36.021.544
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL NEW YORK TIMES DISTRUGGE RENZI: SI CREDE UN GRANDE, MA E' COMICO E MARGINALE, IN PIU' ALIMENTA CONFLITTI DENTRO LA UE

venerdì 29 gennaio 2016

NEW YORK  Senza celare una buona dose di ironia, c'è chi ha detto addirittura di disprezzo, il più importante quatidiano d'America titola oggi in prima pagina:"Renzi si invita al tavolo dei grandi". Non è difficile osservare la scelta della forma verbale che sottende l'evidente critica al personaggio Renzi, autoproclamatosi un "grande" in nome di cosa sfugge, però, al New York Times.  

In ogni caso, con questo titolo sparato a tutta pagina in prima dall'International New York Times, l'edizione distribuita in Europa prima che altrove, il giornale presenta un lungo articolo che già dalle prime righe tira sciabolate al presidente del Consiglio: "Il premier italiano alimenta le tensioni mentre cerca un posto tra gli europei che contano", esordisce.

L'analisi di Jim Yardley, il responsabile dell'ufficio romano del New York Times, viene anche ripresa, in terza pagina, nell'edizione americana del quotidiano con un titolo leggermente diverso: "Renzi preme per un posto al tavolo del potere". E' proprio ai lettori euopei e italiani, quindi, che è rivolto il pezzo al vetriolo.

"Tra gli stati membri dell'Unione europea - scrive Yardley - l'Italia e' importante ma non sempre influente, in parte a causa del malfunzionamento decennale delle sue politiche. Francia e Germania tradizionalmente scrivono l'agenda europea, mentre l'Italia e' spesso un junior partner, un socio di minore importanza, talvolta comico e marginale".

Comico e marginale non sembrano giudizi in linea con la considerazione che ha di sè stesso il "grande" signor Renzi. Tuttavia, l'accusa più grave è quella che segue queste parole.

Secondo il New York Times, "per farsi ascoltare ed essere preso sul serio, Renzi ha scelto un approccio conflittuale, causato in parte dalla sua frustrazione, portando così nuove tensioni nel blocco Ue, anche se tutte le parti hanno tentato di diminuirle in questi ultimi giorni".

Tra le analisi citate da Yardley, che ha parlato con politici ed esperti italiani, c'e' quella che vede "Renzi sotto pressione  politica in casa dato che l'economia, pur migliorando, rimane fiacca mentre le riforme sono troppo recenti per apportare modifiche sostanziali alla vita della gente".

"Scegliere una linea piu' dura con Bruxelles - viene rilevato dal New York Times che tra l'altro è da sempre schierato a sinistra, fieramente "liberal" e a favore del Partito Democratico e del presidente Obama - lo aiuta forse ad arginare le sfide politiche populiste in Italia, ma solo questo".

"Altri analisti - scrive ancora il giornalista del Nyt  - sostengono che Renzi stia tentando di ottenere maggiore influenza mentre sta negoziando con Bruxelles per ottenere una maggiore flessibilita' nei confronti del budget nazionale" mentre grava sull'Italia la minaccia incombente della crisi dell'intero sistema bancario nazionale.

Non sfugge alla stampa americana che la mole del crediti deteriorati (subprime all'italiana) abbia raggiunto un livello insostenibile e questo ha prodotto, come sempre accade, lo scatenarsi della speculazione, dei fondi avvoltoio che già hanno agito in Grecia e a Cipro con le note conseguenze. 

In questo quadro drammatico, oggi - conclude ilNew York Times - Mister Renzi è a Berlino a parlare con la Cancelliera Merkel a sua volta in grandi difficoltà politiche interne alla propria coalizione per la questione "esplosiva" dei migranti. 

Dall'incontro allo scontro, il passo sarà molto breve.

Redazione Milano


IL NEW YORK TIMES DISTRUGGE RENZI: SI CREDE UN GRANDE, MA E' COMICO E MARGINALE, IN PIU' ALIMENTA CONFLITTI DENTRO LA UE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

RENZI   NEW YORK   TIMES   MERKEL   COMICO   ITALIA   GOVERNO   CRISI   MIGRANTI   SCONTRI   GERMANIA   FRANCIA   OBAMA   DEMOCRATICI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA CORTE COSTITUZIONALE D'AUSTRIA HA ANNULLATO IL BALLOTTAGGIO! SI RIVOTERA' PER HOFER O PER IL VERDE VAN DER BELLEN

