39.837.958
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

TRENTATRE' BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO SONO SULL'ORLO DEL FALLIMENTO E ALTRE 100 (CENTO!) LO SARANNO ENTRO 18 MESI

giovedì 14 gennaio 2016

Dalla tempesta che si è scatenata sulle banche italiane, non potevano rimanere escluse le banche di credito cooperativo, che  sono finite dritte nell’occhio del ciclone.

Secondo le stime più recenti, il 10% delle BCC sarebbe a rischio. Infatti secondo uno studio condotto da Mediobanca sui bilanci 2013 (al momento non sono disponibili studi più recenti), 33 BCC su 300 prese in considerazione, mostravano un livello di crediti malati (sofferenze, incagli e debiti ristrutturati) superiore al 20%, che è considerato il livello di guardia oltre il quale la situazione rischia di degenerare in modo drammatico, come la storia di MPS, Banca dell’Etruria, e disastri simili ha dimostrato nel corso degli ultimi anni e mesi.

L’idea che è balenata dalle parti del premier non eletto è quella di spingere per un accorpamento  delle BCC in un’unica realtà, questo per “scaricare” sulle bcc sane il marciume di quelle che sono state mal gestite.

Il punto, tuttavia, è un altro: a fronte delle 33 banche di credito cooperativo  considerate in stato di pre-morienza, ne esiste un altro centinaio che da qui ai prossimi 18 mesi (mesi, non anni!) potrebbero vedere la propria situazione deteriorarsi in modo preoccupante.

Il punto, non è tanto l’idea di creare una “super bcc” che svolga da funzione di coordinamento e che faccia confluire in un fondo di garanzia i patrimoni di quelle più solide a favore di quelle “marce”, ma il fatto che senza un intervento radicale sulla gestione dell’intero sistema bancario, tra qualche anno anziché trovarci tanti piccoli malati, ci troveremo un altro gigante con l’encefalogramma piatto e miliardi e miliardi di euro di risparmi dei cittadini andati in fumo per effetto del bail in “alla cipriota”.

Il fatto, è che se siamo giunti all’allarme rosso, al rischio concreto che buona parte del sistema bancario salti per aria, è perché la politica ha rinunciato al suo ruolo guida e si è fatta dettare le regole dai top manager delle banche e dagli economisti à la carte fanatici del neoliberismo monetarista a tal punto da far sembrare pure il loro padre spirituale Milton Friedman un timido agnellino. Gli stessi economisti, per inciso, che strepitavano contro il ritorno alla lira ed al rischio di una svalutazione del 30% e che hanno applaudito alla medesima svalutazione dell’euro.

I mali hanno origini lontane, nei governi di sinistra di Clinton e di Blair, capostipiti della deregolamentazione del sistema bancario e della loro profetessa in salsa germanica, Angela Merkel, che si guarda bene dal porre un freno alle scorribande delle banche teutoniche e mantiene fuori da qualsiasi tipo di controllo le banche locali.

In questo clima da gangster, era inevitabile che si giungesse a questo epilogo, col guaio che sono gli stessi protagonisti che hanno messo in mano ai killer, ovvero ai manager delle banche, le armi per compiere la più colossale rapina che la storia economica conosca, a dettare le leggi ed a pretendere che il conto venga pagato dalle vittime.

Le Banche di credito cooperativo, le ex casse rurali ed artigiane, proprio per le loro caratteristiche, sarebbero un formidabile volano per lo sviluppo del tessuto produttivo italiano, ma spesso sono state gestite in modo clientelare per aiutare “gli amici degli amici”, alla pari degli istituti maggiori, e non avrebbe potuto essere diversamente.

Il problema investe, chiaramente, in modo pesante non solo i correntisti, ma anche le centinaia di migliaia di piccole e medie imprese che hanno sempre utilizzato il sistema delle BCC per sostenersi e crescere e che in caso di collasso del sistema, vedrebbero preclusa in molti casi la stessa possibilità di sopravvivere.

Cosa ci riserva il futuro? Purtroppo tempesta e questo perché un’intera generazione di politici, se non due, ha preferito diventare servo della finanza (che è ben diverso dal capitalismo produttivo) anziché svolgere il proprio compito di guida. 

