67.726.766
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LE FIGARO: ''LA FRANCIA PREPARA UN INTERVENTO ARMATO IN LIBIA A BREVE, L'ITALIA FA SOLO CHIACCHIERE E L'ISIS AVANZA''.

martedì 2 febbraio 2016

PARIGI - Un eventuale intervento militare occidentale contro lo Stato islamico in Libia dipende sempre dalla problematica nascita di un governo libico di unita' nazionale: di tale possibilita' si parla in un vertice oggi, martedi' 2 febbraio, a Roma. E fin qua la diplomazia, che per la Libia finora non ha portato apprezzabili cambiamenti.

Ma l'incertezza diplomatica non impedisce alla Francia di preparare attivamente i suoi piani militari d'azione: il quotidiano conservatore francese "Le Figaro" oggi spara in apertura della prima pagina un articolo che, pur senza dare reali notizie, evoca come fosse cosa pronta ad accadere l'ipotesi di un intervento militare "anticipato" dell'esercito e dell'aviazione francesi in Libia.

Dopo aver considerato l'esasperante lentezza con cui le fazioni in Libia si stanno avvicinando ad un accordo per una soluzione pacifica della crisi politica in cui il paese e' precipitato e le reticenze dei paesi occidentali in attesa dell'esplicita richiesta da parte di un governo libico di unita' nazionale che darebbe piena legittimita' ad un'azione della comunita' internazionale (significativo il riferimento all'Italia, la cui determinazione a Parigi sarebbe considerata "piu' a parole che reale"), il "Figaro" si sbilancia nel delineare gli scenari che spingerebbero ad un intervento militare immediato.

Secondo l'articolista Alain Barluet, due eventi potrebbero far precipitare la situazione: il primo, un'avanzata che porterebbe le forze dell'Isis ad estendere il loro territorio, dal feudo di Sirte sulla costa, verso le zone petrolifere sulla costa Est o il grande Sud. Il secondo, un grave attentato terroristico su suolo europeo e che risultasse essere opera di una filiera libica.

Entrambe le prospettive "sfortunatamente non sono da scartare", scrive l'analista del "Figaro"; aggiungendo che il ricorso congiunto a bombardamenti aerei e ad un blocco navale dovrebbe avere successo in appoggio all'azione di fanterie locali adeguatamente fornite di artiglieria, senza escludere "colpi di mano" di forze speciali occidentali per proteggere obbiettivi strategici come gli aeroporti e la Banca centrale o per "spalleggiare" sul terreno le milizie libiche amiche.

"Sarebbe una campagna piu' facile che in Medio Oriente", fa dire Barluet ad un anonimo "osservatore"; il problema vero sarebbe invece "cosa fare" dopo la vittoria, secondo il "Figaro" memore dell'esito disastroso della guerra condotta dal presidente Nicolas Sarkozy contro Gheddafi senza avere una chiara prospettiva strategica.

Tuttavia, mentre alla morte di Gheddafi si creò un devastante vuoto di potere politico che venne riempito da quello militare delle fazioni che intedevano spartirsi armi in pugno l'enorme tesoro petrolifero libico, ora un governo "nazionale" - seppure appena nato e ancora fragile - c'è e potrebbe insediarsi su tutta la Libia, se il sedicente "stato islamico" venisse spazzato via.

Molti commentatori hanno definito l'articolo in prima su Le Figarò una sorta di "annuncio ufficioso" che arirva direttamente dall'Eliseo: la Francia è pronta per una campagna d'Africa contro i tagliagole islamici.

Redazione Milano. 


LE FIGARO: ''LA FRANCIA PREPARA UN INTERVENTO ARMATO IN LIBIA A BREVE, L'ITALIA FA SOLO CHIACCHIERE E L'ISIS AVANZA''.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ITALIA   FRANCIA   ISIS   GOVERNO   ATTACCO   MILITARE   LIBIA   UE   LE FIGARO   PARIGI   LIBICO   ATTENTATO   STRAGE   GHEDDAFI   SARKOZY    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''DIFENDERE I CONFINI TEDESCHI CON LE ARMI'' PROPONE L'AFD E LA MERKEL AVVISA: ''RIFUGIATI TUTTI A CASA LORO A FINE GUERRA''

''DIFENDERE I CONFINI TEDESCHI CON LE ARMI'' PROPONE L'AFD E LA MERKEL AVVISA: ''RIFUGIATI TUTTI A
Continua

 
GERMANIA MOLTO PREOCCUPATA DALLE ELEZIONI USA: ''NUOVO PRESIDENTE SARA' MOLTO PIU' AGGRESSIVO CON L'ISLAM GUERRAFONDAIO''

GERMANIA MOLTO PREOCCUPATA DALLE ELEZIONI USA: ''NUOVO PRESIDENTE SARA' MOLTO PIU' AGGRESSIVO CON
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »