39.791.030
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA LIBERA CIRCOLAZIONE NELLA UE STA PER FINIRE E L'ITALIA DIVENTERA' UN GRANDE PARCHEGGIO MONDIALE DI CLANDESTINI

venerdì 22 gennaio 2016

BRUXELLES - Il braccio di ferro (o di gomma, a seconda delle opinioni) tra Renzi e la Commissione europea è arrivato al dunque: ci sono solo due possibilità. La prima, Renzi s'arrende.La seconda, finisce Schengen e l'Italia diventa un grande parcheggio di clandestini, dato che più nessuno di loro potrebbe varcare le frontiere italiane verso l'Europa.

"Se viene riconosciuta lo 0,2% della clausola dei migranti bene, domani mattina firmiamo per i tre miliardi alla Turchia", ha detto Renzi, mentre a Bruxelles diventa ufficiale l'ipotesi del ritorno dei controlli alle frontiere interne di Schengen fino almeno al 2018, ed il premier britannico David Cameron si scaglia contro una revisione del regolamento di Dublino che scardini il principio dell'onere di asilo per i Paesi di primo ingresso.

Capita, la situazione?

Il tempo per salvare l'area di libera circolazione è ridotto ormai quasi a zero e con la possibile attivazione dell'articolo 26 del codice Schengen che prevede espressamente la sospensione per anni del trattato in caso di minaccia "sistemica" alle frontiere dell'Unione europea. Esattamente quanto sta accadendo.

Secondo l'articolo 26, in caso di "carenze gravi e persistenti" nei controlli alle frontiere esterne, la Commissione Ue puo' proporre al Consiglio di raccomandare che uno o piu' Stati reintroducano i controlli alle frontiere interne, fino ad un massimo di due anni. Nel linguaggio contorto degli euroburocrati significa: fine della libera circolazione.

Teoricamente si tratterebbe di una strada da imboccare quale "ultima risorsa", a cui guardare se entro le prossime settimane le misure decise a 28 non inizieranno davvero a funzionare, e gli arrivi a diminuire.

Ma secondo fonti Ue il punto potrebbe essere gia' discusso al summit Ue di febbraio. Anche perche' dopo il 14 maggio i controlli reintrodotti da  Berlino saranno fuori tempo massimo e l'unica possibilita' per continuare a condurli in un quadro di legalita' sarebbe appunto l'articolo 26.

Il ministro dell'Interno tedesco Thomas de Maizière ha fatto sapere di volere i controlli di polizia a tutte le forntiere tedesche, indistintamente per chiunque voglia superarle, a tempo indeterminato.

"Al momento - dice - non vedo una data per sospenderli". La situazione politica interna resta complicata, col leader della Csu e presidente della Baviera Horst Seehofer che insiste sulla possibilita' di portare la cancelliera Angela Merkel di fronte all'Alta Corte se non ridurra' i flussi, in pratica intende incriminarla per violazione delle leggi della Germania, fosse poco.

Dal Forum di Davos il premier olandese Mark Rutte a nome dell'Olanda che è in carica per i rituali sei mesi alla presidenza del consiglio Ue ha dichiarato: "Restano sei-otto settimane per salvare Schengen. Se tutti i tasselli della costruzione messa in piedi dall'Europa per far fronte alla crisi dei profughi non andranno al posto in fretta, la primavera portera' nuovi picchi di arrivi che scardineranno il sistema".

Infatti, le orde africane e mediorientali che si muovono sulla rotta balcanica al momento sono rallentate dal freddo dell'inverno, oltre che dagli sbarramenti lungo tutti i confini di Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, e in parte Croazia e Slovenia.

Gli stessi toni li ha usati l'ambasciatore olandese nella riunione dei diplomatici dei 28 Paesi Ue in vista del consiglio informale dei ministri dell'Interno di lunedi' ad Amsterdam. Fonti della presidenza riassumono cosi' il messaggio: "E' passato il tempo della contemplazione (dell'invasione di clandestini in Europa). Dobbiamo agire in fretta".

Bruxelles intanto continua il pressing su Roma per i tre miliardi per i rifugiati in Turchia. Il portavoce Margaritis Schinas ha ripetuto come l'impegno politico sia stato preso a 28. Ma secondo il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni si tratta "di discussione che si risolvera' molto rapidamente".

David Cameron come detto prima, tutto al contrario affonda la proposta di revisione del regolamento di Dublino. Il suo portavoce ha precisato che ancora non c'e' una proposta formale ma il premier britannico "vuole mantenere questo meccanismo" che assicura a Londra il diritto di espulsione dei richiedenti asilo verso i Paesi europei dove e' avvenuto il loro primo approdo. E ha sottolineato anche che la Gran Bretagna "ha il diritto di opt out" in questa materia e che e' pronta ad usarlo in futuro. 