Luca Campolongo

Fonti:

http://www.corriere.it/economia/16_gennaio_11/banche-tutte-novita-le-cooperative-ecco-cosa-cambia-5b8b9134-b82c-11e5-8210-122afbd965bb.shtml

http://www.lettera43.it/economia/finanza/banche-a-rischio-collasso-adesso-e-allerta-bcc_43675227101.htm

http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2016/01/11/riforma-bcc-decreto-prossima-settimana_5ace41f8-9fba-4175-893c-832142a1a28c.html

 


TRENTATRE' BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO SONO SULL'ORLO DEL FALLIMENTO E ALTRE 100 (CENTO!) LO SARANNO ENTRO 18 MESI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BANCHE   CREDITO   COOPERATIVO   ITALIA   FALLIMENTO   BAIL IN   RENZI   GOVERNO   CREDITI   MARCI   CORRENTISTI   IMPRESE   MERKEL   GERMANIA   GANGSTER   BCE   UE   KILLER    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
COMMISSIONE UE PERMETTERA' ADDITIVI CANCEROGENI MA 140.000 IN EUROPA HANNO FIRMATO PETIZIONE CONTRO (SILENZIO IN ITALIA)

COMMISSIONE UE PERMETTERA' ADDITIVI CANCEROGENI MA 140.000 IN EUROPA HANNO FIRMATO PETIZIONE CONTRO

giovedì 29 settembre 2016
LONDRA - Probabilmente nessuno e' al corrente del fatto che 140mila persone hanno sottoscritto una petizione per impedire che la UE approvi degli additivi cancerogeni e la cosa non deve sorprendere
Continua
 
LE FIGARO: RENZI PREPARA UN FINANZIARIA ELETTORALE PER PROVARE A VINCERE IL REFERENDUM, SAPENDO CHE LA UE LA BOCCERA'

LE FIGARO: RENZI PREPARA UN FINANZIARIA ELETTORALE PER PROVARE A VINCERE IL REFERENDUM, SAPENDO CHE

giovedì 29 settembre 2016
PARIGI - Ormai, per sapere che accade in Italia, sul versante del governo, della politiica, della finanza pubblica e dello stato - soprattutto - dei conti pubblici, l'unica possibilità che
Continua
OBAMA SCONFITTO: CADE IL SUO ''VETO'' A INTENTARE CAUSA ALL'ARABIA SAUDITA DA PARTE DEI PARENTI DELLE VITTIME DELL'11/9

OBAMA SCONFITTO: CADE IL SUO ''VETO'' A INTENTARE CAUSA ALL'ARABIA SAUDITA DA PARTE DEI PARENTI

giovedì 29 settembre 2016
WASHINGTON - La sconfitta più grave per Obama arriva al crepuscolo della sua presidenza e getta una lunga ombra negativa su tutto il partito democratico, inclusa la candidata Clinton. Il
Continua
 
TRAMONTO DELL'EURO: ANCHE ''L'ULTIMO GIAPPONESE'' ZINGALES S'ARRENDE: ''TORNI LA LIRA, SE NON C'E' POLITICA FISCALE COMUNE''

TRAMONTO DELL'EURO: ANCHE ''L'ULTIMO GIAPPONESE'' ZINGALES S'ARRENDE: ''TORNI LA LIRA, SE NON C'E'

mercoledì 28 settembre 2016
"O introduciamo una politica fiscale comune che aiuti i paesi in difficoltà o dobbiamo recuperare la nostra flessibilità di cambio”, ovvero dobbiamo tornare alla lira. Parole di
Continua
SARKOZY FINANZIATO DA GHEDDAFI PER DIVENTARE PRESIDENTE:TROVATI DOCUMENTI CHE PROVANO VERSAMENTI PER 6,5 MILIONI DI EURO

SARKOZY FINANZIATO DA GHEDDAFI PER DIVENTARE PRESIDENTE:TROVATI DOCUMENTI CHE PROVANO VERSAMENTI

mercoledì 28 settembre 2016
PARIGI - Nuovo duro colpo all'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, che attualmente guida il principale partito di opposizione I Repubblicani (Lr, ex Ump) e che si e' candidato alle primarie con
Continua
 
WALL STREET JOURNAL: IL GOVERNO ITALIANO S'E' AFFIDATO A UN IMPROBABILE SALVATORE PER LE BANCHE PERICOLANTI: J.P.MORGAN

WALL STREET JOURNAL: IL GOVERNO ITALIANO S'E' AFFIDATO A UN IMPROBABILE SALVATORE PER LE BANCHE

mercoledì 28 settembre 2016
NEW YORK - Il governo Renzi si è "affidato" a una delle tre più potenti banche d'affari degli Stati Uniti e del mondo per provare a salvare dal crack Mps e le altre banche italiane
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
UE PREME, RENZI IN TRAPPOLA: 200 MILIARDI DI CREDITI MARCI DELLE BANCHE ITALIANE PROVOCHERANNO IL ''BAIL IN'' DELL'ITALIA

