANIA: ALMENO 50 FERITI

23 giugno - FRANCOFORTE - Secondo quanto ricostruito dalla Bild, poco dopo le 15 di
Continua

NUOVO SONDAGGIO DA' IL BREXIT SCONFITTO 48 A 52 (AL MASSIMO)

23 giugno - LONDRA - Un nuovo sondaggio diffuso nelle ore in cui i britannici si
Continua

VIRGINIA RAGGI: ''1° TAGLIO SPRECHI PER 1,2 MILIARDI E 2°

22 giugno - ROMA - Promettono d'essere tonanti, le prime azioni di Virginia Raggi:
Continua

SPIEGEL ONLINE SPARA AD ALZO ZERO SULL'ATAC (DIVERTENTE, PECCATO

22 giugno - ''Forse negli angoli più remoti del mondo qualcosa di peggiore si può
Continua

AUSTRIA: ''VOGLIAMO DECIDERE NOI CHI VIENE IN EUROPA, NON GLI

22 giugno - VIENNA - Dopo la crisi sull'immigrazione, torna il sereno tra Vienna e
Continua

UN FASCICOLO NON SI NEGA A NESSUNO, NEANCHE A VIRGINIA RAGGI (SU

22 giugno - ROMA - Con una ''solerzia'' a dir poco ''premurosa'', la procura di Roma
Continua

SALVINI: ''SICURAMENTE A BERLUSCONI FAREBBE COMODO UNA LEGA

22 giugno - MILANO - ''Sicuramente a Berlusconi farebbe comodo una Lega pronta a
Continua

+++GOVERNO FRANCESE FA RETROMARCIA: CONSENTITA MANIFESTAZIONE A

22 giugno - PARIGI - Il governo francese ha fatto retromarcia, sommerso dalle
Continua

SALVINI: ''NON RIMPIANGO LA LEGA AL 3%''. BOSSI: ''SERVE IL

22 giugno - MILANO - ''Diciamo che non rimpiango la Lega al 3%. Non ho nessun tipo
Continua

LA ROMANIA (SENZA EURO) HA IL RAPPORTO DEBITO-PIL AL 38,4%

22 giugno - La Romania ha chiuso il 2015 con un debito pubblico totale pari al 38,4%
Continua

NIGERIANO DI 38 ANNI CERCA DI UCCIDERE A BASTONATE UNA BAMBINA A

22 giugno - TORINO - Sfiorata una tragedia per colpa di un migrante, una tragedia
Continua
Precedenti »