Ormai, è chiaro a tutti, tranne che ai vertici dell'italiano Pd, che Schengen è finito. La Ue com'era è finita. E inq uesto quadro, anche l'eurozona in quanto tale non ha più senso d'esistere.

Redazione Milano


LA LIBERA CIRCOLAZIONE NELLA UE STA PER FINIRE E L'ITALIA DIVENTERA' UN GRANDE PARCHEGGIO MONDIALE DI CLANDESTINI




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DISOCCUPAZIONE IN FORTE CRESCITA ABBATTE HOLLANDE MENTRE UNA MICIDIALE INCHIESTA SU SPIE E CORROTTI S'AVVICINA A SARKOZY

DISOCCUPAZIONE IN FORTE CRESCITA ABBATTE HOLLANDE MENTRE UNA MICIDIALE INCHIESTA SU SPIE E CORROTTI

martedì 27 settembre 2016
PARIGI - La pubblicazione ieri in serata dei dati sulla disoccupazione in Francia e' come un vento polare che soffia sull'ottimismo ostentato dal governo socialista ormai da diversi mesi in vista
Continua
 
CLAMOROSO: GRANDE STAMPA TEDESCA ELOGIA I BENEFICI DEL BREXIT PER LA GRAN BRETAGNA (PREPARAZIONE DELLA FINE DI EURO-UE)

CLAMOROSO: GRANDE STAMPA TEDESCA ELOGIA I BENEFICI DEL BREXIT PER LA GRAN BRETAGNA (PREPARAZIONE

martedì 27 settembre 2016
LONDRA - Non capita tutti i giorni che ad elogiare l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea sia il numero uno del più importante gruppo editoriale... tedesco. Invece, è esattamente
Continua
MPS VICINISSIMA AL DEFAULT. ''SALVATAGGIO'' DA PARTE DI UN FONDO SOVRANO ARABO? SOLO VOCI. (VIA DA EURO-UE O E' LA FINE)

MPS VICINISSIMA AL DEFAULT. ''SALVATAGGIO'' DA PARTE DI UN FONDO SOVRANO ARABO? SOLO VOCI. (VIA DA

lunedì 26 settembre 2016
Mentre sulla stampa internazionale si leggono articoli sempre più dubbiosi sulla tenuta della Ue e in molti casi non si considera più un tabù la fine di questo mostro che ha
Continua
 
FRONT NATIONAL CREA L'ASSOCIAZIONE ''LA MIA CITTA' SENZA IMMIGRATI'' A CUI ADERISCONO SUBITO MOLTI SINDACI (E IN ITALIA?)

FRONT NATIONAL CREA L'ASSOCIAZIONE ''LA MIA CITTA' SENZA IMMIGRATI'' A CUI ADERISCONO SUBITO MOLTI

lunedì 26 settembre 2016
LONDRA - Il governo socialista francese sta pensando di distribuire i 12mila immigrati che sono accampati a Calais  - nella famigerata "giungla" dove avvengono traficci illegali di ogni tipo -
Continua
LES ECHOS: ''SE L'USURA FOSSE IMPRESA, SAREBBE UNA DELLE PIU' FLORIDE D'ITALIA. FATTURA PIU' DELL'ENI'' (ADDIO, RENZI)

LES ECHOS: ''SE L'USURA FOSSE IMPRESA, SAREBBE UNA DELLE PIU' FLORIDE D'ITALIA. FATTURA PIU'

lunedì 26 settembre 2016
PARIGI - Riassumendo, si potrebbe dire che l'Italia è il Paese degli usurai. La pesantissima accusa arriva dalla Francia, e non da un giornale qualsiasi, dal principale quotidiano della
Continua
 
LA GERMANIA SI RIAVVICINA ALLA RUSSIA. IL VICE DELLA MERKEL VOLA A MOSCA E INCONTRA PUTIN: LE SANZIONI DEVONO FINIRE.

LA GERMANIA SI RIAVVICINA ALLA RUSSIA. IL VICE DELLA MERKEL VOLA A MOSCA E INCONTRA PUTIN: LE

giovedì 22 settembre 2016
MOSCA - Il vicecancelliere tedesco Sigmar Gabriel aveva subito mesi fa molte critiche dopo la sua visita in Russia, ovviamente perchè era stata considerata una visita "eretica" rispetto la
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SPECIALE LIBIA / SCONTRO FRONTALE TRA ITALIA E FRANCIA PER LA LIBIA: LO DENUNCIANO GENERALI ITALIANI (E RENZI TACE)

SPECIALE LIBIA / SCONTRO FRONTALE TRA ITALIA E FRANCIA PER LA LIBIA: LO DENUNCIANO GENERALI
Continua

 
TUTTI I GIORNALI TEDESCHI PRENDONO A SCHIAFFONI L'ITALIA DI RENZI CHE HA COPERTO STATUE AI MUSEI CAPITOLINI: VERGOGNA!

