43.306.307
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA REPUBBLICA CECA SBARRA I CONFINI AI MIGRANTI ISLAMICI: INTEGRAZIONE SOLO PER STRANIERI CON CULTURA SIMILE ALLA NOSTRA

lunedì 18 gennaio 2016

PRAGA -  Cresce nella Repubblica ceca il fronte anti migranti. Alle dichiarazioni del presidente Milos Zeman - il quale ieri ha definito "impensabile integrare i profughi provenienti dai Paesi islamici" - si aggiungono quelle del vicepremier Andrej Babis, secondo il quale la Repubblica ceca non può accogliere migranti dai Paesi mediorientali.

"Non abbiamo obblighi in tal senso e secondo me non possiamo neanche farlo. Abbiamo già tanti problemi in casa - con tanti cittadini che vivono ai limiti della miseria - da non poterci occupare anche dei profughi", ha detto il vice premier.

Le posizioni del capo dello stato Zeman non sono una novità e coincidono con quelle espresse dall'assoluta maggioranza della popolazione di questo Paese, secondo i sondaggi con percentuali che sfiorano l'80%.

Zeman nell'ultimo anno in più di una occasione non è andato per il sottile nel dirsi contrario a ogni ipotesi di accoglienza. "E' praticamente impossibile integrare la comunità musulmana nella società europea. L'esperienza di paesi occidentali, dove si sono creati ghetti e località di esclusione sociale ne sono la prova più evidente" ha ribadito Zeman nel corso di una intervista concessa ai media locali, senza mancare di aggiungere: "lasciamo che abbiano la loro cultura e le loro usanze nei loro paesi, ed evitiamo che le portino qui in Europa, se non vogliamo che si finisca come a Colonia" ha detto con riferimento ai casi di molestie sessuali denunciati da numerose donne nella città tedesca la notte di Capodanno, molestie fatte da migranti nordafricani e mediorientali arrivati a centinaia di migliaia in Germania per colpa della politica delle "frontiere aperte" praticata dal governo Merkel dalla scorsa estate.

"L'integrazione è possibile solo con stranieri che hanno una cultura simile alla nostra, anche se le similitudini possono essere di varia natura" ha aggiunto Zeman, indicando come esempio di integrazione in Repubblica ceca gli ucraini e i vietnamiti, le minoranze straniere più numerose in questo Paese.

In qualche misura più sorprendenti appaiono però oggi a Praga le dichiarazioni del vicepremier e ministro delle finanze Andrej Babis, il miliardario leader del Movimento dei Cittadini Scontenti (Ano), seconda forza del governo ceco. Mai prima d'ora infatti un membro dell'esecutivo di Praga si era espresso in maniera così netta contro progetti di accoglienza dei profughi. "Nelle ultime settimane e dopo Colonia, la situazione relativa alla crisi migratoria è tale che della possibilità di accogliere profughi non possiamo più neanche parlarne" ha detto Babis, considerato oggi il vero uomo forte della politica ceca, coi sondaggi che costantemente lo indicano al top della popolarità fra gli elettori. "Le frontiere di Schengen devono essere chiuse, come quelle che separano la Slovacchia dall'Ucraina e la Ungheria dalla Serbia". 

Nota a margine, ma non troppo, riguarda la collocazione politica del presidente Zeman: sta con centrosinistra, in "Europa". Lo stesso centrosinistra - al parlamento Ue - al quale aderisce il Pd di Renzi...

Redazione Milano.


LA REPUBBLICA CECA SBARRA I CONFINI AI MIGRANTI ISLAMICI: INTEGRAZIONE SOLO PER STRANIERI CON CULTURA SIMILE ALLA NOSTRA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

REPUBBLICA   CECA   PRAGA   MUSULMANI   MIGRANTI   ISLAMICI   CONFINI   BLOCCO   RESPINTI   UE   OCCIDENTALI   BRUXELLES   EUROPA   ZEMAN   BABIC   VICE   PREMIER    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
 
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua
 
IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META' FUORI'' (THERESA MAY)

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META'

martedì 17 gennaio 2017
LONDRA - La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il Financial Times  questa mattina, mettera' alla prova i mercati valutari oggi, quando annuncera' un taglio netto con l'Unione
Continua
IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA DETTO ''SOVRANISTA'')

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA

martedì 17 gennaio 2017
ROMA - "I sovranisti sono tutti quelli che vogliono mettere al centro della propria proposta gli interessi nazionali, la tutela delle nostre imprese, del made in Italy, la difesa dei confini, la
Continua
 
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PIANO SEGRETO DELLA COMMISSIONE UE PER DESTABILIZZARE LA POLONIA USANDO GLI SCONFITTI (DI SINISTRA) ALLE ELEZIONI

PIANO SEGRETO DELLA COMMISSIONE UE PER DESTABILIZZARE LA POLONIA USANDO GLI SCONFITTI (DI SINISTRA)
Continua

 
PER LA STAMPA TEDESCA, LA LINEA DEL ''RIGORE'' VOLUTO DALLA GERMANIA E' ''DERAGLIATA'' E ORA NELLA UE REGNA SOVRANO IL CAOS.

PER LA STAMPA TEDESCA, LA LINEA DEL ''RIGORE'' VOLUTO DALLA GERMANIA E' ''DERAGLIATA'' E ORA NELLA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua
Precedenti »