LA CORTE COSTITUZIONALE D'AUSTRIA HA ANNULLATO IL BALLOTTAGGIO! SI RIVOTERA' PER HOFER O PER IL

venerdì 1 luglio 2016
VIENNA - Era evidente fin da subito, e alla fine infatti è stato così: al ballottaggio delle presidenziali austriache il risultato finale è stato falsato da conteggi - diciamo -
Continua
 
ROYAL BANK OF SCOTLAND: ''O L'ITALIA VIOLA LE REGOLE UE SULLE BANCHE O LE LASCIA FALLIRE IN MASSA ALTRO NON C'E' DA FARE''

ROYAL BANK OF SCOTLAND: ''O L'ITALIA VIOLA LE REGOLE UE SULLE BANCHE O LE LASCIA FALLIRE IN MASSA

venerdì 1 luglio 2016
NEW YORK - Da almeno otto mesi, scrivono Edward Robinson, Sonia Sirletti e Tom Beardsworth su "Businessweek", un quesito riecheggia nelle stanze del potere di Roma, Bruxelles e Francoforte: "Come
Continua
ALLARME DELL'FMI: DEUTSCHE BANK E' LA BANCA PIU' PERICOLOSA AL MONDO! E' ESPOSTA PER 2.000 VOLTE IL SUO CAPITALE!

ALLARME DELL'FMI: DEUTSCHE BANK E' LA BANCA PIU' PERICOLOSA AL MONDO! E' ESPOSTA PER 2.000 VOLTE IL

giovedì 30 giugno 2016
NEW YORK - Con un'esposizione ai derivati pari a circa quindici volte il Pil tedesco, Deutsche Bank e' l'istituto che risulta la maggiore fonte potenziale al mondo di shock esterni per il sistema
Continua
 
NOTIZIA CENSURATA IN ITALIA: IN SLOVACCHIA E' INIZIATA LA RACCOLTA FIRME PER IL REFERENDUM PER L'USCITA DALLA UE

NOTIZIA CENSURATA IN ITALIA: IN SLOVACCHIA E' INIZIATA LA RACCOLTA FIRME PER IL REFERENDUM PER

giovedì 30 giugno 2016
In questi giorni sulla stampa anglosassone si fa un gran parlare dei paesi che potrebbero indire referendum per uscire dalla UE e tutti si chiedono chi sara' il prossimo. In Danimarca, Francia,
Continua
I CATTOLICI TRADIZIONALISTI RIFIUTANO PAPA BERGOGLIO, RESPONSABILE DELLA ''GRANDE E DOLOROSA CONFUSIONE NELLA CHIESA''

I CATTOLICI TRADIZIONALISTI RIFIUTANO PAPA BERGOGLIO, RESPONSABILE DELLA ''GRANDE E DOLOROSA

giovedì 30 giugno 2016
Senza dubbio non hanno scelto a caso la giornata  di ieri 29 giugno, la festa dei santi Pietro e Paolo, in occasione della quale il Papa consegna, in segno di comunione con le Chiese locali, il
Continua
 
ALLA RUSSIA FA BENE IL BREXIT: ORA E' DIVENTATA UN ''PARADISO PER GLI INVESTITORI'' SCRIVONO GLI ANALISTI. E PUTIN SORRIDE

ALLA RUSSIA FA BENE IL BREXIT: ORA E' DIVENTATA UN ''PARADISO PER GLI INVESTITORI'' SCRIVONO GLI

giovedì 30 giugno 2016
MOSCA - Il Brexit fa male alla Ue e al tempo stesso rafforza gli stati che ne sono sempre rimasti fuori o peggio che la Ue ha "punito" con delle grottesche sanzioni. Si tratta della Russia,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA MERKEL AL CAPOLINEA: ATTACCHI CONTEMPORANEI DELLA CSU BAVARESE, DELL'ALLEATO SPD E DELLA GRANDE STAMPA TEDESCA

LA MERKEL AL CAPOLINEA: ATTACCHI CONTEMPORANEI DELLA CSU BAVARESE, DELL'ALLEATO SPD E DELLA GRANDE
Continua

 
L'ISIS E' PRONTO ALLA GUERRA IN LIBIA: ADDESTRA SOLDATI E RIATTIVA UN AEROPORTO. OBAMA ORDINA DI PREPARARE L'ATTACCO.