TUTTI I GIORNALI TEDESCHI PRENDONO A SCHIAFFONI L'ITALIA DI RENZI CHE HA COPERTO STATUE AI MUSEI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CONTINUA A PRECIPITARE DEUTSCHE BANK: OGGI PERDE IL 3,13% (IERI IL

27 settembre - FRANCOFORTE - Non si arresta la caduta di Deutsche Bank, che stabilisce
Continua

ANCHE RENZI PRONTO A ''SBLOCCARE'' I LAVORI (QUALI?) PER IL PONTE

27 settembre - ''Se siete in condizione di portare le carte, noi lo sblocchiamo''.
Continua

BOMBA ESPLODE NELLA NOTTE DAVANTI ALLA MOSCHEA DI DRESDA. NESSUN

27 settembre - BERLINO - Due ordigni artigianali sono esplosi davanti a una moschea e
Continua

SI VOTERA' IL 4 DICEMBRE PER IL REFERENDUM COSTITUZIONALE (DELLA

26 settembre - ROMA - Alla fine, il governo Renzi si è deciso: il referendum
Continua

+++DRAGHI: RISCHIO DESTABILIZZAZIONE DELL'EURO+++

26 settembre - ''Per ristabilire la fiducia tra le nazioni e i popoli e' importante che
Continua

ALFANO: FINITI SOLDI PER PAGARE ACCOGLIENZA MIGRANTI? DITELO A

26 settembre - ROMA - ''Occorre reperire le risorse per pagare i nostri creditori, ma
Continua

SARKOZY: ''DESIDERO LA VITTORIA DI HILLARY CLINTON'' (MARINE LE PEN

26 settembre - PARIGI - L'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, candidato alle
Continua

SALVINI: ''83% DEGLI ITALIANI VUOLE CONTROLLO DELLE FRONTIERE, 48%

26 settembre - ''Secondo un sondaggio pubblicato da 'La Repubblica' (giornale non certo
Continua

SONDAGGIO: CALANO PD M5S E LEGA, TRA I LEADER STEFANO PARISI BATTE

23 settembre - Il classico sondaggio del venerdì sulle forze politiche italiane e i
Continua

FRANCIA: PIL 2° TRIMESTRE COL SEGNO MENO, LA BCE HA FALLITO LE

23 settembre - PARIGI - Altro che ripresa economica e ''moderata la costante crescita
Continua

LA RAGGI: NO ALLE OLIMPIADI DEL MATTONE, STIAMO ANCORA PAGANDO

21 settembre - ROMA - Virginia Raggi spiega il No alla candidatura delle Olimpiadi
Continua

PRESIDENZIALI IN AUSTRIA: IL VOTO SARA' IL 4 DICEMBRE (IL

21 settembre - VIENNA - Il Parlamento austriaco ha scelto il 4 dicembre come data per
Continua

SONDAGGIO IN RUSSIA: SOLO IL 29% E' ''PREOCCUPATO'' PER LE SANZIONI

21 settembre - MOSCA - Sanzioni Usa-Ue? Chi se ne frega. Solo il 29% dei russi e'
Continua

DUE ARMATI DI COLTELLI TENTANO L'ASSALTO ALL'AMBASCIATA ISRAELIANA

21 settembre - ISTANBUL - Le due persone che hanno tentato di attaccare questa mattina
Continua

SOFFERENZE DELLE BANCHE ITALIANE IN CONTINUA - INARRESTABILE -

20 settembre - Le sofferenze nette iscritte a bilancio dalle banche italiane sono
Continua

TRUMP: BOMBE E ACCOLTELLAMENTI COLPA DELLE POLITICHE DI OBAMA E

19 settembre - WASHINGTON - ''Gli attacchi di sabato dimostrano che le fallite
Continua

TERZA BOMBA INESPLOSA TROVATA A NEW YORK NEL QUARTIERE DI CHELSEA A

18 settembre - NEW YORK - Un ''dispositivo sospetto'' e' stato trovato in un terzo sito
Continua

TROVATO SECONDO ORDIGNO INESPLOSO A MANHATTAN COME QUELLO DELLA

18 settembre - NEW YORK - Un secondo ordigno e' stato trovato sulla 27ma strada a New
Continua

++++ALERT IN BORSA A MILANO: UNICREDIT -6%++++ TUTTE LE BANCHE

16 settembre - MILNO - BORSA - Nella giornata più difficile degli ultimi anni, il
Continua

E' NATA GINEVRA, LA FIGLIA DI GIORGIA MELONI (AUGURI DA TUTTI NOI

16 settembre - ''Mamma Giorgia e papa' Andrea annunciano la nascita di Ginevra''. E'
Continua
Precedenti »