UE PREME, RENZI IN TRAPPOLA: 200 MILIARDI DI CREDITI MARCI DELLE BANCHE ITALIANE PROVOCHERANNO IL
Continua

 
MPS A UN PASSO DAL BAIL IN: BRUCIATI 8 MILIARDI DI CAPITALE, SE LA BCE IMPONE UN ALTRO AUMENTO, E' FINITA. FARA' DEFAULT

MPS A UN PASSO DAL BAIL IN: BRUCIATI 8 MILIARDI DI CAPITALE, SE LA BCE IMPONE UN ALTRO AUMENTO, E'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IL COMUNE DI ROMA CHIEDE 600.000 EURO DI DANNI ALL'EX SINDACO

29 settembre - Centomila euro per il danno funzionale e altri 500 mila per il danno di
Continua

AMMIRAGLIO GIRARDELLI: VA REPLICATO IN LIBIA IL ''MODELLO'' TUNISIA

29 settembre - Per risolvere il problema delle partenze di migranti dalla Libia, devono
Continua

GOVERNO TEDESCO PREPARA IL PIANO DI SALVATAGGIO PER DEUTSCHE BANK

28 settembre - Il governo tedesco e le autorita' di vigilanza finanziaria stanno
Continua

CALDEROLI: ''L'INTERVISTA DI DE BENEDETTI E' L'AVVISO DI SFRATTO A

28 settembre - ''Se uno dei 'poteri forti' per eccellenza del nostro Paese come De
Continua

SALVINI: ''SE LA UE E' QUELLA DELLA BOLKESTEIN, MEGLIO SOLI''

28 settembre - ''Se l'Unione Europea e' quella della Bolkestein allora io dico 'meglio
Continua

CONTINUA A PRECIPITARE DEUTSCHE BANK: OGGI PERDE IL 3,13% (IERI IL

27 settembre - FRANCOFORTE - Non si arresta la caduta di Deutsche Bank, che stabilisce
Continua

ANCHE RENZI PRONTO A ''SBLOCCARE'' I LAVORI (QUALI?) PER IL PONTE

27 settembre - ''Se siete in condizione di portare le carte, noi lo sblocchiamo''.
Continua

BOMBA ESPLODE NELLA NOTTE DAVANTI ALLA MOSCHEA DI DRESDA. NESSUN

27 settembre - BERLINO - Due ordigni artigianali sono esplosi davanti a una moschea e
Continua

SI VOTERA' IL 4 DICEMBRE PER IL REFERENDUM COSTITUZIONALE (DELLA

26 settembre - ROMA - Alla fine, il governo Renzi si è deciso: il referendum
Continua

+++DRAGHI: RISCHIO DESTABILIZZAZIONE DELL'EURO+++

26 settembre - ''Per ristabilire la fiducia tra le nazioni e i popoli e' importante che
Continua

ALFANO: FINITI SOLDI PER PAGARE ACCOGLIENZA MIGRANTI? DITELO A

26 settembre - ROMA - ''Occorre reperire le risorse per pagare i nostri creditori, ma
Continua

SARKOZY: ''DESIDERO LA VITTORIA DI HILLARY CLINTON'' (MARINE LE PEN

26 settembre - PARIGI - L'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, candidato alle
Continua

SALVINI: ''83% DEGLI ITALIANI VUOLE CONTROLLO DELLE FRONTIERE, 48%

26 settembre - ''Secondo un sondaggio pubblicato da 'La Repubblica' (giornale non certo
Continua

SONDAGGIO: CALANO PD M5S E LEGA, TRA I LEADER STEFANO PARISI BATTE

23 settembre - Il classico sondaggio del venerdì sulle forze politiche italiane e i
Continua

FRANCIA: PIL 2° TRIMESTRE COL SEGNO MENO, LA BCE HA FALLITO LE

23 settembre - PARIGI - Altro che ripresa economica e ''moderata la costante crescita
Continua

LA RAGGI: NO ALLE OLIMPIADI DEL MATTONE, STIAMO ANCORA PAGANDO

21 settembre - ROMA - Virginia Raggi spiega il No alla candidatura delle Olimpiadi
Continua

PRESIDENZIALI IN AUSTRIA: IL VOTO SARA' IL 4 DICEMBRE (IL

21 settembre - VIENNA - Il Parlamento austriaco ha scelto il 4 dicembre come data per
Continua

SONDAGGIO IN RUSSIA: SOLO IL 29% E' ''PREOCCUPATO'' PER LE SANZIONI

21 settembre - MOSCA - Sanzioni Usa-Ue? Chi se ne frega. Solo il 29% dei russi e'
Continua

DUE ARMATI DI COLTELLI TENTANO L'ASSALTO ALL'AMBASCIATA ISRAELIANA

21 settembre - ISTANBUL - Le due persone che hanno tentato di attaccare questa mattina
Continua

SOFFERENZE DELLE BANCHE ITALIANE IN CONTINUA - INARRESTABILE -

20 settembre - Le sofferenze nette iscritte a bilancio dalle banche italiane sono
Continua
Precedenti »