L'ISIS E' PRONTO ALLA GUERRA IN LIBIA: ADDESTRA SOLDATI E RIATTIVA UN AEROPORTO. OBAMA ORDINA DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

L'INDICE MANIFATTURIERO BRITANNICO BALZA DA 50,4 A 52,1 PUNTI A

1 luglio - LONDRA - Nel mese di giugno appena concluso e caratterizzato
Continua

SONDAGGIO: SALGONO LEGA E M5S, PD AL 31,2% TUTTI GLI ALTRI SCENDONO

1 luglio - Segno positivo per il Movimento 5 Stelle, che passa al 29% (+0,8%), e
Continua

L'INPS HA UN BUCO NASCOSTO - NEL BILANCIO - DI 90 MILIARDI DI EURO

30 giugno - ''Attualmente l'Inps ha affidato a Equitalia un carico di 141,8 miliardi
Continua

MARONI: ''LA GESTIONE MIGRANTI E' UNA VERGOGNA, IL CASO BORMIO E'

30 giugno - ''La gestione dell'immigrazione e' una vergogna. Oggi incontrero' il
Continua

I KAMIKAZE DELL'AEROPORTO DI ISTANBUL ARRIVAVANO DA RAQQA. TRE

30 giugno - ISTANBUL - Sarebbero del Tagikistan i 3 kamikaze che martedi' sera hanno
Continua

LA DEFLAZIONE ACCELERA IN ITALIA, L'EURO E' UN ESPERIMENTO FALLITO.

30 giugno - Accelera la deflazione in Italia a giugno. Secondo le stime preliminari
Continua

MINISTRO INTERNO THERESA MAY: ''BREXIT SIGNIFICA BREXIT. SENZA

30 giugno - LONDRA - Il ministro dell'Interno Theresa May, candidata favorita alla
Continua

HOLLANDE: MAI UN REFERENDUM COME QUELLO BRITANNICO (MA TUTTI LO

30 giugno - ''Le bugie, le semplificazioni, gli eccessi e la violenza che abbiamo
Continua

ANCHE OGGI IN FORTE RIALZO LA BORSA DI LONDRA, MIGLIORE D'EUROPA

29 giugno - LONDRA - Apertura anche oggi in forte rialzo per la Borsa di Londra,
Continua

BORSA DI TOKYO FESTEGGIA IL BREXIT: +1,59% ALLA CHIUSURA DI OGGI.

29 giugno - TOKYO - Chiusura molto positiva questa mattina (è sera in Giappone)
Continua

JUNCKER: ''PER IL MOMENTO'' NON C'E' ANCORA LA CORSA AGLI SPORTELLI

29 giugno - BRUXELLES - Alla sede della Ue si parla apertamente di dissesto del
Continua

CORBYN SFIDUCIATO 170 (A 40) PARLAMENTARI LABURISTI MA NON VUOLE

28 giugno - LONDRA - Nel miglior stile comunista staliniano, il leader e Segretario
Continua

CALDEROLI: ''13.000 AFRICANI TRASPORTATI IN ITALIA IN SETTE GIORNI''

28 giugno - ''Nell'ultima settimana sono sbarcati sulle coste italiane oltre 13.000
Continua

JUNCKER: ''LAVORERO' FINO ALL'ULTIMO (COGNAC) PER L'UNIONE

28 giugno - ''Non sono ne' malato ne' stanco. Fino all'ultimo respiro lavorero' per
Continua

LA BORSA DI LONDRA IN FORTE RIALZO E LA STERLINA RIPRENDE QUOTA

28 giugno - LONDRA - Forte rialzo dei mercati della Gran Bretagna dopo due giorni di
Continua

+++BREXIT FA VOLARE LA BORSA DI LONDRA: APERTURA IN FORTE RIALZO+++

28 giugno - LONDRA - Là dove sarebbe dovuta avvenire una catastrofe finanziaria per
Continua

L'ASIA CHE SI STA LIBERANDO DELLE RISERVE DI EURO ADESSO TORNA COL

28 giugno - MILANO - Le Borse asiatiche iniziano a voltare pagina, dopo il Brexit e
Continua

PER IL FINANCIAL TIMES IL PROSSIMO AD USCIRE SARA' L'ITALIA A

27 giugno - Dopo la Brexit ''l'Italia potrebbe essere il prossimo tassello di domino
Continua

LA FINANZA E LE BANCHE DELL'ASIA SONO IN FUGA DALL'EURO, CHE CADE A

27 giugno - L'Euro ancora sotto pressione sui mercati asiatici per le incertezze
Continua

BORSE UE VANNO GIU' ANCORA, MALE MILANO -4% PER COLPA DELLE BANCHE

27 giugno - Le Borse europee hanno mandato in fumo altri 282 miliardi di euro nei
Continua
Precedenti »